Home > Automotive > Attualità > Ford Transit: nel 2023 la versione Custom completamente elettrica

Ford Transit: nel 2023 la versione Custom completamente elettrica

ll nuovo veicolo, realizzato in Turchia da Ford Otosan, farà parte di una gamma che comprenderà anche motorizzazioni mild-hybrid, plug-in hybrid con motore termico

La nuova gamma Custom, che comprende il furgone Transit Custom e il people mover Tourneo Custom, entrerà in produzione dalla prima metà del 2023 e comprenderà una versione full electric di entrambi i modelli, andando così a creare la gamma «Transit Custom» più completa mai proposta ai clienti europei.

La nuova gamma Transit Custom, che comprenderà anche versioni completamente elettriche, rafforzerà la posizione di Ford come marchio n. 1 del settore sul mercato europeo”, ha dichiarato Stuart Rowley, Presidente di Ford Europa.Il modello Transit Custom è la punta di diamante del nostro portafoglio di veicoli ed è un elemento chiave per sviluppare ulteriormente il nostro business dei veicoli commerciali e garantire a Ford un futuro sostenibile e incentrato sull’elettrificazione nel mercato europeo”.

Lo scorso febbraio Ford ha dichiarato che entro il 2024 il listino dei suoi veicoli commerciali comprenderà per ogni modello almeno una versione a zero emissioni ovvero Plug-In Hybrid o Full Electric e che, entro il 2030, le vendite dei veicoli commerciali dell’Ovale Blu in Europa saranno per due terzi Plug-In Hybrid o Full Electric.

Ford è tuttavia ben conscia del fatto che da oggi ad allora il passaggio dal tradizionale motore a combustione interna ad una motorizzazione completamente elettrica sarà necessariamente graduale e proprio per questo motivo è necessario mantenere a listino l’attuale gamma di motorizzazioni, dai mild hybrid ai plug-in hybrid, che continuerà quindi a essere parte significativa della nuova generazione di Transit Custom.

Le cifre dello scorso 2020 hanno confermato, per il sesto anno consecutivo, la leadership di Ford nel settore dei veicoli commerciali sul mercato europeo, con un trend che sta proseguendo anche in questo 2021.

Il costante ampliamento dell’attività di Ford nel business dei veicoli commerciali si basa su un intero ecosistema basato su servizi connessi sviluppati in collaborazione con i clienti e progettati per migliorare la loro esperienza; basti pensare ai servizi connessi dedicati all’ottimizzazione di produttività e operatività come FordPass Pro (per le flotte formate da non più di cinque veicoli) e Ford Fleet Management, istituito lo scorso anno da Ford insieme ad ALD Automotive per massimizzare la produttività dei clienti flotta, che necessitano di servizi dedicati capaci di mantenere i loro veicoli sempre operativi.

Il costante ampliamento del business «veicoli commerciali» da parte di Ford è fondamentale per la redditività dell’azienda sul mercato europeo e viene quindi sostenuto

  • da prodotti e servizi innovative;
  • da un’estesa rete di allestitori di veicoli commerciali;
  • dalla partnership strategica tra Volkswagen e Ford e dalla joint ventureFord Otosan, dedicata allo sviluppo e all’approvvigionamento di veicoli con un rapporto costo-efficacia ottimale.

L’annuncio che oggi anticipa l’arrivo del Transit Custom full electric impatta positivamente sia sugli altri stabilimenti Ford presenti in Europa e sia sui fornitori turchi ed europei impegnati nella fabbricazione dei componenti della prossima generazione di Transit Custom:

Inghilterra, Germania e Turchia

Gli stabilimenti Ford di Dagenham (Regno Unito) forniranno motori diesel mentre quelli basati a Colonia (Germania) produrranno tecnologie all’avanguardia, mentre la produzione di altri componenti sarà affidata a oltre 100 fornitori con sede in Turchia.

L’ampliamento dell’attività legata ai veicoli commerciali e le collaborazioni come quella stretta con Volkswagen e come la nostra joint venture Ford Otosan sono basi fondamentali su cui costruire il futuro successo di Ford. Puntiamo a un margine EBIT del 6% nell’ambito del piano che ridisegnerà completamente l’attività di Ford nel settore automotive su scala globale” ha dichiarato Rowley.

Tutte le versioni dei Transit Custom di nuova generazione saranno costruite da Ford Otosan, la joint venture di Ford in Turchia attiva nella provincia di Kocaeli, dove già si produce la gamma Ford Transit e dove vedrà la luce anche la prossima generazione di veicoli commerciali Volkswagen da 1 tonnellata, nel quadro della collaborazione stretta fra Ford e Volkswagen e volta a potenziare le piattaforme dei veicoli e migliorare l’esperienza del cliente, grazie all’introduzione sul mercato di un maggior numero di tecnologie in tempi più rapidi.

La collaborazione tra Koç Holding e Ford è iniziata quasi un secolo fa, più precisamente nel 1928 e oggi vede Ford Otosan dominare il settore automobilistico turco e affermarsi come una delle joint venture più durature e di successo nel settore automotive.

La regione di Kocaeli vede lavorare lo stabilimento Ford Otosan che, inaugurato nel 2001, è diventato dal 2004 il punto di riferimento su scala globale per la produzione della gamma Custom e del Transit da 2 tonnellate affiancati dal Ford Courier prodotto presso lo stabilimento di Yeniköy, anch’esso situato nella regione di Kocaeli.

Circa l’85% delle vendite complessive relative alla famiglia di veicoli commerciali Transit riguarda veicoli fabbricati in Turchia da Ford Otosan che lo scorso dicembre ha annunciato un investimento di oltre 2 miliardi di euro sulle strutture di Kocaeli, volto all’incremento della capacità produttiva di veicoli e batterie: un’operazione che si stima possa produrre circa 3.000 nuovi posti di lavoro.

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email