Home > DueRuote > MV Agusta Superveloce vince la Classe «Concept Bikes» a Villa d’Este

MV Agusta Superveloce vince la Classe «Concept Bikes» a Villa d’Este

La «Superveloce 800» si candida a diventare uno dei modelli più eclettici e originali nella storia della MV Agusta

Dal 1929 il Concorso d’Eleganza Villa d’Este espone le vetture d’epoca e le motociclette storiche più preziose ed originali. Dal 2002, a fianco a queste, sono stati introdotti anche le concept car, concept bike e prototipi. Sono quindi esattamente da 90 anni che sulle rive del lago di Como si tiene una delle manifestazioni più prestigiose e tradizionali del mondo per i veicoli storici. 

MV, mito senza fine

Inizialmente presentata in forma concept, la MV Agusta Superveloce 800 – che per le sue caratteristiche tecniche ed estetiche la Superveloce 800 si candida a diventare uno dei modelli più eclettici e originali nella storia dell’azienda – anticipa il modello che verrà prodotto in serie a partire dai primi mesi del 2020.

Adrian Morton, Design Director di MV Agusta/ CRC (Centro Ricerche Castiglioni) e responsabile del disegno della Superveloce 800, ha commentato: “Dopo il successo riscontrato durante la presentazione di EICMA 2018 (assieme alla Brutale 1000 – premiata come «Moto più bella» del Salone) è stato per noi un grande privilegio ricevere l’invito ufficiale dagli organizzatori del Concorso d’Eleganza per la presenza a questo prestigioso evento.

Lo stile distintivo della Superveloce, una combinazione di elementi retrò ispirati alle caratteristiche forme sensuali delle motociclette da corsa MV Agusta degli anni ’60, e uno stile visionario unito alle ultime tecnologie, hanno fornito le basi per lo sviluppo di una proposta di design provocatorio; con linee sospese tra passato e futuro, il prototipo si inserisce perfettamente nel contesto dell’evento, dove modelli storici incontrano le proposte per gli anni avvenire.

Vincere il premio nella sezione «Concept Class» è un’immensa soddisfazione e riflette la dedizione, la passione e l’energia che applichiamo ogni giorno ad ogni nostro veicolo”. 

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email