Home > Automotive > Dall’Austria la prima vettura che abbina la tecnologia fuel cell con l’elettrico plug-in

Dall’Austria la prima vettura che abbina la tecnologia fuel cell con l’elettrico plug-in

Supportato dall’Austrian Climate and Energy Fund, il progetto Keytech4EV ha coinvolto alcune tra le più importanti aziende e università austriache ed è stato completato con successo dopo 3 anni di intensa ricerca

Dopo 3 anni di intenso lavoro il progetto Keytech4EV (acronimo di Chiave Tecnologica per Veicoli Elettrici) è stato presentato a Graz (Austria) presso la sede della AVL GmbH dal CEO Helmut List e dalla direttrice dell’Austrian Climate and Energy Fund, Theresia Vogel.

AVL è la maggiore azienda indipendente al mondo per lo sviluppo, la simulazione e il collaudo di sistemi di trasmissione (ibrido, motore a combustione, trasmissione, trasmissione elettrica, batterie, celle a combustibile e tecnologia di controllo) per auto, veicoli commerciali, motori fissi, motori di grandi dimensioni e la loro integrazione nel veicolo.

Oltre alla AVL, altre aziende austriache hanno partecipato con le rispettive tecnologie allo sviluppo di questa inedita motorizzazione Fuel Cell + electric plug-in e installarla in una Volkswagen Passat Variant GTE (MY 2018), normalmente equipaggiata con un motore a benzina TSI da 1,4 litri + uno elettrico plug-in.

Come è facile capire, ma molto meno realizzare, il motore termico è stato sostituito con uno a celle di combustione a idrogeno che va a generare energia elettrica per alimentare il motore elettrico e caricare la batteria al litio che all’occorrenza può essere ricaricata plug-in, cioè da una presa di corrente come nella vettura di origine.

Il risultato è una motorizzazione che offre una potenza complessiva leggermente inferiore alla Passat GTE di origine, ma con emissioni Zero e un’autonomia di circa 500 km con soli 5 kg di idrogeno. Studi preliminari hanno dimostrato che tale sistema riduce significativamente i costi rispetto ad un tradizionale sistema fuel cell e i tempi di ricarica del sistema plug-in.

[ Paolo Pauletta ]

 

Credit: ©Climate and Energy Fund/APA-Fotoservice/Ferlin-Fiedler

Print Friendly, PDF & Email