Home > Mare > Yamaha al 59° Salone nautico di Genova

Yamaha al 59° Salone nautico di Genova

Cresce la famiglia XTO grazie al nuovo XF375; anteprima assoluta delle WaveRunner 2020; arrivano i nuovi motori elettrici; la Yamaha Italia commercializza il Tempest ’50 dei cantieri Capelli

Grandi novità in tema di motori fuoribordo, che quest’anno a Genova mostrano new entry sia per gli «high power» e sia per i motori elettrici, cui si aggiungono nuovi modelli nelle moto d’acqua.

Debutta il nuovo Yamaha XF375 che va così ad ampliare la famiglia XTO per rispondere alle esigenze di armatori di maxi-RIB e barche di grandi dimensioni che sono sempre più attirati da questo tipo di motori.

Come il 425 hp, anche il modello da 375 cv rappresenta il top della tecnologia Yamaha grazie anche al sistema a iniezione diretta ed al sistema sterzante elettrico completamente integrato.
Da sottolineare che in occasione del Salone sarà per la prima volta disponibile per una prova in acqua una coppia di XF375 installata sul Tempest 38 dei Cantieri Capelli il cui fratello maggiore, il Tempest 50, sarà commercializzato proprio da Yamaha Italia.

In occasione del Salone la Casa giapponese ha reso noto che i ben conosciuti fuoribordo F225/F250/F300, prima disponibili solo con albero X e U, lo saranno – esclusivamente su richiesta – anche con il nuovo gambo E; inoltre la calandra di quest’ultimo F300 ha un nuovo look grazie ad una versione bianca già adottata con successo nel potente XF425.

Questa colorazione entra quindi ufficialmente in gamma anche per la motorizzazione da 300 cv e, per entrambi i motori, sarà disponibile con un sovrapprezzo a partire da 1.500 euro (IVA inclusa) per singolo motore.

Novità in tema di motori elettrici

Yamaha espone in questo Salone i nuovi M32 e MX18, che ampliano così la già gamma esistente gamma dei motori green Yamaha progettati per la navigazione in acque interne ma la vera novità è costituita da modello MS20 SALTWATER.

Costruito con un design intuitivo e facile da usare, questo modello pesa solo 20,4 kg e assicura un’ottima potenza e un’eccellente manovrabilità sia in acque dolci che salate.
Tutti e tre i modelli vantano poi l’innovativa tecnologia del Digital MaximizerTM, un sistema introdotto per ottimizzare il livello della batteria, assicurandone un funzionamento fino a cinque volte superiore con una sola carica.

Première assoluta per due modelli della gamma WaveRunner 2020

Presentata ufficialmente lo scorso agosto con nuovi colori e grafiche inconfondibili la famiglia delle moto d’acqua Yamaha vede l’arrivo, proprio al Salone, di due nuove moto d’acqua: la EX Deluxe e la FX Cruiser HO EX DELUXE. 

Yamaha EX DeLuxe

Rappresenta secondo la Casa il massimo dell’innovazione tecnica, dell’affidabilità e del divertimento puro. Agile, versatile e facile da guidare, il modello DeLuxe si guadagna il posto d’onore nella gamma EX fra l’altro grazie all’esclusiva tecnologia Ride2, un sistema di controllo intuitivo e semplice da utilizzare che ha rivoluzionato le abitudini di guida nel mondo delle moto d’acqua.

FX Cruiser HO

L’FX Cruiser HO rappresenta un up-grading in termini di qualità e prestazioni. Questo modello è dotato di un potente motore HO da 1.812 cc, installato su uno scafo leggero e agile in NanoXcel® e provvisto del controllo intuitivo del rivoluzionario sistema RiDE cui si aggiungono straordinari sistemi di accelerazione e trim elettronici, controllo della trazione in retromarcia, sistema di sicurezza a distanza, sterzo regolabile, piattaforma di poppa più ampia, sella cruiser a tre posti e bitte a scomparsa.

Tutte le nuove WaveRunner saranno disponibili dal 2020.

[ Giovanni Notaro ]

Print Friendly, PDF & Email