Home > Automotive > Attualità > Nuova CUPRA Ateca 2020: look aggiornato, nuovi sistemi di sicurezza e infotainment

Nuova CUPRA Ateca 2020: look aggiornato, nuovi sistemi di sicurezza e infotainment

300 cavalli, launch control e da 0 a 100 km/h in 4,9”

Seguendo la filosofia che ha portato il modello al debutto, questa nuova CUPRA Ateca 2020 vuole sparigliare il segmento dei SUV compatti, proponendo prestazioni ed equipaggiamenti tipici di costruttori e modelli premium  grazie a una serie di novità e migliorie che in quest’auto combinano versatilità, guidabilità, sicurezza, rispetto ambientale ed alte prestazioni.

Corpo vettura

L’auto esprime lo stile e la grinta che ha voluto caratterizzare Cupra nella sua trasformazione da modello in marchio:

  • il frontale è caratterizzato superiormente dalla calandra a nido d’ape – sottolineata da una cornice con finitura in alluminio scuro – che ha il suo elemento centrale nel logo CUPRA, mentre ai lati ospita i gruppi ottici full LED,
  • il fascione paraurti di nuovo design ospita, sotto alla calandra, una grande presa d’aria a griglia, lateralmente due “bocche” che incorporano i fendinebbia e inferiormente un diffusore in alluminio scuro,
  • l’ampio cofano motore è infine irrigidito da due grandi nervature laterali che incorniciano l’ampia superficie centrale rialzata.

La fiancata, tesa, aggressiva e dall’alta linea di cintura, si contrappone ad una finestratura sottile ed elegante con modanature laterali in alluminio scuro lucido (stesso materiale per i mancorrenti sul tetto) ed il contrasto fra le due volumetrie trasmette un messaggio di imponenza e solidità; la presenza di cerchi e gomme da 19” rafforzano il messaggio visivo e l’impressione che se ne ricava.

I cerchi in lega Aero che comprendono inserti color rame o argento sono di serie mentre, a richiesta, sono disponibili i cerchi lavorati Sport Black e Copper dal nuovo design. In totale, si può scegliere tra sei diversi design per i cerchi in lega da 19”, da cui si intravedono le pinze freno nere di serie o i freni Brembo da 18” color rame forniti a richiesta.

Da menzionare anche una utile raffinatezza tipica di vetture di segmenti superiori ossia gli specchietti esterni con luci di benvenuto che proiettano il logo CUPRA in basso illuminando il suolo sotto agli sportelli anteriori.

Nella parte posteriore, occupata quasi per intero dal grande portellone con spoiler e deflettori aerodinamici integrati, sono stati inseriti fari full LED con grandi indicatori di direzione dinamici, mentre la zona sotto la soglia del vano bagagli presenta 5 piccole feritoie di sfogo affiancate lateralmente da 2 fendinebbia; abbassando lo sguardo troviamo (impossibile non notarli) i quattro terminali dell’impianto di scarico Akrapovič, altro elemento che conferma una volta di più la vocazione sportiva di questo SUV. 

Dimensioni: Lunghezza 4.386 mm (+10 mm rispetto a prima), Passo 2.630 mm, Altezza 1.599 mm (-2 mm) Larghezza 1.841 mm, Carreggiata anteriore 1.575 mm, Carreggiata posteriore 1.549 mm.

Infine la gamma colori sarà composta da 6 tinte diverse, mentre nuovi optional permetteranno alla clientela di personalizzare ancora di più lo stile della vettura.

Interni

Se ci si avvicina all’auto per aprire la portiera, la luce di benvenuto posta nella parte inferiore del retrovisore esterno emette un fascio luminoso a terra, mentre, ad apertura avvenuta si illumina anche il battitacco con la scritta CUPRA.

Gli sportivi sedili avvolgenti anteriori sono nuovi: quelli di serie (i “Dinamica”) hanno supporti laterali in PVC mentre quelli optional (i Genuine CUPRA) sono rivestiti in pelle in color Petrol Blue, che possono essere regolati elettricamente con funzioni di memoria (per il sedile del conducente), abbinati ai pannelli delle portiere rifiniti in pelle, anche questi optional, mentre quelli di serie sono abbinati a pannelli delle portiere in PVC con tecnologia IMD (in mould decoration, decorazione dello stampo) e cuciture in rame.

Nuovo è anche il volante che ospita, fra gli altri, il pulsante di avviamento del motore, il comando per la selezione della modalità di guida “CUPRA” (Normal, Sport, CUPRA e Individual, Snow e Off-road) ed altri pulsanti multifunzione; questo morbido volante, omaggio alle corse TCR come i pedali in alluminio, è garanzia di presa sicura e di maggiore connessione all’auto in ogni momento del suo procedere mentre i paddles, ora più grandi, rendono il cambio di marcia più semplice e immediato.

