Home > Automotive > Auto > McLaren Hybrid, le prime foto della «720S» a basse emissioni

McLaren Hybrid, le prime foto della «720S» a basse emissioni

Sorpresa sulle strade nel sud della Spagna la versione «ibrida» della 720S; debutterà nel 2020 e sarà una Hybrid plug-in con una unità V6 affiancata da un motore elettrico, ma avrà solo la trazione posteriore

A Woking si lavora senza tregua per rispettare gli impegni annunciati a luglio 2018 con il Piano aziendale «Track25» che prevede di realizzare 18 nuovi modelli entro il 2025, ma McLaren ha pure promesso che entro la metà di questo decennio, ogni modello avrà anche una versione ibrida. Per raggiungere questi obiettivi e mantenere prestazioni di altissimo livello, McLaren sta dedicando importanti investimenti per realizzare un pack batterie più leggero e con tempi di ricarica più rapidi.

Test in Spagna

Sono trascorse solo 24 ore da quando McLaren ha rivelato la Grand Tourer, la nuova GT le cui consegne inizieranno a fine 2019, che sulle strade nel sud della Spagna sono state «catturate» fotograficamente due McLaren 720S completamente mimetizzate, una regolarmente targata Gran Bretagna, l’altra con targa provvisoria spagnola con fondo rosso ad indicare che si tratta di un esemplare non ancora omologato. L’attenzione è caduta proprio su questa vettura che presenta nella parte alta del parabrezza il codice «MVY04-BP23» e soprattutto lateralmente, alle spalle della portiera del guidatore, per un adesivo giallo con la dicitura «Hybrid». 

L’ibrida di Woking

Chiara indicazione che si tratta della prima supercar ibrida del brand di Woking. Secondo le indiscrezioni, non sarà equipaggiata con il V8 twin-turbo da 4 litri degli altri modelli, ma con un nuovo V6 affiancato da un motore elettrico con una potenza combinata che non farà rimpiangere la mancanza di 2 cilindri.

Il suo debutto è previsto nel 2020 e sarà la concorrente della Ferrari ibrida da quasi 1.000 cavalli che debutterà tra pochi giorni a Maranello.

[ Paolo Pauletta ]

 

Print Friendly, PDF & Email