Home > Automotive > Attualità > Da Westport Fuel Systems 60.000 sistemi GPL per l’Algeria

Da Westport Fuel Systems 60.000 sistemi GPL per l’Algeria

Impegnato a garantire una mobilità più sostenibile con l’aumento del 75% del numero di stazioni di rifornimento GPL entro il 2023, il Governo algerino concede al gruppo internazionale l’appalto per la fornitura di 60.000 sistemi, prodotti in Italia, di gas di petrolio liquefatto per un valore di circa 9 milioni di euro

 

Diventa protagonista della conversione al GPL del parco auto algerino la Westport Fuel Systems Inc. (TSX | Nasdaq: WPRT), leader globale nello sviluppo di tecnologie per il trasporto a basso consumo di carburante alternativo e a basse emissioni. Il gruppo internazionale – che ha sedi ed impianti in Italia a Cherasco (CN), Brescia e Reggio Emilia – si è infatti aggiudicato la gara d’appalto indetta da NAFTAL, filiale di SONATRACH, la società nazionale algerina di Oil & Gas. Si tratta di una fornitura, nei prossimi 18 mesi, di 60.000 sistemi di Gas di Petrolio Liquefatto (GPL) con relativi ricambi, per un valore complessivo di circa 9 milioni di euro. I sistemi sono prodotti in Italia.

Procede dunque con successo la collaborazione tra Westport Fuel Systems e NAFTAL; la prima, infatti, negli ultimi 6 anni ha fornito oltre 120.000 kit di GPL a NAFTAL, mostrando una grande capacità operativa nel distribuire sistemi di alimentazione a prezzi accessibili ai mercati emergenti.

La politica sostenibile algerina per la mobilità

Il Governo algerino spinge per una mobilità più sostenibile scegliendo il GPL per automobili come carburante strategico per il futuro del Paese. Il GPL è una risorsa nazionale abbondante in Algeria che si avvale di una rete di circa 1.000 stazioni di rifornimento. Secondo le statistiche NAFTAL, l’Algeria conta oggi più di 650.000 veicoli alimentati a GPL, che rappresentano il 10% del numero totale di autovetture (giugno 2021), rendendo l’Algeria uno dei maggiori utilizzatori di veicoli a GPL in Africa.

“Questo ordine consolida la forte partnership tra Westport Fuel Systems e NAFTAL ed evidenzia le nostre capacità tecnologiche e l’alta qualità dei nostri prodotti. Siamo orgogliosi di supportare il piano strategico nazionale algerino per l’espansione dell’utilizzo del GPL”, ha commentato David M. Johnson, CEO di Westport Fuel Systems. “Il GPL sprigiona meno emissioni inquinanti, come N0x, rispetto al diesel e alla benzina, e contribuisce ulteriormente alla transizione globale in atto verso carburanti più puliti”.

NAFTAL collabora quindi attivamente a favore degli obiettivi fissati dal governo algerino, sostenendo un maggiore utilizzo del GPL come carburante nazionale per garantire la sostenibilità ambientale e l’efficienza economica dei trasporti pubblici e privati. 

Per rendere la riconversione al GPL un passo accessibile per gli automobilisti, il Governo algerino ha predisposto un incentivo nazionale che copre il 50% dei costi di conversione concesso attraverso una rete dedicata di officine di conversione. La nuova gara indetta da NAFTAL è parte di un programma più ampio per espandere l’utilizzo del GPL come alternativa alla benzina e al diesel, in un’ottica di efficienza energetica e di salvaguardia dell’ambiente.

Per il 2023 si prevede un incremento del 75% del numero di stazioni di rifornimento NAFTAL in Algeria dotate di GPL. Il Governo algerino ha infatti in programma di aumentare di 600 unità il numero di stazioni di GPL Autogas, oltre alle 1.000 già in funzione.

[ Andrea Colomba ]

Print Friendly, PDF & Email