I dettagli delle finiture degli interni in rame e alluminio scuro (in particolare su cruscotto e modanatura centrale della console) impreziosiscono l’abitacolo, evidenziandone con discrezione il carattere di auto ad alte prestazioni. Altri elementi che catturano lo sguardo sono le bocchette, la radio e i comandi del climatizzatore, tutti caratterizzati da cornici in alluminio scuro brillante. Senza dimenticare le quattro porte USB di tipo C, illuminate: due nella parte anteriore e due in quella posteriore.

Le dimensioni interne accrescono la sensazione di abitabilità e la praticità viene rafforzata dalla capacità del bagagliaio da 485 litri a schienali in posizione normale.

Connettività

Questa nuova versione del SUV è stata dotata di una connettività il cui cuore è rappresentato dal Digital Cockpit, che unisce il sistema di infotainment e una strumentazione ad alta risoluzione da 10,25” che, liberamente programmabile,

Questo tipo di strumentazione permette al conducente di visualizzare ciò che desidera, dalle classiche informazioni presenti sui quadranti analogici, come tachimetro e contagiri, fino a mappe a colori e navigazione; il display sportivo esclusivamente sviluppato per i modelli CUPRA permette di vedere in modo più chiaro ed emozionale i giri/minuto e la velocità.

Il sistema di infotainment da 9,2” offre la navigazione e i comandi vocali spontanei per semplificare l’interazione dell’utente; presenti anche connettori USB di tipo C illuminati per facilitare l’inserimento, il collegamento e la ricarica dei propri dispositivi portatili senza problemi.

Il sistema Full Link consente ai clienti di accedere alle loro vite digitali – a prescindere dal dispositivo che impiegano: Apple CarPlay o Android Auto – usando un collegamento wireless mediante Bluetooth o WLAN.

Questo sistema rappresenta la porta di accesso alla connettività, consentendo agli utenti di collegare i propri dispositivi mobili al sistema di infotainment della vettura e di portare il proprio ecosistema digitale a bordo dell’auto.

Grazie al sistema Online Connectivity Unit con SIM integrata, non si perderà più il collegamento con il mondo digitale, e in futuro, il sistema consentirà inoltre agli utenti di accedere alle ultime app di infotainment, che potranno essere aggiornate in qualsiasi momento. Questo significa che il numero di servizi online e in-car aumenterà durante l’intero ciclo di vita della vettura, man mano che l’ecosistema digitale si espanderà.

L’eSIM integrata

  • rende disponibile il servizio eCall, che in caso di incidente contatta direttamente i servizi di emergenza, aumentando ulteriormente il grado di sicurezza della vettura; oltre alla possibilità di effettuare una chiamata di emergenza (in modalità manuale o automatica), verranno anche trasmessi ai servizi di emergenza i dati rilevanti della vettura quali posizione, tipo di motore, colore della carrozzeria o numero dei passeggeri, agevolando così le operazioni di soccorso;
  • offre alcune funzioni di infotainment permettendo di utilizzare le informazioni in tempo reale dal cloud, aggiungendo un’inedita dimensione al sistema di navigazione tradizionale; tra queste, per esempio, ci sono le informazioni sul traffico online e la posizione di parcheggi e stazioni di servizio, con relativi orari di apertura e prezzi aggiornati.

L’app CONNECT

  • può essere scaricata sul proprio dispositivo mobile e consente il controllo da remoto di una serie di funzioni che aiutano a massimizzare il divertimento di guida, garantendo nel contempo una maggior sicurezza;
  • permette agli utenti di accedere da remoto ai dati della propria auto (dati di guida, posizione di parcheggio, stato della vettura comprese porte e luci),
  • consente di impostare notifiche sulla velocità in modo da essere avvertiti se qualcuno che utilizza la loro vettura sta viaggiando ad andatura troppo elevata, notifiche antifurto, aprire e chiudere le porte con il servizio di bloccaggio e sbloccaggio da remoto o attivare da remoto l’avvisatore acustico e gli indicatori di direzione per trovare più facilmente l’auto.

Il riconoscimento vocale

  • è uno dei modi più semplici e naturali per interagire con i dispositivi (soprattutto perché i clienti si stanno abituando sempre più agli assistenti domestici appartenenti al mondo dell’elettronica di consumo),
  • consente una comprensione naturale del linguaggio, permettendo all’utente di interagire con il sistema di infotainment attraverso l’utilizzo dei comandi naturali, apportando correzioni e facendo riferimento ai comandi precedenti; così, trovare informazioni di navigazione o cercare un particolare brano musicale diventa semplice e veloce: basta pronunciare la frase di attivazione “Hola Hola” per iniziare.

