Home > Automotive > 4x4 > MG Extender, il pickup con lo storico marchio inglese fabbricato in Thailandia

MG Extender, il pickup con lo storico marchio inglese fabbricato in Thailandia

Debutterà tra poche ore al «Big Motor Sale» di Bangkok il nuovo pickup MG Extender, è il fratello tailandese del cinese Maxus T70. Ha un motore turbodiesel da 2 litri e 161 cv con cambio manuale o automatico ed è equipaggiato con le più moderne tecnologie per l’assistenza alla guida e per la prima volta al mondo adotta il riconoscimento vocale in lingua tailandese

 

Una storia molto travagliata

Dopo lo smembramento degli storici marchi inglesi MG Rover nel 2005, la casa automobilistica cinese Nanjing Automobile ha acquistato per circa 100 milioni di dollari il marchio MG e lo storico stabilimento di produzione di Longbridge nei pressi di Birmingham, dove tra le altre venivano prodotte le Mini British Leyland. Nel 2007 il colosso cinese SAIC Motor (Shanghai Automotive Industry Corporation) ha acquisito la Nanjing Automobile e di conseguenza anche il marchio MG con lo stabilimento inglese, che viene ribattezzato MG Motor UK Limited e dove vengono attualmente assemblate le MG3, MG ZS e MG GS non distribuite in Europa.

Con l’imminente Brexit, lo stabilimento di Longbridge sarà chiuso, mentre rimarrà attivo il nuovo Design Center inaugurato a Londra a settembre 2018, nel quale un team di 25 elementi guidati da Carl Gotham progetta tutti i veicoli MG prodotti nei vari stabilimenti del mondo. Oltre a quello principale in Cina, quello in India acquistato da General Motors nel 2017 e quello in Thailandia dove sarà prodotto il nuovo pickup MG Extender.

La rinascita di un marchio storico

Il marchio MG (Morris Garage) era apprezzato soprattutto per le sue vetture sportive, spider in particolare, come la MGA degli anni ’50 e poi la MGB fino al 1980. Dopo i vari cambi di proprietà e vari modelli di limitato successo commerciale, dal 2007 l’impegno e la forza produttiva di SAIC Motor iniziano a dare i primi frutti, con la produzione di modelli che stanno riscontrando un buon successo nei mercati di commercializzazione. Oltre a Cina, India e Thailandia, anche Medio Oriente e Australia, ma a breve arriveranno anche in Germania e Regno Unito.

Il primo pickup con il badge ottagonale MG

Al «Shanghai Auto Show» dello scorso mese di aprile, SAIC Motor aveva presentato per il mercato cinese il Maxus T70 con il marchio «Roewe», un pickup che nel frontale ricorda il Toyota Tacoma e il Ford Ranger, mentre nella parte posteriore il Toyota Tundra. A parte queste somiglianze, peraltro azzeccate, le sue rifiniture ed il suo equipaggiamento sono in linea con i pickup concorrenti dello stesso segmento, ma ad un prezzo (su quel mercato) inferiore di oltre 1.000 dollari (17.730 $ per X-cab man. 2WD // 23.500 $ per Double cab aut. 4WD). Sotto il cofano ha un motore diesel da 2 litri della serie «SAIC n» proposto nella versione single-turbo da 160 cv con una coppia di 375 Nm, oppure dual-turbo da 214 cv con una coppia di 480 Nm.

Pochi giorni fa in anteprima, SAIC Motor ha presentato alla stampa l’Extender, primo pickup con il marchio MG. Debutterà ufficialmente al «Big Motor Sale» di Bangkok che aprirà i suoi battenti il  prossimo 16 agosto e sarà prodotto in Thailandia nel nuovo stabilimento inaugurato nel 2017 nella provincia di Chon Buri, per il quale sono stati investiti oltre 1 milione di dollari per una produzione annua di almeno 100.000 veicoli.

Un pickup pronto per sbarcare anche in Europa

Sviluppato su un telaio FSF (Full Space Frame) ad alta resistenza, l’MG Extender è esteticamente uguale al Roewe Maxus T70 ed è disponibile nelle versioni Giant Cab Grand (ovvero X-Cab) e Double Cab Grand, ambedue con il passo da 3.155 mm.

Il Maxus T70 invece, oltre che nella versione Single Cab, viene proposto anche con un passo di 3.470 mm (+315 mm) per non penalizzare troppo la lunghezza del cassone, specialmente nella versione Doppia Cabina. Con il passo maggiorato la lunghezza del Maxus T70 passa da 5.365 mm a 5.680 mm.

Almeno per il momento l’MG Extender è disponibile solo con il motore 2 litri diesel single-turbo da 161 cv, abbinato ad un cambio a 6 rapporti, sia manuale che automatico con marce ridotte e la possibilità di scegliere la modalità di guida tra Eco e Power.

A seconda delle versioni, la trazione è del tipo 2WD o 4WD. In previsione della diffusione del modello anche in alcuni Paesi europei, le sospensioni sono del tipo European Tuning Suspension, indipendenti con doppio braccio oscillante davanti e ponte rigido con balestre dietro, abbinate al sistema BRIT Dynamic che consente una guida più confortevole alle basse velocità e maggiore stabilità alle alte velocità.

L’abitacolo risulta essere particolarmente confortevole, con sedili in pelle, quelli anteriori regolabili elettricamente, e panca posteriore con schienale ribaltabile.

Il volante è del tipo multifunzione e al centro della plancia c’è il touchscreen da 10″ per il sistema di infotainment, di navigazione e camera posteriore. Innovativo il sistema operativo intelligente i-Smart che per la prima volta risponde ai comandi vocali impartiti in lingua thai. Con questi comandi vocali si può regolare la climatizzazione, aprire o chiudere il finestrino e naturalmente interagire con il sistema di infotainment.

Completo ed evoluto il sistema di sicurezza e assistenza alla guida

Sviluppato su un telaio FSF (Full Space Frame) ad alta resistenza, l’MG Extender ha una dotazione per la sicurezza passiva, con airbag, sia frontali che laterali, a protezione dei passeggeri, ma anche l’Advanced Synchronized Protection System, un completo sistema per la sicurezza attiva nel pieno rispetto delle normative europee. Questo sistema che funziona come una singola unità comprende:

  • Sistema di frenata antibloccaggio ABS
  • Sistema elettronico di assistenza alla frenata EBA
  • Sistema di distribuzione della frenata EBD (Electronic Brake Force Distribution)
  • Sistema di controllo della stabilità SCS
  • Sistema di controllo della trazione e TCS (Traction Control System)
  • Monitoraggio della pressione dei pneumatici TPMS (Tyre Pressure Monitor System)
  • Sistema di assistenza alla pendenza HAS (Hill Start Assist System)
  • Sistema di controllo della velocità in discesa HDC (Hill Descend Control System)
  • Sistema BSD (Blind Spot Detection) per la visualizzazione degli angoli morti
  • Sistema di mantenimento di corsia LDW (Lane Departure Warning System)

Prezzi adeguati

Considerando le possibilità di scelta tra Giant Cab o Double Cab, tipo di cambio (man./aut.) e trazione (2WD/4WD), l’MG Extender è disponibile in 9 versioni e 5 varietà di colore: BIANCO Artic – NERO Cavaliere – SILVER metallizzato – ROSSO scarlatto – GREY.

Rispetto al Maxus T70, questa versione tailandese costa però un po’ di più, da 26.000 $ per il Giant Cab a 35.900 $ per il Double Cab.

[ Paolo Pauletta ]

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email