Home > Automotive > 4x4 > Grand Cherokee 2021: le prime immagini catturate… nel sud della California

Grand Cherokee 2021: le prime immagini catturate… nel sud della California

I dettagli sono ancora abbondantemente mimetizzati, ma si sa già che sarà sviluppata un nuovo pianale, che fin dal lancio previsto a metà del 2020 ci sarà anche una motorizzazione mild-hybrid e che continuerà ad avere solo 2 file di sedili; per un modello a 7 posti bisogna aspettare la Grand Wagoneer che dovrebbe arrivare alla fine del 2020

L’attuale Grand Cherokee risale al 2011 e si avvale del pianale WK2, derivato da quello utilizzato dal 1997 per la Mercedes-Benz W166 (Classe M/GLE) e condiviso in seguito alla fusione Daimler-Chrysler (1998-2007). Ora le alleanze e le acquisizioni sono cambiate, dal 2014 Chrysler è inglobata in FCA Group (Fiat Chrysler Automobiles) e di conseguenza le vetture del Gruppo condividono la tecnologia e in parte la componentistica, tra queste anche i pianali ed i motori.

Per la nuova Grand Cherokee è stato scelto il nuovo pianale modulare «Giorgio» utilizzato finora per la Giulia e la Stelvio, ma destinato anche ad altri brand del Gruppo. Una scelta dettata proprio dalla sua modularità e dalla possibilità di poter accogliere anche motorizzazioni ibride ed elettriche e anche la guida autonoma di livello 2.

Nuovi motori, anche hybrid plug-in

Naturalmente per la Jeep Grand Cherokee il pianale sarà opportunamente rinforzato per sopportare le sollecitazioni dei terreni accidentati, ma consentirà una maggiore altezza da terra rispetto al modello attuale. Altri aggiornamenti importanti riguardano i motori e, sebbene non sia ancora chiaro chi arriva e chi se ne va, di certo si sa che ci sarà un mild-hybrid a 48 V abbinato a un 6 cilindri in linea turbo da 3 litri (cv ?); poi ci dovrebbe essere il V6 Pentastar da 3,5 litri, aggiornato (potenziato) con il turbo, attualmente è «aspirato» da 286 cv. Se ne dovrebbe andare l’attuale V8 HEMI da 6,2 litri da 710 cv, ma per buona pace dei «potenti e possenti» dovrebbe arrivare un nuovo V8 per le versioni Trackhawk e Trailhawk, ma anche per la «SRT». In tempi successivi si affiancherà anche una versione ibrida plug-in con un’autonomia in modalità elettrica di oltre 60 km.

Ogni previsione per il debutto della nuova Grand Cherokee è un azzardo, però la sua commercializzazione è prevista nella seconda metà del 2020 come Model Year 2021.

Siccome la Grand Cherokee rimarrà tradizionalmente una 5 posti, cioè con 2 file di sedili, per avere una Jeep a 7 posti con 3 file di sedili bisogna aspettare la rinascita della Wagoneer prevista alla fine del 2020.

[ Paolo Pauletta ]

 

Print Friendly, PDF & Email