Motorizzazione

Il motore 2.0 TSI sovralimentato da 1.984 cc a iniezione diretta ha un rapporto alesaggio x corsa pari a 82,5 mm x 92,8 mm e un rapporto di compressione di 9.3:1, che permette di erogare una potenza di 300 cv (221 kW) ed una coppia da 400 Nm in un regime tra i 2.000 e i 5.200 giri/minuto, caratteristiche che permettono all’Ateca di raggiungere i 247 km/h di velocità massima e coprire lo scatto 0-100 km/h in soli 4,9 secondi anche grazie al cambio DSG doppia frizione a sette rapporti, ora con innesti più veloci, fluidi e precisi ed alla funzione launch control, per un’accelerazione maggiore da fermo sottolineata dall’incredibile acustica del sistema di scarico Akrapovič.

La trazione integrale 4Drive a multidisco elettroidraulico di ultima generazione consente alla vettura di trasmettere la potenza alle ruote in modo controllato grazie alla sua capacità di monitorare e analizzare costantemente le condizioni di aderenza in modo da massimizzare la trazione e le prestazioni.

Il posizionamento del sistema – sull’asse posteriore, all’estremità dell’albero di trasmissione e quindi davanti al differenziale – comporta

  • una migliore redistribuzione del peso,
  • la riduzione dell’inerzia e il tempo di reazione, dal momento che l’albero è sempre collegato al motore.

La frizione multidisco a bagno d’olio ha alcune caratteristiche distintive. Gli anelli di attrito metallici sono disposti in coppia uno di fronte all’altro: un anello di ciascuna coppia è permanentemente collegato all’albero di trasmissione che gira con gli ingranaggi del cambio; l’altro anello gira con l’albero motore unito al differenziale dell’asse posteriore. Un pistone ad azionamento idraulico comprime il pacchetto multi-disco per raggiungere la pressione dell’olio richiesta, in base ai parametri indicati dal sistema elettronico.

Telaio

CUPRA ha compiuto ogni sforzo per dare ad Ateca 2020 le prestazioni dinamiche che contraddistinguono la vettura e che sono ovviamente attese dai clienti ed hanno quindi posto la più grande attenzione nell’ottimizzare il rapporto tra propulsore e telaio e tra questo e lo sterzo, il tutto tarato in modo da garantire una marcia quanto più precisa, coinvolgente e caratteristica possibile.

Nuova CUPRA Ateca combina le sospensioni McPherson anteriori al retrotreno multilink mentre molle e ammortizzatori sono stati tarati in modo da isolare gli occupanti da eventuali anomalie nel manto stradale e rendere al tempo stesso la guida il più coinvolgente possibile.

Lo sterzo progressivo e l’acceleratore reattivo regalano al modello la massima agilità e creano un collegamento tra conducente e vettura, con un feedback ottimizzato tramite il volante. CUPRA Ateca reagisce ai cambiamenti dello stile di guida e della strada grazie alla regolazione adattiva dell’assetto (DCC), che apporta modifiche alla taratura nel giro di pochi millisecondi per migliorare il coinvolgimento del conducente e consentirgli una guida ottimale in qualunque condizione.

La tecnologia permette all’auto di reagire e adattarsi continuamente alla superficie del manto stradale e alla situazione di guida, oltre a raccogliere diversi dati sulla vettura, comprese le manovre di sterzo, frenata e accelerazione. Lo smorzamento, ad esempio, viene calcolato per ciascuna ruota e regolato in corrispondenza dei quattro ammortizzatori entro una frazione di secondo.

Grazie a sei diversi profili di guida, il SUV si adatta sia alla natura specifica del viaggio sia alle preferenze di chi è al volante. Vi è la possibilità di scegliere tra le modalità Normal, Sport, CUPRA, Individual, Snow oppure Off-road, modificando il carattere della vettura, spaziando dalla guida di tutti i giorni a quella puramente orientata alle prestazioni. La nuova CUPRA Ateca offre così una versatilità nello stile di guida che pochi altri SUV possono offrire.

La grande sicurezza offerta dal telaio viene implementata dall’azione dei freni con dischi anteriori ventilati da 340 mm (370 mm nel caso dei freni Brembo) abbinati a pinze a quattro pistoncini e dischi posteriori da 310 mm.

Sicurezza Cupra sottolinea come la sua nuova Ateca 2020 sia probabilmente una delle vetture più sicure del segmento grazie ad una gamma di nuovi sistemi di assistenza alla guida avanzati (ADAS) che pochi competitor possiedono.

Si tratta di dispositivi sviluppati per osservare una zona circostante più ampia e reagire agli ostacoli sulla strada grazie alle capacità di “percepire” l’ambiente, assicurando così una protezione migliore in qualunque situazione.

