Home > Automotive > È record! Fabio Barone con la sua Ferrari riesce nell’impresa e vince la sfida contro Google Maps

È record! Fabio Barone con la sua Ferrari riesce nell’impresa e vince la sfida contro Google Maps

Alla guida della Ferrari F8 Tributo, il pluricampione «Barone Rosso», insieme al suo copilota Alessandro Tedino, ha coperto la distanza di 4.400 chilometri tra Roma e Capo Nord in 45 ore 20 minuti 37 secondi, un tempo che gli permette di aggiudicarsi la storica impresa ed entrare ancora una volta nel Guinness dei primati 

 

Ferrari Guinness World Record 2021

Il tempo da battere erano le 49 ore impiegate da Google Maps per coprire i 4.400 chilometri che dividono Roma da Capo Nord.

I nemici: la stanchezza fisica, il sonno, la necessità di dosare piede e testa in un viaggio che non poteva essere improvvisato tanto che Barone ha confessato all’arrivo a Nordkapp che “credeva di non farcela per la stanchezza, anche per la difficoltà a tenere aperti gli occhi durante l’ultima notte e per i dolori «scheletrici che alteravano l’assetto posturale»…”. Due anni di progettualità, di lavoro e di duro allenamento hanno reso però alla fine possibile l’impresa e la determinazione dell’equipaggio e la professionalità hanno vinto su una sfida ai limiti del possibile.

Così oggi i due italiani possono vantare di essere i primi al Mondo ad aver battuto Google Maps in un impegnativo percorso che ha attraversato ben 6 nazioni.

Dopo la partenza, avvenuta il 4 settembre da via dei Fori Imperiali a Roma, Barone si è fermato per il rifornimento di benzina 11 volte, ed ha tenuto un’andatura da manuale, senza superare mai i limiti di velocità imposti dai Paesi che ha attraversato pena la squalifica, eccezion fatta per la Germania dove i limiti autostradali non sono imposti.

L’equipaggio è stato continuamente monitorato dalla Federazione Italiana Cronometristi e da un team di 40 tecnici e professionisti che ha seguito le condizioni psicofisiche dei due atleti durante tutta l’impresa, che tra l’altro è stata trasmessa in diretta dalle telecamere on board sulle piattaforme social di «Passione Rossa» e nella Galleria Commerciale Porta di Roma messa a disposizione dal Direttore Filippo de Ambrogi.

Questo luogo si è trasformato per l’occasione grazie all’apporto di Umbro Passone proprietario del Museo Traguardo di Amelia in una sorta di rievocazione storica grazie all’esposizione della splendida Fiat Balilla che nel 1953 fu utilizzata per la spedizione a Capo Nord impiegando 45 giorni e di due Vespe Piaggio, anche loro protagoniste dello stesso viaggio nel 2014.

 

Addio alle corse!

L’evento è stata anche l’occasione per Barone di ufficializzare l’addio alle corse ricevendo l’onore delle armi a Modena durante il suo primo pit stop effettuato dagli ex meccanici della scuderia Ferrari di Schumacher, Vettel e Villeneuve.  

[ Tony Colomba ]

 

Gli sponsor

Tra gli sponsor d’eccezione che hanno sostenuto l’impresa: Comte de Montaigne, Maison di Champagne dell’Aube; FAGE S.A. (produttore dell’omonimo Yogurt greco); Calvisius Caviar (apprezzato produttore di caviale italiano); Caffè Europa (Torrefazione d’Eccellenza Italiana, che ha fornito una speciale macchina a cialde per fare il caffè espresso rigorosamente in auto), Chinotto Neri (storica bevanda nata a Roma nel 1949), il noto brand Cavò Accessori (che ha realizzato un portachiavi speciale per l’equipaggio) ed infine La Galleria Commerciale Porte di Roma che per tre giorni ha accolto la Control Room del viaggio.

I media partner

 

galleria fotografica partenza dai Fori Imperiali

galleria fotografica Centro commerciale Porta di Roma

Print Friendly, PDF & Email