Home > DueRuote > Suzuki: la nuova KATANA al centro dei riflettori della Design Week milanese

Suzuki: la nuova KATANA al centro dei riflettori della Design Week milanese

E chi acquisterà la moto entro fine aprile riceverà in omaggio il silenziatore Akrapovic in titanio!

La nuova Suzuki KATANA sceglie per il suo debutto una duplice presenza all’interno del Fuorisalone, nell’ambito della Milano Design Week, un evento che si è ormai affermato come il più importante al mondo nel settore del design, anche grazie al suo continuo intreccio con i temi dell’arte, della moda, della tecnologia e della mobilità.

Dove

Un esemplare di KATANA è stato parte della mostra «Smart City: People, Technology and Materials» nel milanese Superstudio 13, con un sorprendente allestimento caratterizzato da un gioco di luci mozzafiato e dalla presenza sulla scena, chiaro riferimento al nome, di lame affilate che ha esaltato il tipico stile esclusivo che la rende immediatamente individuabile. Una seconda KATANA è stata inoltre visibile presso il Material Village di via Tortona 27, nell’area più glamour e vivace del capoluogo lombardo.

Dal design all’interazione

Oggi, come negli anni 80, la KATANA stravolge le regole mettendo nuovamente il design al centro del progetto e riproponendo quindi quel leggendario approccio attraverso una rivisitazione di quelle forme ispirate alle mitiche spade tradizionali giapponesi.

Con tali lame si riveste sia idealmente che stilisticamente la tecnologia più avanzata che muove la nuova KATANA stimolando così il pilota a diventare un tutt’uno con sua moto e portando tale interazione in una nuova dimensione.

Questa integrazione totale è immediatamente avvertibile anche nella guida grazie a un telaio rigido e compatto e a sospensioni regolabili al top che permettono alla KATANA di seguire le traiettorie impostate dal suo pilota con precisione assoluta.

L’impianto frenante, dotato di pinze anteriori ad attacco radiale Brembo, assicura potenza e modulabilità ed è supportato da un sofisticato sistema ABS Bosch. Il quadro tecnico è arricchito poi dai sistemi Suzuki Easy Start System e Low RPM Assist, che facilitano avviamenti e partenze, e dal controllo elettronico della trazione regolabile e disattivabile. La sua presenza rende più agevole la gestione dei 150 CV di potenza del motore, che ha un’erogazione robusta sin dai regimi più bassi e una progressione esaltante. 

Un sound e un’offerta imperdibili

Chi volesse rendere il suono del quattro cilindri di Hamamatsu ancora più pieno e corposo senza aggravio di costi ha in questo periodo un’opportunità eccezionale. Ogni KATANA acquistata entro il 30 aprile sarà infatti consegnata in una speciale Launch Edition, con un fantastico silenziatore Akrapovic in titanio compreso nel prezzo di 13.690 euro f.c.. Si tratta di un accessorio che è in realtà uno splendido «necessorio» per chi desidera esaltare la sportività della linea della KATANA e dare un timbro più deciso al suo motore. Normalmente il suo costo sarebbe di 900 euro, cifra che si traduce dunque in uno straordinario vantaggio cliente. 

Commercializzata anche tramite un sito dedicato

La moto può essere eventualmente prenotata anche online, attraverso una particolare sezione del sito che Suzuki ha dedicato alla KATANA.

All’indirizzo moto.suzuki.it/katana si trovano testi, foto e video che illustrano agli appassionati la filosofia del modello e spiegano il suo profondo legame con i mondi dei samurai e dei maestri spadai giapponesi. 

Samurai su due ruote

Con l’arrivo dei primi esemplari presso la rete dei concessionari, Suzuki ha infine inserito la KATANA nel gruppo delle moto protagoniste del DemoRide Tour 2019.

L’iniziativa – che coinvolge numerosi concessionari sparsi su tutto il territorio nazionale – dà modo agli appassionati di provare gratuitamente su strada non solo la nuova Katana ma anche l’intera gamma delle moto Suzuki.

Per saltare in sella alla KATANA e toccare con mano le sue grandi qualità è sufficiente registrarsi online sul sito suzukitour.it e selezionare poi la data e il luogo preferiti.

Il sito permette di controllare immediatamente la disponibilità della moto nelle varie fasce orarie previste per i DemoRide.

Le prove hanno una durata di circa 30 minuti e si svolgono su strade aperte al traffico, sotto la guida di apripista dell’organizzazione Suzuki.

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email