Home > Automotive > Auto > Qoros, in arrivo un quarto modello?

Qoros, in arrivo un quarto modello?

Il costruttore cinese punta sulla qualità e non sul prezzo per affrontare la concorrenza dei giganti europei

Fin dal 2013 il costruttore cinese ha fatto la sua sede europea a Bratislava, in Slovacchia, dove è già in vendita a poco più di 20.000 euro la Qoros 3 Sedan in una versione full optional. Rispetto ad altri costruttori cinesi che sono entrati nel mercato europeo con veicoli dal prezzo molto concorrenziale, ma spesso a scapito della qualità delle rifiniture e della sicurezza, Qoros punta di più sulla qualità ed è proprio su questo piano che vuole mettersi in concorrenza con i grossi produttori europei. Anche per mantenere l’impegno di realizzare una nuova vettura ogni 6 mesi, sulle strade europee sta circolando un nuovo modello ancora molto camuffato. Forse una 3 City SUV con la motorizzazione ibrida e trazione integrale.

Purtroppo la diffidenza è ancora molto forte e per il momento le vendite sono limitate ai Paesi dell’est Europa. In questo periodo di «aspettativa», Qoros amplia la sua produzione e dopo la 3 Sedan, la 3 Hatch e la 3 City SUV, presentata nel 2014 al Salone di Guangzhou e la più recente 2 SUV PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle), vista in anteprima al Salone di Ginevra lo scorso marzo e presentata ufficialmente al Salone di Shanghai alla fine di aprile.

A proposito di motori, i modelli attualmente in produzione, che si avvalgono dello stesso pianale con il passo di 2.694 mm, hanno anche lo stesso propulsore, un 4 cilindri da 1,6 litri turbo a benzina e 154 cv con cambio a 6 rapporti a doppia frizione e trazione anteriore.

La 2 SUV PHEV, essendo ancora concept, non è stato ancora deciso quale motore termico sarà montato sotto il cofano per la trazione anteriore, forse il solito 4 cilindri da 1,6 litri, oppure un nuovo 3 cilindri turbo da 130 cv.  Comunque sia, sull’asse posteriore troviamo il sistema ERA (Electric Rear Axle) con 2 motori elettrici per la trazione posteriore, alimentati da un pacco batterie ad alta densità montato sotto il pianale. Questa motorizzazione ibrida è prodotta in joint-venture tra Saab Automobile e Amercan Axle Manufacturing (AAM).

Forse nel 2016 arriverà il tanto atteso Diesel, magari con il cambio automatico, probabilmente sarebbe la chiave per entrare anche negli altri mercati europei.

Le potenzialità produttive ci sono, considerando che l’obiettivo del Marchio è portare lo stabilimento cinese di Changshu alla sua massima produttività entro il 2016, cioè 150.000 unità all’anno. Forse l’obiettivo è troppo ambizioso, visto che lo scorso anno Qoros ha venduto solo 7.000 vetture e solo 51 in Europa. Sulla qualità del prodotto però non c’è nessun dubbio, oltre alle 5 stelle ottenute nei crash test Euro NCAP, Qoros offre una garanzia di 7 anni e si impegna a risolvere qualsiasi problema sulle sue vetture in meno di 24 ore.

[ Paolo Pauletta ]

 

Print Friendly, PDF & Email