Home > Automotive > Il futuro di Maserati include l’elettrificazione

Il futuro di Maserati include l’elettrificazione

Ecco i Piani di sviluppo, produzione ed elettrificazione dei nuovi modelli in Italia

 

In linea con il programma di investimenti da 5 miliardi di euro di FCA per l’Italia, Maserati annuncia i Piani per l’innovazione, la produzione, l’elettrificazione e le tecnologie di guida autonoma relative alla gamma vetture prodotte a Modena, Cassino e Torino (Mirafiori e Grugliasco).

Il profondo piano di rinnovamento di Maserati prevede l’introduzione di un totale di otto modelli ibridi plug-in e quattro veicoli totalmente elettrici entro la fine 2022.

La filosofia d’intervento

Tutti i nuovi modelli Maserati saranno sviluppati e prodotti al 100% in Italia e adotteranno sistemi ad elevata innovazione sia per la propulsione elettrica ibrida e sia a batteria, in grado comunque di fornire alte prestazioni in linea con il DNA del Marchio; la combinazione della tradizionale dinamica di guida con la tecnologia elettrica di nuova generazione, offrirà infatti modalità di guida uniche, autonomia estesa e capacità di ricarica ultraveloce.

Va comunque precisato che – secondo quanto riportato dal magazine Motor Trend in occasione di una recente intervista a Al Gardner, numero Uno di  Maserati North America – il Tridente non sembra intenzionato ad abbandonare le motorizzazioni endotermiche e questo in quanto si vuole offrire ad un certo tipo di clientela, affezionato all’emozione ed alla sonorità che solo i motori tradizionali possono offrire il prodotto che essi desiderano, (perlomeno sin quando le specifiche normative lo permetteranno).

Elettrificazione e guida autonoma

Nel 2020 la Casa del Tridente avvierà il «programma di elettrificazione» partendo dalla Maserati Ghibli che, prodotta a Torino, sarà quindi la prima vettura elettrica ibrida del Marchio seguita, sempre nel 2020, dalla prima delle nuove Maserati, una super sportiva, ricca di tecnologia e rievocativa dei valori tradizionali del Brand che sarà prodotta nello stabilimento di Modena, dove sono in corso importanti aggiornamenti sulla linea di produzione per adeguarla anche alla lavorazione della versione elettrica.

Dopo molti anni di successi, GranTurismo e GranCabrio, pur continuando a far parte delle radici del Marchio, saranno i primi modelli ad adottare soluzioni 100% elettriche e saranno prodotti presso il Polo produttivo di Torino, dove FCA sta investendo altri 800 milioni di euro e dove sarà anche prodotto a partire dal prossimo anno anche il Ghibli PHEV che farà da battistrada agli altri modelli PHEV del Tridente – Levante e Quattroporte inclusi – mentre il primo modello completamente elettrico di Casa Maserati sarà l’Alfieri.

Maserati Alfieri

Un importante traguardo per l’innovazione Maserati è il livello di guida autonoma: tanto i modelli attuali quanto tutte le nuove Maserati, offriranno diverse soluzioni di guida autonoma; partendo da un livello 2 potenziato, si passerà al livello 3 in grado di offrire una quasi completa indipendenza del veicolo, capace di mantenerlo in carreggiata e di portarlo ad uno stop di sicurezza sul lato della strada qualora il conducente non sia in grado di assumerne il controllo.

Novità, innovazioni di prodotto e personalizzazioni

Successivamente arriverà un nuovo «utility vehicle» Maserati costruito a Cassino e destinato ad avere un ruolo di primo piano per il Marchio grazie alle tecnologie innovative. Questo comporterà un investimento di circa 800 milioni di euro per la costruzione della nuova linea di produzione, che sarà avviata alla fine del primo trimestre del 2020 mentre l’uscita delle prime auto pre-serie è prevista entro il 2021.

Con l’introduzione di varie innovazioni di prodotto, Maserati per quanto riguarda la produzione sta rafforzando l’importanza dell’Italia, in particolare di Modena, che continuerà anche a svolgere un ruolo strategico come sede del Marchio.

A Modena è già iniziata la costruzione di una linea di verniciatura dotata di tecnologie innovative a basso impatto ambientale la cui collocazione permetterà ai clienti Maserati di assistere alla verniciatura della propria auto.

Infine, Maserati sta sviluppando un programma di personalizzazione completamente nuovo per i clienti che cercano un livello di personalizzazione ed esclusività unici nel loro genere cui, all’interno dello stabilimento di Modena, sarà dedicato un nuovo, specifico laboratorio.

Il Piano di investimenti FCA 2019-2021 per l’Italia

Annunciato il 29 novembre a Torino, riguarda tredici modelli FCA totalmente nuovi o aggiornati in modo significativo, oltre a versioni elettrificate di 12 modelli nuovi o esistenti, inclusi i prodotti Maserati, la nuovissima versione elettrica annunciata di recente della Fiat 500 che sarà prodotta a Mirafiori e un nuovo veicolo premium per Alfa Romeo che verrà prodotto a Pomigliano.

[ Giovanni Notaro ]

 

Print Friendly, PDF & Email