Home > Automotive > SOTTOTIRO || L’intervista a Eric Pasquier, Managing Director Renault Brand Italy & Country Head Italy

SOTTOTIRO || L’intervista a Eric Pasquier, Managing Director Renault Brand Italy & Country Head Italy

AUTO IN PROSPETTIVA… Risponde Eric Pasquier, Managing Director Renault Brand Italy & Country Head Italy 

Mercato

I primi tre mesi del 2021, con 446.978 immatricolazioni, mostrano un +28,6% rispetto al 2020, quando il mercato aveva iniziato a subire gli effetti della prima ondata della pandemia.

D. Qual è la sua valutazione dei dati di mercato del primo trimestre? Si tratta di un segnale positivo proiettabile sull’anno oppure tali dati sono prevalentemente influenzati dal combinato incentivi delle Case+statali (che a breve si esauriranno salvo reintegri)? Quali sono i timori principali?

“La tendenza del mercato nel primo quadrimestre del 2021 è stata influenzata in maniera determinante dai contributi statali, in particolare nella fascia CO2 61-135 g/km che rappresenta il 70% delle vendite.

La decisione da parte del Governo di non rifinanziare il fondo non consente purtroppo di proseguire con il medesimo trend che comunque rimane, pur in forte crescita sul 2020, al di sotto del 2019 che è il vero anno di riferimento non essendo stato influenzato dagli effetti della pandemia”.

Rete di vendita

Nei canali di vendita, i privati scendono dell’1,3%, il noleggio a lungo termine del 4,5% e quello di breve del 55,7%, mentre le società salgono del 3,7%. In calo le autoimmatricolazioni: -33,3%.

D. Visto che sino ad oggi le autoimmatricolazioni hanno rappresentato un mezzo per fare volumi di vendita e su questi recuperare utili attraverso i bonus riconosciuti dalle Case, quale strategia di supporto è stata messa in campo per sostenere la rete di vendita? Qual è la maggiore criticità che sta vivendo la rete, in questo periodo di pandemia?

Renault persegue una strategia orientata al valore e focalizzata sulle vendite a privati con una riduzione pressoché totale delle autoimmatricolazioni, non essendo, infatti, assolutamente virtuose se consideriamo l’intera catena del valore. 

In questa difficile fase storica, caratterizzata dalla pandemia e da un mercato che procede in maniera discontinua a causa dei contributi statali, al di là delle animazioni e dei supporti commerciali, Renault accompagna la sua Rete nella massimizzazione del business con una politica molto attiva di digitalizzazione rivolta alla massima soddisfazione del cliente nel suo percorso di vendita e post-vendita. Ad esempio, messa a disposizione di strumenti digitali innovativi come la «Video Live Chat» che risultano fondamentali nell’attuale contesto di accelerazione improvvisa dei processi di digitalizzazione”.

Innovazione & Tecnologie

Le emissioni medie di CO2 scendono a 122,7 g/km dai 135,8 di marzo 2020 e dai 143,6 di marzo 2019. Nel primo trimestre si attestano su 125,5 g/km, in calo dell’8,3% rispetto al 2020.

D. Oltre alla riduzione della CO2 e quindi dei consumi, sempre molto apprezzata, quali sono le nuove tecnologie su cui oggi puntate di più e quelle più richieste dai consumatori? Notate, da parte di questi ultimi, un riorientamento della domanda? Quanto spazio e per quanto tempo i motori endotermici classici ritiene continueranno ad avere spazio nei listini?

Il processo di elettrificazione del brand Renault iniziato oltre 10 anni fa è oggi realtà e sta trovando pieno compimento grazie alle tecnologie E-Tech Electric, E-Tech Plug-In Hybrid ed E-Tech Hybrid. Queste alimentazioni non rispondono solo alla necessità di riduzione delle emissioni in funzione della regolamentazione europea CAFE ma anche alle rinnovate esigenze dei consumatori sempre più attenti al rispetto dell’ambiente.

Renault in questo senso guarda attentamente alle tendenze di mercato ed è pronta a perseguire tutte le possibili soluzioni, pur rimanendo il 100% Electric un caposaldo della nostra offerta“.

Prodotto

Nei primi tre mesi del 2021, si conferma il trend positivo delle elettrificate e, di converso, la costante contrazione dei motori endotermici tradizionali.

D. Ritiene l’elettrificazione un percorso irreversibile nel medio/lungo termine? Se sì, quale tipo di elettrificazione prevede si imporrà (ibrido plug-in, elettrico solo a batterie). Altrimenti, quale il motivo dell’insuccesso di questa scelta? Ritiene inoltre che il Diesel abbia nel breve-medio termine (3-8 anni) ancora un futuro nel trasporto privato oppure sia destinato ad una rapida uscita di scena?

La prospettiva del Brand Renault è di proporre entro il 2025 il mix di prodotti più verde sul mercato europeo: ciò significherà che due vetture su tre saranno caratterizzate dalla nostra rivoluzionaria tecnologia E-Tech Electric, Plug-In Hybrid oppure Hybrid.

Riteniamo che l’elettrificazione sia un processo irreversibile con disponibilità piena delle tre offerte, diversificate in base alla clientela a cui si rivolgono: Hybrid per le tratte cittadine, Plug-In Hybrid per avere i vantaggi della mobilità elettrica on demand e 100% Electric per il cliente pronto al cambiamento radicale di mobilità.

In riferimento all’alimentazione diesel, nel breve-medio termine rimane nella nostra line-up per target specifici di clientela, come dimostra il recentissimo lancio del Nuovo Renault Kangoo“. 

[ Tony Colomba ]

Direttore Responsabile

 

Print Friendly, PDF & Email