Home > Automotive > Hyundai Kona Electric percorre con una sola carica 1.026 chilometri

Hyundai Kona Electric percorre con una sola carica 1.026 chilometri

Teatro della prova il circuito tedesco del Lausitzring dove tre esemplari di produzione di Kona hanno superato agevolmente la soglia dei 1.000 chilometri

La sfida era semplice: riuscire a percorrere oltre 1.000 chilometri sul circuito di Lausitzring con una singola carica da esaurire completamente sino a fermarsi per inerzia, un test noto anche come «hypermiling» agevolmente superato dai tre esemplari di #konaelectric in prova che, in dettaglio, hanno rispettivamente percorso: 1.018,7; 1.024,1; 1.026 chilometri.

Si tratta di dati record per la Casa coreana cui si aggiunge un ulteriore record se si rapporta ogni singolo valore chilometrico con la capacità delle 3 batterie utilizzate nella prova (64 kWh), in quanto il consumo di energia (rispettivamente 6,28; 6,25; 6,24 kWh/100 km) è ben al di sotto del valore standard di 14,7 kWh/100 km determinato dal ciclo medio combinato WLTP.

Vale sottolineare che questi compatti ma brillanti SUV da 204 cv strettamente di serie – e quindi con una autonomia omologata di 484 chilometri secondo lo standard WLTP – sono stati guidati da diversi conducenti che si sono alternati durante i tre giorni di prova, senza modificare i sistemi di assistenza.

Dekra, l’organizzazione che gestisce il circuito di Lausitzring dal 2017, ha seguito la prova Kona con proprio personale tecnico dedicando particolare attenzione a ciascuno dei 36 cambi di pilota.

Una sfida nella sfida

Dato che nessun altra Casa aveva mai effettuato un test di questo tipo, le stime pre-prova sono state calcolate con prudenza ed infatti i tecnici Hyundai insieme a Thilo Klemm, Head of After-Sales Trainig Center, avevano previsto un’autonomia teorica compresa tra i 984 e 1.066 chilometri, calcolati simulando una guida alla velocità media del traffico cittadino. Tutto questo ha rappresentato una sfida per i team, perché una guida orientata al risparmio energetico con il clima estivo ha richiesto concentrazione e pazienza.

Le tre diverse squadre in competizione erano formate da:

  • un team di collaudatori della rinomata rivista di settore #autoBild
  • una squadra rappresentata dai tecnici del reparto post vendita di #hyundaiMotor Deutschland
  • un team composto dai membri dell’ufficio stampa e del dipartimento marketing dell’azienda.

I tre equipaggi hanno guidato con la massima efficienza usando tutta l’energia disponibile esclusivamente per la propulsione del motore. Soltanto le luci di posizione diurne sono rimaste accese, in modo da soddisfare i requisiti legali per la circolazione stradale visto che, come già sottolineato, la prova riguardava una simulazione a velocità media urbana. 

La velocità media registrata dalle squadre è rimasta compresa tra i 29 e i 31 km/h. Anche se a prima vista possono sembrare velocità basse, la prova è stata effettuata simulando le tipiche condizioni di traffico urbano, incluse le ore di punta e i semafori, nonché le zone a 30 km/h delle aree residenziali.

Per il test sono stati utilizzati gli pneumatici Nexen Nfera SU1 a bassa resistenza al rotolamento, nelle misure 215/55 R17.

La dichiarazione

Michael Cole, Presidente e CEO di #hyundai Motor Europe: “Faccio le mie congratulazioni a tutti coloro che hanno preso parte a questa prova, che ha dimostrato che la nostra Kona electric è accessibile, immediatamente disponibile e altamente efficiente. Questa vettura lifestyle-oriented combina il design accattivante di un SUV compatto con i vantaggi di un veicolo elettrico eco-friendly. Ciò significa che ogni cliente di Kona electric acquisterà un veicolo con una gamma di tecnologie sofisticate che rimangono adatte all’uso quotidiano“.

Kona Electric e il mercato

Il risultato ottenuto nel test è stato possibile anche  grazie all’aumento della produzione di Kona Electric nello stabilimento Hyundai Motor Manufacturing Czech (HMMC) a Nošovice, Repubblica Ceca, dove HMMC produce questa versione elettrica da marzo 2020, ottenendo così una significativa riduzione dei tempi di attesa per queste nuove auto elettriche che – solo in questi mesi del 2020 – sono state vendute in quasi 25.000 unità.

In Italia Hyundai garantisce fino a 14.ooo euro di vantaggi sul modello in caso di rottamazione di veicolo usato e immatricolato entro il 31/12/2010, una facilitazione che fa proporre Kona Electric – nel ricco allestimento XPrime+ con batteria da 39 kWh – a 199 euro al mese grazie alla nuova formula By Mobility e all’Ecobonus statale.

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email