Home > Automotive > Torna il Motor Valley Fest dal 1 al 4 luglio

Torna il Motor Valley Fest dal 1 al 4 luglio

Alla presenza del Sottosegretario per gli Affari esteri e la cooperazione internazionale Manlio di Stefano e del Presidente dell’Agenzia ICE Carlo Ferro prende il via la manifestazione che popolerà Modena dell’avvincente spettacolo della grande bellezza… di auto e moto 

 

Al via da domani 1° luglio, la terza edizione emiliano-romagnola del Motor Valley Fest. Palcoscenico della quattro giorni (termina il 4 luglio) è la città di Modena, partendo dal Cortile d’Onore del Palazzo Ducale di Modena, sede dell’Accademia Militare, dove si terrà la manifestazione di inizio dell’evento.

A tagliare il nastro di questo festival a cielo aperto sarà Manlio Di Stefano, Sottosegretario di Stato per gli affari esteri e la cooperazione internazionale, che interverrà insieme a Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia Romagna, Carlo Ferro, Presidente dell’Agenzia ICE, Gian Carlo Muzzarelli, Sindaco di Modena, e Claudio Domenicali, Presidente dell’Associazione Motor Valley e CEO Ducati e tutti i CEO delle factories della Motor Valley.

Alla cerimonia inaugurale – prevista alle ore 13.00 all’interno del «Motor Valley Village»  – presenzieranno anche Rodolfo Sganga, comandante dell’Accademia di Modena; Giuseppe Molinari, Presidente della Camera di Commercio di Modena e Remo Taricani, UniCredit Head of Retail Italy e Paolo Cavicchioli, Presidente Fondazione di Modena.

L’evento offre al pubblico l’esposizione delle auto e delle moto più iconiche dei brand della Motor Valley. Tra questi, Ferrari, Lamborghini e Maserati mostreranno rispettivamente le loro 296 GTB, Huracan STO e Ghibli Hybrid; Dallara esporrà la Dallara Stradale Club Italia, Pagani la sua HP Barchetta e Ducati porta una selezione delle moto che compongono la mostra temporanea «Troy Story: the Legend of a Champion» dedicata a Troy Bayliss per celebrare il 20° anniversario del primo titolo mondiale vinto dal pilota australiano nel campionato Superbike nel 2001, la 996 Factory 2001 Testastretta, la 999 Factory 2006 «Superman» e la 1098 R Factory 2008, le moto dei suoi tre titoli mondiali.

Saranno presenti anche l’Autodromo di Imola con moto del Team Gresini, l’Autodromo di Modena con Moto Energica e Maserati Levante dell’Università Muner; Autodromo di Varano con un prototipo Formula SAR e moto storica iconica; il Misano World Circuit con N.1 Vyrus e N.1 Bimota; il Museo Ferruccio Lamborghini con 400 GT e la Scuderia de Adamich con Alfa Romeo 155 GTA.

 

[ Redazione Motori360 ]

 

 

[ Spettacolo in piazza…  ]

Le storiche piazze di Modena faranno dunque da sfondo alle più prestigiose creazioni del design e della tecnologia Made in Italy.

Tra i luoghi dedicati alla mostra Piazza Roma, dove sarà possibile ammirare la Ferrari Roma, Ferrari Portofino M e la SF90 Spider; Aventador SVJ, Urus e H Evo di Lamborghini; MC20, Ghibli Trofeo e Quattroporte Trofeo di Maserati.

Sempre in Piazza Roma, giovedì 1° luglio, durante la mattinata ci sarà la moto Energica EGO+ RS Tricolore.

In Piazza Grande, Dallara sarà presente con due vetture racing dell’Academy, mentre Ducati esporrà il nuovo Diavel 1260 S Black and Steel, la Multistrada V4, la Panigale V4 SP, il Monster Plus, l’Hypermotard SP e lo Scrambler® Desert Sled. Ci saranno anche le e-bike pieghevoli, i monopattini e gli accessori per la mobilità elettrica a marchio Ducati, Ducati Corse e Scrambler Ducati,

All’ombra della Torre Civica, Pagani esporrà 4 diversi modelli di Huayra, la vettura che proprio quest’anno festeggia il decimo anniversario, Huayra BC, Huayra Roadster BC, Pagani Imola, Huayra Tricolore e il primissimo esemplare di Zonda C12, telaio numero 001, originariamente utilizzato per le prove di omologazione e crash della vettura e frutto di un meticoloso lavoro di restauro.

