Home > Mare > STED, Sportello Telematico del Diportista: arriva il Personale di rinforzo

STED, Sportello Telematico del Diportista: arriva il Personale di rinforzo

L’Ufficio Conservatoria Centrale delle Unità da diporto (UCON) avrà a breve 13 persone in più a supporto dello Sportello Telematico del Diportista

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti annuncia l’arrivo di 13 persone a rinforzo delle attività dell’UCON, Ufficio di Conservatoria Centrale delle Unità da diporto ovvero il soggetto pubblico che ha il compito di validare le pratiche nautiche che transitano attraverso gli STED sia pubblici che privati che a loro volta sono gli Sportelli telematici del Diportista, ossia il servizio che la Pubblica amministrazione e i Consulenti automobilistici e nautici erogano al cittadino per la documentazione necessaria al diporto, analogo al più noto Sportello Telematico dell’Automobilista.

L’UNASCA è stata informata da Aniello Raiola, ufficiale superiore delle Capitanerie di Porto, in forza allo staff di Speranzina De Matteo, Capo Dipartimento per i Trasporti e la navigazione al MIT, durante una riunione tecnica chiesta a quest’ultima dall’Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica e Nautica, che si è svolta in videoconferenza, ieri, martedì 14 luglio.

Grazie a queste risorse aggiuntive, gli Sportelli telematici del diportista potranno così garantire per tutta la durata del periodo estivo, servizi più veloci e puntuali ai proprietari di imbarcazioni da diporto.

È la scelta giusta al momento giusto – commenta Yvonne Guarnerio, Segretario nazionale degli Studi di consulenza automobilistica e nautica UNASCA  – perché migliora il sistema e si accorciano i tempi per ottenere i documenti per mettere rapidamente in navigazione i diportisti. Fatto non secondario, dà certezze per salpare in un’estate ancora incerta per il sistema turistico nazionale. La nautica è senz’altro una importante voce di questo sistema. Noi siamo pronti a fare la nostra parte e continueremo a lavorare per tutti i miglioramenti possibili di questo sistema telematico”.

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email