Home > Automotive > Attualità > Un vademecum per la mobilità alternativa responsabile

Un vademecum per la mobilità alternativa responsabile

L’invasione di monopattini elettrici, Segway, Hoverboard, biciclette elettriche e a pedalata assistita, è un fenomeno destinato a crescere con la fase 2 dell’emergenza Covid-19. A dettare le linee guida e una panoramica su questo settore è «La Nuova Guida», network delle autoscuole di qualità

La presenza di questi mezzi già da qualche anno sulle nostre strade, è letteralmente esplosa negli ultimi mesi e si prevede un boom ancora più importante per il futuro, quando l’emergenza sanitaria in atto potrebbe, se perdurante, imporre il «social distancing» nei trasporti.

I mezzi della nuova mobilità alternativa e sostenibili sono ottimali per abbreviare le distanze, nelle piccole come nelle grandi città, e utili soprattutto per chi deve spostarsi più volte al giorno, senza dover affrontare quotidianamente tanto i problemi della bassa velocità media di trasferimento tipica del trasporto veicolare tradizionale quanto quelli relativi al parcheggio.

Questa rivoluzione ha fatto nascere la necessità di accompagnare la crescente diffusione di questi mezzi con norme e regole comportamentali specifiche tanto che dal 1° marzo 2020 è entrata in vigore la nuova normativa in materia di dispositivi di micro-mobilità elettrica. In realtà la Legge di Bilancio 2020 aveva già equiparato i monopattini ai velocipedi, ma ora sono state introdotte nuove norme di comportamento e nuove sanzioni che prevedono anche la confisca del mezzo nei casi più gravi.

In tale ottica La Nuova Guida, il network delle autoscuole di qualità, ha realizzato il Vademecum della Mobilità Alternativa, un pratico opuscolo che illustra lo scenario, le norme e compie una panoramica di tutti i mezzi rientranti in tali categorie: dai monopattini agli hoverboard, ai segway, e alle bici di ogni tipo, per concludere con una simpatica appendice con mezzi meno convenzionali. 

Ritorno al futuro: Diario della nuova mobilità alternativa 

L’opuscolo prende spunto da un celebre film anni 80 e si intitola «Ritorno al futuro: Diario della nuova mobilità alternativa».

Il Vademecum è stato ideato anche per fare una panoramica sulle nuove forme della mobilità urbana, per comprenderne le opportunità, i rischi e fruire di questi strumenti in maniera responsabile. Mobilità alternativa ma anche mobilità sostenibile, meno dannosa per l’ambiente, obiettivo di tutte le Pubbliche Amministrazioni.

Contraddistinto da uno stile sobrio e adatto ai guidatori di tutte le età, questo opuscolo è disponibile online gratuitamente in formato ebook dal sito www.lanuovaguida.it  e pone l’attenzione alla formazione, ricordando che questi mezzi non sono giocattoli bensì veri e propri strumenti mobili che devono essere condotti in armonia con il quadro di riferimento del Codice della Strada, garantendo sempre la propria ed altrui sicurezza.

Le facilitazioni

L’opuscolo esce al momento giusto, in contemporanea all’uscita del Decreto Rilancio che prevede uno stanziamento di 120 milioni di euro proprio per la mobilità sostenibile e alternativa.

Il cosiddetto «bonus bici» prevederà fondi a favore dell’acquisto di monopattini elettrici e biciclette, normali o con pedalata assistita ma anche segway e hoverboard.

Con il bonus mobilità sarà possibile ottenere il 60% della somma spesa, per un massimo di 500 euro.

Nel Decreto Rilancio sono previste inoltre due novità che impattano sul Codice della Strada: la «casa avanzata» ovvero uno spazio di arresto avanzato e predisposto in prossimità degli incroci per bici e monopattini, e le corsie ciclabili, porzioni della carreggiata ad uso promiscuo già sperimentate in altri Paesi d’Europa.

Luca Andreoli, Amministratore Delegato del Gruppo Sermetra – La Nuova Guida ha dichiarato: “Crediamo molto nella mobilità alternativa e sostenibile, anche se non bisogna sottovalutare la pericolosità di questi mezzi. Crediamo che le autoscuole possano giocare un ruolo decisivo per formare le persone alla guida e trasmettere un approccio responsabile, che pone sempre al centro la sicurezza stradale. Ciò è diventato particolarmente vero in questa fase, dove il distanziamento sociale incentiverà l’utilizzo di mezzi alternativi di spostamento così come i bonus del Decreto Rilancio ne stimoleranno l’acquisto”.

«La Nuova Guida»

È il principale network di autoscuole in Italia, con una rete specializzata nella formazione alla guida. Non solo corsi per il conseguimento della patente, ma format esclusivi per diffondere una reale cultura della sicurezza stradale. «La Nuova Guida» possiede inoltre una piattaforma informatica per il conseguimento della patente, di cui fa parte la App Quiz Patente 2020 con oltre 8 milioni di download.

[ Redazione Motori360 ]

 

Motori360_Lanuovaguida

Print Friendly, PDF & Email