Per la prima volta al Motor Valley Fest, inoltre, ci saranno Porsche, Alpine Renault e Stellantis. Le prime due saranno a Piazza Matteotti, rispettivamente Porsche con Taycan 4S e Taycan, Alpine Renault con Formula 1 Show Car Alpine A110 Légende GT 2021. Stellantis sarà presente in Piazza Mazzini con la sua 500e.

 

Programma convegnistico Motor Valley Fest

 

Bosch guarda al futuro

Bosch rinnova la sua partecipazione da protagonista al Motor Valley Fest, in programma a Modena da giovedì 1 a domenica 4 luglio in versione ibrida, fisica e digitale. Per Bosch, il Motor Valley Fest, giunto alla sua terza edizione, sarà l’occasione non solo per incontrare giovani talenti, ma anche per approfondire le tematiche legate al futuro della mobilità, fornendo il proprio punto di vista insieme agli altri grandi protagonisti del settore.

Giovedì 1 luglio, nel corso della conferenza inaugurale che si terrà a partire dalle ore 9, sarà analizzato il mondo automotive in piena trasformazione, tra nuovi trend, sfide e tecnologie software al servizio della mobilità. Tema, quest’ultimo, che sarà approfondito da Mathias Pillin, Presidente della divisione Cross-Domain Computing Solutions di Bosch.

Giovedì 1 e venerdì 2 luglio, Bosch sarà protagonista anche del panel “Innovation & Talents”, incontrando giovani studenti e valutando idee e progetti di start-up innovative. In particolare, nel corso del Talent Talk, in programma giovedì dalle 15,30 alle 16,30, Camilla Negri, Talent Acquisition di Bosch, e Angelo Formenti, HR Manager di Bosch Mobility Solutions, incontreranno virtualmente gli studenti universitari, raccontando le opportunità offerte dal mondo del lavoro e le sfide che dovranno affrontare per diventare professionisti. Durante il talk, gli studenti avranno anche la possibilità di seguire il contributo di Alessandro Allievi, Site co-leader in Bosch Usa, che racconterà il suo percorso di crescita personale e professionale in azienda. Per seguire l’evento, cliccare QUI.

Infine, venerdì 2 luglio alle ore 10.00, Fabio Giuliani, General Manager di Bosch Italia, prenderà parte alla tavola rotonda dedicata a idrogeno e biocarburanti, moderata da Pierluigi Bonora, responsabile di “Fuorigiri”, raccontando l’impegno di Bosch per raggiungere una mobilità sempre più efficiente e sostenibile anche attraverso nuove forme di alimentazione alternativa. Per seguire l’evento, cliccare QUI.

 

ASI TANTE ATTIVITÀ A VARANO DE’ MELEGARI CON AUTO E MOTO STORICHE DA COMPETIZIONE

Sabato 3 luglio, l’Autodromo “Riccardo Paletti” di Varano si trasformerà in “casa ASI”. Il paddock sarà allestito per ospitare una speciale sessione di omologazione per auto storiche da competizione e per auto sportive in rappresentanza dei costruttori originari della Motor Valley: esemplari dal glorioso passato e in perfette condizioni di originalità ai quali sarà attribuita la Certificazione di Identità ASI e la conseguente consegna dell’ambita “Targa Oro”. La Commissione Tecnica ASI sarà presente con i suoi specialisti più competenti e preparati che esamineranno a fondo ciascun veicolo per determinarne la storicità “doc”.

Sempre nel paddock del circuito, ASI allestirà un’area espositiva con le più rappresentative auto e moto da competizione della Motor Valley e con gli spazi riservati ai veicoli dei propri tesserati che parteciperanno al “track day”: 12 turni di giri liberi in pista con auto e moto da competizione con oltre trent’anni di età e di particolare rilevanza storica.

A suggellare la speciale sessione di omologazione ASI ci sarà la consegna ufficiale all’ingegner Giampaolo Dallara della «Targa Oro» per la certificazione della prima auto da lui costruita: battezzata SP1000, è una particolare «triposto sport» a guida centrale che debuttò in corsa nel 1972. Oggi è esposta alla Dallara Accademy per testimoniare l’incredibile ascesa di un’azienda conosciuta in tutto il mondo.

Domenica 4 luglio, infine, il centro storico di Varano ospiterà il «Mini Gran Premio» dedicato ai bambini al volante delle macchinine a pedali messe a disposizione da Unicef per questo progetto promosso da ASI Solidale.

Print Friendly, PDF & Email