Home > Automotive > Mustang Cobra Jet, un dragster elettrico da 1.400 cv

Mustang Cobra Jet, un dragster elettrico da 1.400 cv

Ford Performance ha realizzato questa Mustang Cobra Jet con lo scopo di scendere sotto gli 8 secondi per percorrere il quarto di miglio e stracciare il tempo di 10 secondi ottenuto dalla eterna rivale Chevrolet con la Camaro eCOPO

 

Negli Stati Uniti le gare di dragster sono molto seguite dal pubblico e rappresentano la massima espressione della potenza di un veicolo e il record sul quarto di miglio è un target che vuole incorniciare. Un dragster che vuole ambire a questo record può avere una potenza di 10.000 hp e può percorrere il quarto di miglio (402 metri) in meno di 4 secondi con una velocità di uscita superiore a 500 km/h e un consumo di 20 galloni (75 litri) di nitrometano.

Una curiosità: il campione più titolato in questo sport si chiama Tony Schumacher con 8 Campionati NHRA vinti e 84 vittorie nazionali.

Per le grandi Case buttarsi nella mischia dei dragster convenzionali, cioè quelli con motori endotermici può rappresentare un rischio (costi-benefici), in quanto i costruttori privati ed i loro team sono molto preparati e sponsorizzati. Un’occasione di primeggiare però ce l’hanno adesso con l’evoluzione dei motori elettrici, dove le tecnologie raggiunte dalle grandi Case non trova rivali nei costruttori privati (per ora).

Mustang Cobra Jet 1400 vs Camaro eCOPO

La prima a scendere in campo è stata Chevrolet con la Camaro eCopo, un esemplare unico presentato al SEMA di Las Vegas nel 2018, aveva 2 motori elettrici BorgWarner HVH 250-150 che erogavano 550 kW (750 cv) e sulla quale per la prima volta General Motors aveva applicato l’impianto elettrico a 800 V.

ndr: Questo sistema è stato utilizzato la prima volta da Porsche sul concept Mission E nel 2015.

A febbraio 2019, con una potenza portata a 800 cv, si presenta sulla quarter-mile drag strip del Pomona Raceway nel sud della California. Nei primi passaggi non riusciva a scendere sotto i 10 secondi, ma alla fine è riuscita a strappare un decoroso 9″837, con una velocità di uscita di 215 km/h.

Ford non poteva restare indietro e al SEMA 2019 presenta il concept Mustang Lithium realizzato in collaborazione con Webasto. Il motore eroga 671 kW (912 cv) con una coppia di 1.355 Nm e un pacco batterie ricaricato con il sistema TurboDX (240V – 16 Ah) di Webasto. Al momento qualcuno ha sperato che fosse un’anticipazione della futura Mustang elettrica, ma poi le cose sono andate in modo diverso con il debutto alcune settimane dopo al Los Angeles Auto Show della Mustang Mach-E.

Quel concept Mustang Lithium è rimasto un esemplare unico, ma ha stuzzicato la voglia a Ford Performance di creare un modello che potesse battere anche in campo elettrico la rivale Chevrolet.

ndr: da tener presente che la Mustang con i motori V6 e V8, è la vettura sportiva più venduta al mondo, dal 2015 ne sono stati consegnati oltre 500.000 esemplari!

Sono trascorsi solo pochi mesi dal SEMA 2019 ed ecco che Ford Performance ha sorpreso tutti con la presentazione il mese scorso della Mustang Cobra Jet 1400, un dragster da 1.400 cavalli con una coppia di 1.490 Nm di coppia, realizzato dal team di specialisti di Ford Icons guidati da Dave Pericak per battere il record Chevrolet e scendere sotto gli 8 secondi sul quarter mile.

È doveroso precisare che come la Lithium anche questa Mustang elttrica da 1.400 cv è un esemplare unico ed è stato realizzato in collaborazione con il tuner MLe Racecar, Watson Engineering per il telaio, Cascadia per la parte elettrica e con AEM EV con i quali Ford Performance ha sviluppato la parte elettronica per il controllo e la calibrazione del motore elettrico.

Mark Rushbrook, Direttore globale Ford Performance Motorsports ha dichiarato: “Questo progetto è stato una sfida per tutti noi di Ford Performance, ma una sfida che ci è piaciuta molto. Abbiamo visto il progetto Cobra Jet 1400 come un’opportunità per iniziare a sviluppare propulsori elettrici per auto da corsa con le quali avevamo già molta esperienza. 

Questo è stato un progetto fantastico su cui lavorare e speriamo che sia il primo di molti altri sviluppati dal nostro team Ford Performance Motorsports”. 

Cobra Jet, una Mustang Limited Edition fin dal 1968

Dopo il lancio della prima Mustang nel 1964, Ford realizza nel 1968 una serie speciale di 50 esemplari della Mustang, con il V8 da 7 litri e la potenza da 335 cv a 410 cv omologata anche per circolare anche su strada, ma rivolta soprattutto ai clienti che volevano utilizzarla in pista, in particolare sul quarter mile drag strip dove ha stabilito il nuovo record in 11,49 secondi.

Nel 2008, per il 40° Anniversario dalla prima Cobra Jet, Ford Performance ripropone 50 esemplari della Cobra Jet con un motore V8 da 5,4 litri sovralimentato da 420 cv.

Dal 2009 al 2016 Ford Performance ha realizzato altri 250 esemplari di Cobra Jet con prestazioni e livree specifiche derivati dai modelli in listino per i clienti sportivi.

La tradizione della Cobra Jet in Limited Edition viene riproposta nel 2018 con soli 68 esemplari per il 50° Anniversario dalla prima Cobra Jet. Il motore è un V8 Coyote da 5,2 litri (da non confondere con il V8 Voodoo da 5,2 litri della GT350) con compressore Whipple per una potenza tra 800/1.000 cavalli. La dotazione di serie comprende il rollbar integrale a gabbia, sedili race omologati FIA e quant’altro previsto per un’auto destinata esclusivamente alla pista.

 [ Paolo Pauletta ]

 

 

Print Friendly, PDF & Email