Home > Automotive > MG e Liverpool Football Club insieme per una partnership globale

MG e Liverpool Football Club insieme per una partnership globale

Lo storico marchio automobilistico inglese e l’altrettanto famosa squadra di calcio britannica del Liverpool, hanno sottoscritto un accordo per diffondere reciprocamente a livello globale i rispettivi marchi. Una collaborazione che contribuirà a promuovere sul mercato mondiale i nuovi modelli MG, tra i quali la ZS EV, primo modello 100% elettrico di MG

 

La lunga storia di reciproci successi è alla base di questa partnership tra una casa automobilistica e una squadra di calcio. Morris Garage, più semplicemente conosciuta come MG, è una casa automobilistica inglese nata nel 1924 e che nel dopoguerra, almeno fino al 1980, ha prodotto iconici modelli di auto sportive tipicamente british come la MG A e la MG B. Attualmente il marchio è di proprietà del gruppo SAIC Motor, un gigante nel panorama dell’automotive cinese, basti sapere che nel primo semestre 2019 ha venduto globalmente 120.000 vetture con il marchio MG.

Modelli da noi ancora sconosciuti, ma molto diffusi in Medio Oriente, India, Thailandia e Australia. Novità assoluta per il marchio inglese la ZS EV, primo modello 100% elettrico con un’autonomia di 350 km. Anticipato a maggio al Motor Show di Londra, sarà in vendita nel Regno Unito dal 1° settembre.

Per gli appassionati di calcio, ma non solo, il Liverpool Football Club (LFC) è la seconda tra le squadre più titolate d’Inghilterra e tra le più titolate del mondo, con un palmaresse che ne fa sempre una avversaria molto pericolosa. La vittoria più recente è la conquista della UEFA Champions League 2019, vinta a giugno per la sesta volta.

Mister Billy Hogan, CEO e CCO del LFC, ha voluto così sottolineare l’importanza di questa partnership: “MG è una casa automobilistica con una lunga storia e con un DNA sportivo, il Club è onorato di averla come partner per molti anni e spero che questa alleanza possa contribuire ad aumentare i fan della squadra ed espandere il marchio a livello mondiale“.

[ Paolo Pauletta ]

 

Print Friendly, PDF & Email