Home > Automotive > Il nuovo spot è SPOTICAR e trovi l’usato garantito

Il nuovo spot è SPOTICAR e trovi l’usato garantito

PSA Groupe lancia un rivoluzionario sistema di usato garantito multimarca. Il Direttore Generale per l’Italia ing. Gaetano Thorel: “Chiarezza sulle emissioni parola d’ordine per una reale mobilità sostenibile”

MILANO | Lanciato in 11 Paesi europei arriva anche in Italia il marchio SPOTICAR per l’usato di prestigiose marche. Un nome che racchiude le competenze dei marchi di PSA Groupe, focalizzando le opportunità che riguardano la commercializzazione dei veicoli usati di qualsiasi marca. La nuova iniziativa è stata presentata al cospetto della stampa specializzata a Milano, nella gigantesca e storica sede in via Gattamelata, guidata con piglio e autorevolezza, e anche con qualche graffiante precisazione, dal Direttore Generale di PSA Groupe Italia, ing. Gaetano Thorel.

Come si muove il nuovo network

Il network SPOTICAR riguarderà inizialmente tutta la rete di concessionari e agenti. Tutti i veicoli elettrificati di PSA Groupe sono la soluzione già disponibile per la riduzione della CO2 e godono dei maggiori incentivi statali all’acquisto: d’altro canto è indubbio che la mobilità sia chiamata ad entrare in una nuova era di sostenibilità per il contrasto dei cambiamenti climatici, al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica, della stampa e dei Governi anche in Italia. In questo contesto i veicoli elettrificati, 100% elettrici e ibridi ricaricabili, giocano un ruolo fondamentale. Allo stesso tempo alcuni termini usati commercialmente, possono di fatto confondere il pubblico sulle valenze della trazione elettrica ed ibrida plug-in, le uniche in grado di garantire una mobilità a «zero emissioni».

Il concetto di ibrido si presta in particolar modo ad essere citato, senza spiegare che solo grazie alla presenza della spina (plug-in) per la ricarica della batteria di trazione, il veicolo è in grado di percorrere decine di chilometri in modalità elettrica. PSA Groupe affronta la sfida della transizione energetica preparata grazie a una strategia che consente di offrire le tecnologie più efficienti nella riduzione delle emissioni di CO2. Tecnologia 100% elettrica che garantisce un livello di emissioni CO2 pari a 0 g/km con un’autonomia fino a 340 km (ciclo WLTP). Queste prestazioni ambientali sono premiate con gli ecoincentivi statali da 4.000 euro fino a 6.000 euro in caso di rottamazione, accesso gratuito in ZTL, sconti ed esenzioni dal pagamento del bollo, parcheggio gratuito nelle zone di sosta a pagamento e nei posti residenti.

Da SPOTICAR tre tipi di garanzia

Il network SPOTICAR riguarderà inizialmente tutta le rete di concessionari e agenti Peugeot, Citroën e Opel: la professionalità della rete dei rispettivi marchi e gli accurati controlli che vengono effettuati sui veicoli usati sono il risultato di una specifica preparazione per la rivendita, frutto di ben 100 punti di controllo che monitorano sicurezza, componenti meccanici, carrozzeria e standard di inquinamento. Una verifica esemplare che consente a SPOTICAR di proporre tre tipologie di garanzie per veicoli fino a 10 anni di anzianità. Vediamole nel dettaglio:

1) la garanzia PREMIUM è attivabile per veicoli di età fino a 4 anni e con chilometraggio, al momento della vendita, superiore a 100.00 km;

2) la garanzia ADVANCED riguarda i veicoli da 4 a 7 anni con percorrenza non superiore a 150.000 km;

3) la garanzia ESSENTIAL è attivabile sui veicoli da 7 a 10 anni con chilometraggio illimitato.

È prevista anche la formula «soddisfatto o rimborsato».

SPOTICAR offre la possibilità di sostituire l’usato acquistato entro i dieci giorni lavorativi successivi alla consegna con un veicolo di pari categoria, prezzo, energia e cilindrata. Ovviamente dopo aver effettuato una verifica sulla condizione della vettura restituita. Infine, c’è da dire che SPOTICAR apre l’offerta anche ai veicoli commerciali destinati a professionisti, ai quali è offerta la possibilità di usufruire di una garanzia di 24 mesi con chilometraggio illimitato e assistenza no-stop nel corso dei due anni.

Da segnalare infine per i Clienti SPOTICAR un innovativo sistema di «monitoraggio della propria salute» grazie a MyClinic, piattaforma digitale realizzata con Europ Assistance,  che se dovesse verificarsi un problema di salute, grazie a un algoritmo medico certificato basato su 750 diagnostiche di medicina generale, è possibile eseguire  un’autovalutazione dei propri sintomi oppure rivolgersi a un medico specialista per chiedere un video consulto medico. Con MyClinic sono disponibili anche altri servizi come la «cartella salute» dove monitorare i propri parametri vitali e il «passaporto salute» traducibile in dieci lingue per viaggiare in tutta tranquillità anche all’estero.

