Home > Automotive > Ginevra 2013: LaFerrari è la nuova Ferrari

Ginevra 2013: LaFerrari è la nuova Ferrari

È stata presentata al Salone elevetico la più potente e veloce Ferrari di sempre. Ha 963 cv e tocca i 350 km/h

  • nuova-ferrari-laferrari-0
  • nuova-ferrari-laferrari-1
  • nuova-ferrari-laferrari-2
  • nuova-ferrari-laferrari-3
  • nuova-ferrari-laferrari-4
  • nuova-ferrari-laferrari-5
  • nuova-ferrari-laferrari-6
  • nuova-ferrari-laferrari-7
  • nuova-ferrari-laferrari-8

L’auto più attesa dagli appassionati di tutto il mondo è ora realtà. Svelata poche ore fa al Salone di Ginevra, LaFerrari è la più estrema vettura mai uscita dagli stabilimenti di Maranello, un concentrato di tecnologia, frutto dell’esperienza maturata in Formula1. Pochissima fantasia nella scelta del nome, si contrappone (per fortuna) a grandi trovate ingegneristiche: LaFerrari ha infatti un sistema di propulsione ibrido che sfrutta la tecnologia HY-KERS.

La più efficiente

Il design, curato da Flavio Manzoni, è ispirato a quello della gloriosa P4/5. Su questa supercar ogni elemento è concepito per il raggiungimento della massima efficienza aerodinamica (è la migliore al mondo con una valore di “3”). Lunga 4,70 m, larga 1,99 e alta 1,11, ha un passo di 2,65 m; le portiere si aprono verso l’alto (come la Lamborghini Diablo, per intenderci). L’interno riprende quello della 458, ma qui si respira un’aria da auto da corsa, con il sedile del guidatore fisso e pedaliera e volante regolabili.

Quasi mille cavalli!

Dicevamo del  sistema HY-KERS, composto da un V12 di 6.2 litri che sviluppa 800 cv a 8.250 giri, accoppiato ad un motore elettrico da 120 kW (163 cv) per una potenza totale di 963 cv ed una coppia altrettanto sbalorditiva superiore ai 900 Nm.  Il pacco batterie pesa 60 kg è alloggiato nel pianale, la ricarica avviene in frenata e quando il V12 produce coppia in eccesso. A differenza della sua concorrente d’elezione, la McLaren P1 , questa Ferrari non può andare in modalità full electric, ma le emissioni di CO2 sono comunque basse: 330 g/km.

Record a Fiorano

Da capogiro le prestazioni, con una velocità massima di 350 km/h, uno scatto da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi, che salgono a 7 per raggiungere i 200 km/h e appena 15 per sfondare il muro dei 300 km/h. Ma ciò che più conta è il responso del cronometro in pista: ebbene LaFerrari gira a Fiorano in 1 minuto e 20 secondi, 5 secondi in meno della Enzo e 3 in meno rispetto alla F12.

È quindi con giustificato orgoglio che a Maranello hanno attribuito a questa supercar l’emblematico nome de “LaFerrari”, un’auto chiamata non ad offuscare – se solo fosse possibile – gli altri modelli della casa del Cavallino bensì ad assorbirne, goccia a goccia, storia, stile, potenza ed essenza. È quello che ha sottolineato il Presidente Montezemolo, nella piena consapevolezza di presentare alla Storia un altro mito.

Valerio Maura

http://ferrari-4me.weebo.it/static/2013-03-04_v3_ferrari_3_4_BACK_packshot_versB_mp4_1080p_22000Kbp-800.mp4

Print Friendly, PDF & Email