Avanzati sistemi come il Pre-Crash Assist, l’Adaptive Cruise Control predittivo (ACC), il Travel Assist, l’Emergency Assist e il Side and Exit Assist collaborano per proteggere la vettura e gli occupanti.

Il Pre-Crash Assist è un sistema studiato per preparare la vettura e i passeggeri, qualora dovesse verificarsi il rischio di una possibile collisione. I sistemi di bordo agiscono in sinergia: le cinture di sicurezza anteriori vengono pretensionate, i finestrini e il tetto panoramico si chiudono e le luci di emergenza si attivano per cercare di ridurre le conseguenze dell’incidente.

L’Adaptive Cruise Control predittivo (ACC) è in grado di localizzare il SUV compatto utilizzando i dati GPS forniti dal sistema di navigazione, consentendo la correzione della velocità a seconda della strada da percorrere: curve, rotonde, svincoli, limiti di velocità e centri abitati. Avvalendosi inoltre degli input della telecamera anteriore e del riconoscimento della segnaletica stradale, è in grado di regolare la velocità della vettura adattandola in ogni momento ai limiti di velocità.

La funzione di guida semiautonoma prosegue con l’introduzione della tecnologia Travel Assist. Premendo semplicemente un pulsante al volante, il sistema avanzato sfrutterà le informazioni fornite dall’ACC e dal Lane Assist per mantenere attivamente la vettura al centro della corsia e regolarne la velocità in base al flusso del traffico, garantendo così una guida assistita fino a 210 km/h. Il conducente deve mantenere costantemente sotto controllo il sistema e l’ambiente circostante, tenendo almeno una mano sul volante, al fine di garantire la sicurezza e rispettare i requisiti di legge. Se la vettura rileva che il conducente lascia il volante per più di 15 secondi, emette avvertimenti acustici e visivi e interviene con una frenata. Se il conducente continua a non reagire, l’Emergency Assist è in grado di frenare fino all’arresto completo dell’auto.

l’Exit Assist aiuta nelle manovre di uscita da un parcheggio: la vettura emette un avvertimento acustico e visivo nel caso in cui stiano sopraggiungendo altri utenti della strada, siano altri veicoli sul lato della carreggiata, oppure ciclisti o pedoni sul lato del marciapiede. Se necessario, viene avviata una frenata automatica.

Il Side Assist, rileva veicoli fino a 70 m, con indicazioni tramite un LED nello specchietto.

Trailer Assist, dedicato a chi desidera trainare rimorchi, è un sistema che supporta il conducente in fase di retromarcia o parcheggio con un rimorchio. L’immagine della telecamera posteriore viene utilizzata come aiuto per guidare vettura e rimorchio nell’esatta posizione necessaria. Il funzionamento è semplice: il conducente deve soltanto selezionare la retromarcia, premere il pulsante di ausilio al parcheggio e impiegare l’interruttore di regolazione degli specchietti per impostare la direzione in cui desidera muovere il rimorchio, dovendo solo occuparsi poi dell’accelerazione, della frenata e dei cambi di marcia, perché al resto ci pensa il sistema.

I nuovi sistemi di bordo della nuova Ateca non solo garantiscono maggiore sicurezza, ma contribuiscono anche a rendere questo SUV più pratico, comodo e maneggevole. Grazie ai profili di guida selezionabili (Normal, Sport, CUPRA e Individual, oltre alle modalità specifiche per la trazione integrale, Off-road e Snow), la guida e la maneggevolezza cambiano a seconda delle condizioni e delle esigenze del conducente, rendendo l’auto più confortevole.

Werner Tietz, vice-Presidente esecutivo Ricerca & Sviluppo di SEAT, nel commentare la vettura ha dichiarato che “Con CUPRA Ateca ci siamo ritagliati un posto al sole nel segmento dei SUV ad alte prestazioni e, con questa nuova versione, sottolineiamo e rafforziamo la nostra posizione”, ha “La combinazione di un propulsore incredibilmente adattabile, la tecnologia di trazione integrale 4Drive, il veloce cambio DSG e lo sterzo intuitivo distinguono CUPRA Ateca dalla concorrenza”.

 

[ Giovanni Notaro ]

 

Caratteristiche tecniche

Motore

2.0 TSI

Cilindri/valvole

4 cilindri – 16 valvole

Cilindrata

1.984 cc

Alesaggio x corsa

82,5 x 92,8

Rapporto compressione

9,3:1

Potenza massima

300 CV (221 kW)

Coppia massima

400 Nm

Cambio

DSG 7 rapporti

Accelerazione da 0 a 100 km/h

4,9 secondi

Velocità massima

247 km/h

Lunghezza

4.386 mm

Altezza

1.599 mm

Larghezza

1.841 mm

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email