Home > turismo > Seychelles, accessi facilitati ai visitatori di tutto il mondo

Seychelles, accessi facilitati ai visitatori di tutto il mondo

Nuove disposizioni per il rilancio dell’arcipelago dell’Oceano Indiano 

Ripresa turistica in due fasi

L’arcipelago dell’Oceano Indiano rivede le procedure relative ai requisiti di ingresso per essere più accessibile ai potenziali visitatori come parte del riavvio delle attività turistiche per il 2021 e oltre. Le nuove misure devono essere attuate in due fasi.  La notizia, molto attesa dall’industria del turismo, è stata annunciata dal Ministro degli Affari Esteri e del Turismo, S.E. Sylvestre Radegonde, durante una conferenza stampa congiunta con il suo omologo del Ministero della Salute, la signora Peggy Vidot. La revisione segue il recente lancio della campagna di immunizzazione nella piccola nazione insulare. La campagna prevedeva di vaccinare poco meno di tre quarti della popolazione adulta locale entro la metà di marzo 2021.

Visitatori vaccinati

Con effetto immediato, le Seychelles accoglieranno i visitatori vaccinati da ogni parte del mondo. Per essere riconosciuti come «vaccinati», i visitatori devono essere in grado di dimostrare di aver assunto la dose completa del vaccino, ovvero due dosi più 2 settimane dopo la seconda dose. I visitatori devono presentare un certificato autenticato dalla propria autorità sanitaria nazionale come prova della vaccinazione COVID-19 insieme a un certificato PCR COVID-19 negativo, ottenuto meno di 72 ore prima del viaggio.

E quelli non vaccinati

Tutti i visitatori attualmente autorizzati all’ingresso (categoria 1 e 2, passeggeri di jet privati) dovranno mostrare un test PCR negativo ottenuto meno di 72 ore prima del viaggio. Prima del 14 gennaio 2021, la categoria 2 aveva richiesto un test inferiore a 48 ore.

I visitatori che non sono vaccinati o che non provengono da un paese di categoria 1 o 2 o che viaggiano con un jet privato, non possono ancora entrare. Questo sarà in vigore fino a metà marzo una volta che le Seychelles avranno vaccinato la grande maggioranza della sua popolazione adulta.

Tutto liscio da metà marzo in poi

Intorno a metà marzo, una volta vaccinata la maggior parte della popolazione adulta delle Seychelles, il Paese si aprirà a tutti i visitatori, vaccinati o meno. A quel punto, i visitatori avranno solo bisogno di un PCR negativo ottenuto meno di 72 ore prima del viaggio. Indipendentemente da quanto sopra, i visitatori devono attenersi alle misure sanitarie esistenti (ad esempio indossare mascherine per il viso, distanziamento sociale, ecc.) che rimangono applicabili come da avviso di viaggio pubblicato sul sito web del Dipartimento del turismo: http://tourism.gov.sc/.

Allo stesso modo, a tutti gli operatori turistici sarà comunque richiesto di seguire la procedura operativa e il protocollo standard COVID-19 vigenti. Maggiori dettagli sulle nuove misure saranno pubblicati nei prossimi giorni nel Seychelles Travel Advisory e saranno accessibili su www.tourim.gov.sc.

Paesi in Categoria 1 e 2

Ecco i Paesi classificati in “categoria 1”: Australia, Irlanda, Norvegia, Bahrein, Israele, Pakistan, Botswana, Giappone, Qatar, Burundi, Kenya, Ruanda, Cambogia, Kuwait, Arabia Saudita, Cina, Liechtenstein, Singapore, Costa d’Avorio, Malawi, Sri Lanka, Cuba, Maldive, Tagikistan, Egitto, Malta, Thailandia, Estonia, Mauritius, Togo, Finlandia, Monaco, Uzbekistan, Gabon, Mongolia, Vietnam, Ghana, Nuova Zelanda, Zambia, Islanda, Niger, Zimbabwe. E quelli in “categoria 2”: Austria, Italia, Francia, Svizzera, Germania, Emirati Arabi Uniti. 

[ Marino Collacciani ]

 

Print Friendly, PDF & Email