Home > Automotive > Jeep Gladiator, un versatile pick-up ognitempo

Jeep Gladiator, un versatile pick-up ognitempo

Il glorioso marchio statunitense festeggia i suoi primi 80 anni rientrando nel settore dei pick-up. Il nuovo Gladiator coniuga l’impareggiabile DNA «tuttoterreni» della Jeep Wrangler con la guida «open-air» e doppia cabina, per un’estrema flessibilità nelle soluzioni di trasporto possibili. Il Multijet V6 da 3 litri spinge fino a 600 Nm di coppia ed eroga 264 cavalli. Tecnologia avanzata nell’infotainment e negli ADAS

Ci sono tanti modi per celebrare un compleanno così importante. E quello scelto da Jeep sembra decisamente il migliore: a quasi trent’anni dall’uscita dai listini dell’ultimo pick-up del marchio nordamericano (si trattava della Comanche, prodotta dal 1986), la Casa ritorna ufficialmente in un segmento che ha assunto, fin dal lontano 1947, un’identità a sé stante. Fu proprio in quell’anno, infatti, che con la presentazione da parte di Willys Overland del primo esemplare di truck a quattro ruote motrici (basato sul modello CJ-2A), che il concetto di pick-up iniziò a radicarsi verso la direzione di una vera e propria tipologia di veicolo.

100% pick-up

Tornando alla nuova auto, dobbiamo precisare che si tratta di un modello «Heritage», che riprende con l’iconicità una tradizione consolidata di Jeep: il punto di partenza è infatti il DNA della Wrangler, e della Wrangler la Gladiator ha la stessa capacità fuoristradistica e la libertà di guida open-air. Ma questo nuovo modello nasce esplicitamente per essere al 100% un pick-up, ovvero un veicolo nato per «poter andare dovunque», e «fare qualsiasi cosa». E considerando il motore potente e affidabile, la grande flessibilità di carico e i contenuti tecnologici avanzati, si può ben dire che è un obiettivo fattibile.

L’inconfondibile design Jeep e le dotazioni specifiche mirate a soddisfare le necessità del segmento pick-up, permettono non solo di garantire a guidatore e passeggeri la massima funzionalità, ma anche di poter vivere il tempo libero con la stessa pienezza che consente di affrontare le attività di tutti i giorni.

Con la Jeep Gladiator (larga 1.894 mm, lunga 5.591, alta 253 e con passo di 3.488 mm) ci si è voluti rivolgere anche alle esigenze degli stili di vita più attivi, grazie alle numerose opzioni di personalizzazione «firmate» Mopar, e agli accessori originali Jeep sviluppati appositamente per questo modello.

In Italia, Gladiator è disponibile nell’allestimento Overland, e nell’esclusiva Launch Edition a tiratura limitata. Ad aprile si è poi aggiunta la serie speciale celebrativa 80° Anniversario (foto sopra). Tutte queste versioni raggiungono i 177 km/h di velocità massima e sono equipaggiate con motorizzazione diesel MultiJet V6 da 3 litri – omologate Euro6D-Final – con 264 cavalli (194 kW) di potenza e 600 Nm di coppia, e abbinate al cambio automatico a 8 rapporti.

Perché «Jeep Wave»

A disposizione della clientela vi è poi il programma di fidelizzazione e attenzione Jeep Wave, che prevede un’ampia gamma di servizi, tra cui manutenzione, assistenza stradale e servizio clienti dedicato. Jeep Wave si contraddistingue per il logo, che riproduce il tipico saluto dei proprietari Jeep – ovvero due o quattro dita che si sollevano dal volante – come a sottolineare il profondo senso di appartenenza che da sempre accomuna tutti i Jeeper: una «community» che, a sua volta, fa parte anch’essa della storia del brand.

I principali vantaggi di Jeep Wave includono i primi due tagliandi entro 24 mesi dall’acquisto, rientranti nei due anni di manutenzione programmata Easy Care, l’assistenza stradale 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, il Servizio Clienti prioritario fornito dal Call Center Jeep, dedicato e multi-lingue e l’accesso privilegiato agli eventi e alle partnership del marchio. 

Dotazioni e peculiarità

Il sistema di trazione Selec-Trac, e gli assali Dana 44 di terza generazione con dotazioni specifiche per l’off-road, permettono di raggiungere capacità all-terrain di altissimo livello. L’angolo di attacco/uscita/dosso è rispettivamente di 41°/25°/18,4°, mentre la capacità di guado di 760 mm. In base alle necessità si può viaggiare in modalità 2WD High, 4WD Part Time, 4WD Auto oppure 4WD Low.

La guida open-air è, a suo modo, un’esclusiva ulteriore: Gladiator è l’unico modello della sua categoria con cui è possibile viaggiare nella massima libertà in ogni stagione, grazie a diverse soluzioni tra parabrezza e copertura superiore.

La funzionalità è di riferimento nel segmento, grazie alla configurazione a doppia cabina per 5 posti con cassone in acciaio da 153 cm, con fermi integrati, rivestimenti e coperture per la massima flessibilità nel trasporto (e una capacità di traino di 2.722 kg).

La tecnologia più sofisticata, in termini di infotainment e sicurezza, come dimostra la telecamera frontale per la guida sicura su strada e in fuoristrada, unico in Europa ad essere disponibile in questo segmento. Di livello la dotazione dell’impianto audio Alpine con subwoofer, cassa wireless portatile, ricaricabile in marcia e completamente impermeabile, sistema Uconnect con Apple CarPlay, Android Auto e touchscreen da 8,4″, telecamera posteriore ParkView con griglia dinamica (di serie). In dotazione, inoltre, sistemi Blind-spot Monitoring e Rear Cross Path Detection, Forward Collision Warning Plus, Adaptive Cruise Control con funzione Stop (a richiesta). Gladiator, infine, è sempre connessa con Uconnect Box di serie, che offre connettività di bordo avanzata, abilitando la suite degli Uconnect Services, utili per la sicurezza e il comfort, disponibili anche tramite l’app My Uconnect, con cui controllare il proprio veicolo sempre e ovunque.

[ Tony Colomba ]

 

 

Print Friendly, PDF & Email