PSA Groupe leader della mobilità sostenibile

Con un approccio a 360° dalla produzione alla commercializzazione di prodotti a basso impatto ambientale per tutti i suoi Brand automobilistici Peugeot, Citroën, DS Automobiles, Opel – supportati da una gamma di servizi connessi legati alla mobilità con il brand Free2Move – PSA Groupe è da sempre leader della mobilità sostenibile. Ogni suo nuovo modello avrà una versione elettrificata ed entro il 2025 tutti i modelli di vetture e veicoli commerciali del Gruppo saranno elettrificati. Attualmente sono già ordinabili 4 vetture Full Electric di ultima generazione (DS 3 Crossback E-TENSE, e-208, e-2008, Corsa-e) e 6 vetture Plug in Hybrid (DS 7 Crossback E-TENSE, 508 Fastback HYbrid, 508 SW HYbrid, 3008 HYbrid&HYbrid4, Grandland X Hybrid4, C5 Aircross Hybrid).

Le convinzioni etiche di PSA Groupe hanno generato scelte tecnologiche all’avanguardia e senza compromessi per garantire una mobilità sostenibile, contrastare i cambiamenti climatici e la piena conformità, fin dal primo giorno dell’anno, all’obiettivo di riduzione della CO2 stabilito dalla comunità europea a partire dal 2020.

PSA Groupe progetta esperienze automobilistiche uniche e propone soluzioni di mobilità per andare incontro a tutte le aspettative dei Clienti. Il Gruppo ha cinque brand automotivePeugeot, Citroën, DS, Opel e Vauxhall – e offre un’ampia gamma di servizi connessi legati alla mobilità, con il marchio Free2Move. Il piano strategico «Push to Pass» rappresenta la prima tappa per raggiungere la vision del Gruppo di diventare un costruttore automobilistico globale ai massimi livelli per efficienza e un fornitore di servizi di mobilità di riferimento per una relazione duratura con i Clienti. È uno dei pionieri della vettura a guida autonoma e del veicolo connesso. Le sue attività si estendono anche al finanziamento con Banque PSA Finance e agli equipaggiamenti automobilistici con Faurecia.

La posizione del Direttore Generale Gaetano Thorel

L’ing. Gaetano Thorel, Direttore Generale di PSA Groupe Italia, ha condotto per mano la presentazione di SPOTICAR è non si è lasciato sfuggire l’occasione per prendere posizione riguardo ai recenti provvedimenti di stop alla circolazione dei veicoli Diesel Euro6: “Credo sia il momento di fare chiarezza. La lotta all’inquinamento nelle nostre città deve essere affrontata in maniera seria e organica e non con provvedimenti locali estemporanei che, oltre a risultare inefficaci, creano parecchia confusione nei cittadini, nei clienti e anche nelle nostre Aziende sul territorio con evidenti rischi sulla forza lavoro. Chiarezza vuol dire affermare con forza che i veicoli Diesel di ultima generazione, quelli attualmente in vendita, hanno emissioni di particolato e di ossidi di azoto uguali ai veicoli benzina e prossimi allo zero e non devono essere penalizzati in alcun modo. Al contrario di molte vecchie auto a benzina, come le Euro3 – spesso erroneamente confuse come ecologiche – che non abbattono in maniera significativa le emissioni degli inquinanti. È illogico, inoltre, adottare localmente normative in contrasto con quelle europee ed internazionali, frutto di studi ed analisi scientifiche accurate che certificano la piena idoneità a circolare ai veicoli Diesel Euro6 di ultima generazione”. 

Quali sono i veicoli a emissioni zero

“In maniera altrettanto chiara – ha proseguito Gaetano Thoreldobbiamo spiegare ai cittadini come gli unici veicoli in grado di garantire una mobilità a zero emissioni siano i 100% elettrici o gli ibridi plug-in ricaricabili, ovvero «con la spina». Non, invece, soluzioni come gli ibridi non ricaricabili o Mild hybrid. Infatti, solo grazie alla presenza della spina (plug-in) per la ricarica della batteria di trazione, il veicolo è in grado di percorrere decine di chilometri in modalità elettrica e abbattere in maniera drastica le emissioni inquinanti. Un distinguo che lo stesso Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha voluto mettere in evidenza, con una circolare dello scorso 3 dicembre 2019. In sostanza, sono stati introdotti 3 Gruppi che indicano il livello di emissioni CO2 dei veicoli ibridi”. Mostrando una scheda, il Direttore Generale di PSA Groupe Italia – ha evidenziato la classificazione in essere al momento:

Gruppo 1: 60 g/km (veicoli ibridi plug-in).

Gruppo 2: tra 61 e 95 g/km (veicoli ibridi standard).

Gruppo 3: 95 g/km (veicoli ibridi noti commercialmente come «Micro hybrid» e «Mild hybrid»). “Invito, quindi, tutti gli attori che hanno a cuore una reale mobilità sostenibile – istituzioni, industria automotive, mondo della comunicazione – a un maggior sforzo di approfondimento e confronto per garantire la chiarezza e la trasparenza ai consumatori italiani”, ha concluso l’ing. Gaetano Thorel.

[ Marino Collacciani ]

Print Friendly, PDF & Email