Home > Automotive > Attualità > VW Veicoli Commerciali lancia in anteprima mondiale il Caddy più digitale di tutti i tempi

VW Veicoli Commerciali lancia in anteprima mondiale il Caddy più digitale di tutti i tempi

Siamo alla 5ª generazione, totalmente rinnovata, del Caddy, un modello il cui successo è sancito dai tre milioni di esemplari sinora prodotti

 

Si fa apprezzare in ogni versione: small van, monovolume per famiglie, navetta per trasporto persone e camper dalla versatilità senza limiti: è il Caddy di Volkswagen Veicoli Commerciali.

In questo Caddy, un bestseller tanto longevo da essere arrivato alla sua quinta generazione, «evoluzione» fa rima con «rivoluzione», a partire dal nuovo pianale modulare trasversale (MQB) che ha permesso l’introduzione in gamma di nuove tecnologie high end: dagli innovativi sistemi di assistenza che aumentano sicurezza e comfort ai sistemi di infotainment collegati in rete, dai comandi digitalizzati che trasformano il nuovo Caddy in uno smartphone su ruote al nuovo Twindosing che rende i motori turbodiesel (TDI) i più puliti di sempre.

Non «solo» sostanza ma anche forma ed infatti gli esterni sono stati completamente rinnovati e resi ben più sportivi e dinamici di prima  mentre i modernissimi interni registrano significative migliorie in tema di plancia, gestione delle funzioni e spaziosità pur mantenendo al 100 % il suo DNA.

Gli esterni

L’adozione del pianale modulare trasversale MQB ha prodotto un allungamento del passo ed una variazione delle proporzioni che ora sottolineano il carattere più dinamico del nuovo Caddy; i designer hanno infatti sfruttato questa opportunità tecnica per realizzare sul nuovo pianale una carrozzeria completamente rivisitata, ben più carismatica rispetto al modello di quarta generazione.

Gli esterni di questo nuovo Caddy – ora in grado di ospitare fino a sette persone – presentano diverse novità fra cui citiamo i dispositivi elettrici per porte scorrevoli e portellone (a richiesta), un grande tetto panoramico da 1,4 m2, che si estende sopra la prima e la seconda fila di sedili, nuovi cerchi in lega leggera fino a 18” e i gruppi ottici posteriori a LED, di serie nelle versioni top di gamma.

Da sottolineare infine che il nuovo design degli esterni ha prodotto una riduzione del cx (coefficiente di penetrazione aerodinamica) dallo 0,33 del modello precedente allo 0,30 di quello attuale, il che rende il nuovo Caddy il  punto di riferimento nel segmento di questo tipo di veicoli.

Gli interni

Nuove soluzioni high-tech e uno spazio notevolmente maggiore sono gli elementi che maggiormente caratterizzano gli interni di questo nuovo Caddy che, ad esempio, nella sua versione a passo lungo (Caddy Maxi) può ora trasportare fino a due euro-pallet stivabili, a scelta, entrambi in posizione trasversale, oppure uno in posizione trasversale e l’altro dietro al primo, in posizione longitudinale.

L’architettura della plancia è stata completamente rivoluzionata, con le interfacce interattive per il conducente e il passeggero che animano il nuovo «Digital Cockpit» (strumentazione completamente digitale disponibile a richiesta), e con i sistemi radio e di infotainment, di dimensioni comprese tra 6,5” e 10,0”.

Dalla fusione di «Digital Cockpit» e sistema di navigazione top di gamma da 10” nasce il nuovo «Innovision Cockpit», che ora riunisce tutti gli elementi di visualizzazione e comando ed ora l’affinità tra il Caddy e la Golf è evidente.

Tramite una Online-Connectivity-Unit (OCU) con scheda eSIM integrata, i sistemi di infotainment possono accedere ai servizi online mobili e alle funzioni di «Volkswagen We». Il nuovo Caddy è di conseguenza «always on».

Altre novità all’interno del Caddy sono i tasti touch digitali per le funzioni luci, visibilità, audio e menu mentre il vecchio interruttore girevole per le luci è stato sostituito dal tastierino per luci e visibilità, posizionato nella parte anteriore a sinistra, vicino al volante; inoltre molte voci del menu nella centralina principale possono ora essere selezionate in modo particolarmente agevole tramite tasti di accesso diretto ed ancora: ad ottimizzare la vita a bordo ecco le nuove ed efficienti plafoniere interne a LED a comando touch, i sedili ergonomici ed un’alimentazione per apparecchi esterni a 230 volt.

Ma le novità non finiscono qui viste la nuova bocchetta di aerazione per una miglior climatizzazione e una più rapida ventilazione autonoma nel vano posteriore ed il sistema di chiusura e avviamento automatici Keyless Access (in sigla: Kessy).

Assistenza alla guida

Dei 19 sistemi di assistenza a bordo, ben sei rappresentano altrettante novità assolute a partire, ad esempio, dal Travel Assist che offre, per la prima volta a bordo di un veicolo commerciale Volkswagen, la guida assistita lungo l’intero range di velocità.

Il suddetto dispositivo é abbinato al volante multifunzione di nuova concezione dotato anche di una sensoristica capacitiva visto che il conducente, per motivi legali e rilevanti ai fini della sicurezza, deve monitorare il sistema in modo continuo; tale sensoristica garantisce un rilevamento del contatto preciso e privo di forza, in modo da evitare avvisi errati.

