Home > Automotive > Auto > Wagoneer e Grand Wagoneer: la rinascita del leggendario modello Jeep

Wagoneer e Grand Wagoneer: la rinascita del leggendario modello Jeep

Dopo aver visto questa estate un paio di muletti della futura Wagoneer dalle parti di Los Angeles, ecco che la scorsa settimana un altro muletto (o forse lo stesso) è stato sorpreso durante un test di traino nella torrida Death Valley

Ad uno primo sguardo sembrerebbe un Ram di quinta generazione, ma guardando meglio si può notare che si tratta di Ram 1500 Big Horn Quad Cab, però stranamente più corto; in altre parole è solo un vestito montato su un telaio più corto. Per dare rigidità a questo corpo vettura adattato, la cabina è stata saldata al cassone ed è stato montato un robusto rollbar.

Se poi si guarda sotto la carrozzeria, si nota che nella parte posteriore è stata montata una sorta di «tendina» per nascondere le nuove sospensioni indipendenti che prenderanno il posto del ponte rigido presente sul Ram. Oltre al Wagoneer ci sarà anche il Grand Wagoneer con un passo più lungo sviluppato sul pianale WS.

Almeno negli Stati Uniti le versioni top di gamma saranno proposte con l’HEMI V8 da 6,4 litri e probabilmente anche con il nuovo HEMI V8 da 5,7 litri; in alternativa ci sarà il nuovo 6 cilindri in linea GME-T6 turbo e il sistema mild-hybrid da 48 volt. Seguirà anche una motorizzazione ibrida plug-in.

Questi nuovi SUV Jeep saranno prodotti nello stabilimento WTAP (Warren Truck Assembly Plant) insieme ai Ram 1500 e dovranno confrontarsi con una lunga schiera di concorrenti. Oltre alle rivali yankee Chevrolet Tahoe, Cadillac Escalade, Lincoln Navigator e Ford Expedition, anche alla Mercedes-Benz Classe GLS, BMW X7 e Infiniti QX80.

Il debutto del Wagoneer e del Grand Wagoneer è previsto in occasione del New York Auto Show (NYAS) ad aprile 2020.

[Paolo Pauletta]

Print Friendly, PDF & Email