Home > Automotive > BMW M8, dal preparatore Manhart una speciale elaborazione

BMW M8, dal preparatore Manhart una speciale elaborazione

Denominata «MH 800», la coupé di BMW dispone ora di 823 cavalli di potenza e di 1.070 Nm di coppia

Il noto tuner tedesco,  ha firmato un’elaborazione che ha adeguato ai nuovi valori di coppia e potenza anche telaio, scarichi e aerodinamica. Non più nero e oro, sinora colori ufficiali del tuner, ma blu opaco e nero, una combinazione cromatica che sottolinea l’assetto rasoterra basato su sospensioni regolabili KW e su pneumatici monstre: da 295/30 ZR21 al posteriore e 275/30 ZR21 all’anteriore, la cui mescola ed impronta a terra divengono indispensabili per poter gestire gli 823 cavalli di potenza ed i 1.070 Nm di coppia generati dal propulsore V8 BMW 4,4 litri biturbo «rivisto» da Manhart.

Per arrivare a tali livelli il tuner tedesco ha: 

  • sostituito il turbo, il sistema di raffreddamento, quello di aspirazione e l’impianto di scarico che ora presenta aggressivi terminali da 10 cm di diametro;
  • rimosso il filtro antiparticolato e il catalizzatore, operazioni che escludono – come precisato nella brochure ufficiale (MANHART-MH8-800-Expose-ENG.pdf (manhart-performance.de) –  l’omologazione TUV in Germania e di conseguenza, negli altri paesi membri dell’UE (a meno che qualcuno non cerchi di farsi omologare il mezzo come esemplare unico, impresa non facile e certamente costosa);
  • rivisto l’aerodinamica inserendo nuove prese d’aria frontali, minigonne, splitter e spoiler realizzati ovviamente in fibra di carbonio;
  • rivisitato il già lussuoso abitacolo con l’inserimento, nel modello di presentazione,  di particolari in alcantara e carbonio, ferma restando la possibilità di personalizzare il tutto in base ai gusti dei soli 10 fortunati clienti ai quali è destinata questa limitatissima… serie speciale.

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email