Presenti a bordo del nuovo Caddy sono anche l’assistente per il rimorchio Trailer Assist ripreso dal Crafter, che consente manovre in retromarcia molto più facili, oppure il sistema di assistenza al cambio di corsia, incluso Rear Traffic Alert, tutti sistemi innovativi che rendono la guida meno complicata e più sicura.

Meno ossido di azoto nei motori TDI grazie al Twindosing

Le nuove, innovative motorizzazioni 4 cilindri del Caddy sono ovviamente di ultima generazione già conformi agli standard sui gas di scarico della norma Euro6 del 2021 e sono generalmente dotati di filtri antiparticolato.

Per la prima volta, i motori TDI di potenza compresa tra 75 e 122 cv (55 e 90 kW) utilizzano il nuovo Twindosing che tramite due catalizzatori SCR e una conseguente doppia iniezione di AdBlue, riduce in modo significativo rispetto alla generazione precedente, le emissioni di ossido di azoto (NOx); a queste si aggiungono un motore turbo benzina (TSI) da 116 cv (84 kW) ed un motore sovralimentato a gas metano (TGI).

Tutti questi nuovi propulsori hanno effetti sensibilmente positivi sia in termini ambientali sia economici poiché il nuovo Caddy, a seconda della variante di motorizzazione, consuma rispetto alla generazione precedente in media il 12% in meno (la disponibilità dei dati sui consumi certificati è prevista da inizio luglio).

I TDI del Caddy sono quindi tra i motori Diesel più puliti al mondo. 

Gli allestimenti

Anche questa quinta generazione di Caddy verrà riproposta nelle versioni Cargo (Furgone con carrozzeria chiusa) e Kombi (con vano passeggeri vetrato), nonché in diverse varianti per il trasporto persone (monovolume).

Rinnovate anche le denominazioni delle linee di allestimento delle versioni per il trasporto persone la cui base sarà in futuro costituita dalla versione «Caddy», seguita dall’allestimento superiore «Life» e infine dalla versione più elegante «Style», tutte versioni ancor meglio equipaggiate rispetto a quelle precedenti.

■ Caddy (prima «Trendline»): è riservato al solo trasporto persone ed è equipaggiato con i diversi livelli di allestimento più sotto descritti.

■ Caddy Cargo è equipaggiato, a scelta, con nuove porte a battente posteriori interamente in lamiera senza apertura del finestrino per una migliore protezione contro i furti cui si aggiungono gli alzacristalli elettrici anteriori, gli specchietti retrovisori esterni a regolazione elettrica, il freno di stazionamento elettronico con funzione Auto-Hold, nuovi fari H7 ed un’illuminazione della targa con tecnologia LED. Inoltre sono disponibili a richiesta, ed anche questa è una novità, i braccioli sui sedili.

■ Caddy Kombi: a bordo sia di questa versione (cose-persone) sia del Caddy (solo persone) sono forniti di serie ulteriori dettagli, come un volante multifunzione, due porte scorrevoli, un impianto radio con display da 6,5 pollici e il sistema di riconoscimento della stanchezza del conducente.

■ Allestimento «Life» (prima Comfortline): a partire da questo allestimento sono presenti i cerchi in lega leggera da 16”, un climatizzatore manuale, un sistema di infotainment con schermo da 8,25”, tavolini a scomparsa per la seconda fila di sedili, mancorrenti sul tetto (neri), paraurti verniciati in tinta con la carrozzeria, specchietti retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, una consolle centrale indipendente con braccioli centrali e supporto lombare anteriore.

■ Allestimento «Style» (prima Highline): chi sceglie questa versione avrà un Caddy dotato di cerchi in lega leggera da almeno 17” (18” a richiesta), fari con tecnologia LED, gruppi ottici posteriori a LED, sistema di assistenza al parcheggio (anteriore e posteriore), mancorrenti sul tetto in argento e un pacchetto cromo per gli esterni. In questo caso la dotazione di serie degli interni prevede un volante multifunzione in pelle, un climatizzatore automatico («Air Care Climatronic»), «App-Connect», una strumentazione digitale («Digital Cockpit») – al suo debutto – e rivestimenti dei sedili in ArtVelours.

Le dichiarazioni

Thomas Sedran, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen Veicoli Commerciali ha spiegato che l’obbiettivo dell’azienda, per questo Caddy di 5° generazione era  “rendere la vita e il lavoro di tutti i giorni più semplici, pratici e personalizzati che mai, all’insegna del nostro motto: Work – life – unlimited. La spaziosità superiore, l’assoluta perfezione nei dettagli, le tecnologie all’avanguardia e l’innovativo dinamismo del design, fanno compiere al nuovo Caddy un grande balzo in avanti.

Gli ha fatto eco Heinz-Jürgen Löw, Responsabile Vendite e Marketing di Volkswagen Veicoli Commerciali che a sua volta ha sottolineato che il Caddy “Grazie a queste novità infatti ha il potenziale per aumentare, a livello mondiale, le quote di mercato di Volkswagen Veicoli Commerciali nel settore dei furgoni per consegne urbane e delle monovolume compatte nel cosiddetto segmento C”.

Il lancio del nuovo Caddy è previsto già nel 2020, inizialmente in Germania, Austria e Polonia, per poi proseguire gradualmente fino a fine anno. Gli altri mercati principali includono Francia, Gran Bretagna, Spagna, Belgio, Paesi Bassi, Turchia e Italia.

 

Print Friendly, PDF & Email