Home > DueRuote > bikers > SEM MOTOBIKE lancia la nuova Venom

SEM MOTOBIKE lancia la nuova Venom

Model Year 2021, la moto-bike da 4.000 watt dotata di doppia trasmissione e ammortizzatori da 200 mm 

SEM fa il suo esordio sul mercato degli accessori per moto nel 1961 producendo silenziatori per moto e, dopo anni di collaborazioni con Cagiva, Husqvarna ed altre case motociclistiche, diventa fornitore ufficiale di Lamborghini per la prototipazione di parti meccaniche destinate prevalentemente al restauro delle storiche del Toro a partire, ad esempio, dalla Miura.

Nel 2016 si decide di creare una due ruote, completamente e concettualmente nuova, in grado di riunire in un solo mezzo le caratteristiche e le prestazioni di una moto elettrica da enduro e di una e-bike.

Dopo la presentazione  del primo prototipo – siamo nel 2018 – l’Azienda ha trascorso i successivi due anni  sui campi di gara allo scopo di effettuare i test del mezzo nel modo più estremo e probante ovvero  in corsa; dalla somma di queste esperienze nasce a giugno 2020 il primo modello di Venom che viene ora aggiornato ed  affiancato da tre altri modelli, il Purple Factor, il Red Factor e l’Evolution che presentano ciascuno un up-grade rispetto al modello base Venom.

Di produzione interamente italiana come tutti i modelli dell’azienda – che fa del made in Italy un vanto – la nuova Venom Purple Factor 2021, come tutti gli altri modelli in produzione, dà oggi la possibilità di ricaricare la batteria quando l’acceleratore non viene utilizzato, ad esempio in discesa o nelle fasi di decelerazione.

La percentuale di ricarica, in base ai test fino ad oggi effettuati, può arrivare fino al 20% circa ma dipende comunque dal tipo di percorso che si sta effettuando. L’Azienda comunque offre ai possessori dei modelli precedenti, la possibilità di montare questa funzione sulla propria motobike sostituendo semplicemente il pignone posteriore filettato di serie con un pignone a scatto fisso fornito dalla stessa SEM.

Altra novità consiste nella presenza di ammortizzatori e forcelle di Ride Formula mentre il motore SM, cuore di ogni Motobike, conserva i carter originali ricavati dal pieno con funzione di struttura portante mentre la posizione centrale del propulsore rende equilibrata la gestione di tutto il mezzo.

Il comando dell’acceleratore è a manopola con doppia mappatura mentre con uno specifico pulsante si gestisce l’abbattimento del 50% della potenza per affrontare ogni fondo ma la caratteristica più saliente di questa polivalente due ruote è la possibilità di trasformare, la bicicletta in moto da enduro con un solo tasto il che traduce in realtà il concetto di MotoBike, ovvero la fusione tra il mondo della mountain bike e quello della moto da enduro, con una gestione indipendente tra la pedalata e la propulsione elettrica e a questo proposito vale ricordare che la Venom 2021 è dotata di una batteria agli ioni di litio da 910 Wh, può superare i 60 km/h ed ha un assorbimento massimo di 4.000 W. 

I costi

 

[ Andrea Colomba ]

Print Friendly, PDF & Email