Home > Automotive > Attualità > Hyundai Motors e Cummins puntano sull’idrogeno

Hyundai Motors e Cummins puntano sull’idrogeno

Al North American Commercial Vehicle Show di Atlanta, Hyundai ha presentato il futuristico camion HDC-6 Neptune, mentre Cummins un più realistico trattore a 3 assi; ambedue equipaggiati con un motore a celle di combustibile di idrogeno per un’autonomia anche superiore a 1.000 chilometri 

Gli investimenti nella tecnologia a celle di combustibile di idrogeno sono in continuo aumento da parte delle Case automobilistiche che cercano soluzioni alternative per i veicoli ad emissioni Zero da affiancare ai 100% elettrici ricaricabili. Tra questi, BMW, Hyundai, Honda, Mercedes-Benz e Toyota. Questa tecnologia è molto più pratica, efficiente e rispettosa dell’ambiente rispetto al full electric con batterie al litio, ma al momento i maggiori ostacoli che ne rendono problematica la diffusione sono la scarsa diffusione delle stazioni per il rifornimento di idrogeno e il costo dell’idrogeno, ancora elevato.

Problemi che secondo Hyundai saranno risolti e allo scopo ha investito 6,4 miliardi di dollari per accelerarne lo sviluppo e rafforzare la sua leadership mondiale nelle celle a combustione. Una reputazione che risale al 2006 quando ha presentato in Germania il suo primo veicolo commerciale a idrogeno e proseguita nel 2013 con la ix35 Fuel Cell, primo veicolo elettrico a celle di combustibile prodotto in serie.

Nel 2018 Hyundai ha lanciato la Nexo che, con un pieno di idrogeno, percorre oltre 650 km a emissioni Zero.

Autotrasporto green

Un mercato molto interessante per l’alimentazione a celle di combustibile di idrogeno è quello dell’autotrasporto e per la sua diffusione Hyundai ha creato una joint venture con H2 Energy, società svizzera impegnata a promuovere l’idrogeno come pilastro portante del sistema energetico con l’obiettivo di fermare i cambiamenti climatici e nei prossimi 5 anni immetterà sul mercato 1.600 camion Hyundai H2 Xcient a celle di combustibile.

Il 27 settembre scorso Hyundai ha anche sottoscritto un promemoria d’intesa con l’azienda statunitense Cummins, leader mondiale nella produzione di motori di ogni tipo che il 9 settembre aveva concluso l’acquisizione del 81% di Hydrogenics, azienda canadese per la produzione di celle a combustibile di idrogeno, il restante 19% resta nelle mani dell’azienda francese Air Liquide.

Un truck futurista ispirato alle locomotive Art Déco

I primi frutti di queste collaborazioni si sono visti la settimana scorsa al North American Commercial Vehicle Show (NACV) di Atlanta (Georgia) dove Hyundai ha presentato il concept HDC-6 Neptune, un truck a idrogeno che consente un’autonomia tra 1.000 e 1.300 km.

La sua linea futurista è stata disegnata dal Chief Design Officer di Hyundai Motor Group, Luc Donckerwolke e insieme al suo team ha dovuto trovare nuovi modi per combinare il design con la funzionalità. In particolare per le maggiori esigenze di raffreddamento, la griglia frontale ingloba tutta la parte inferiore del concept, in tal modo si è massimizzato il flusso dell’aria e si è creato un aspetto distintivo.

Al momento non era permesso accedere nella cabina, però Hyundai ha diffuso un rendering che evidenziava un interno moderno, con sedili girevoli e schermi di grande dimensione, ma soprattutto molto spazioso, tanto da contenere una piccola cucina, un bagno con doccia e comode sistemazioni per la notte.

Da parte sua Cummins ha esposto un trattore a 3 assi interamente progettato e realizzato nello stabilimento Cummins di Columbus (Indiana). L’alimentazione a celle di combustibile di idrogeno con membrana a scambio protonico (PEM) da 90 kW, incrementabile fino a 180 kW, è stata sviluppata da Hydrogenics e consente un’autonomia da 250 a 400 km.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email