Home > Automotive > Audi presenta la nuova Audi A4: più dinamica nell’estetica e nella sostanza

Audi presenta la nuova Audi A4: più dinamica nell’estetica e nella sostanza

Al lancio con motori da 136 a 347 cavalli anche mild-hybrid a 12 e 48 volt e digitalizzazione al top

Metter mano ad un modello iconico può presentare qualche rischio: non è il caso di questa rinnovata A4 resa in ogni sua declinazione più dinamica ed esclusiva.

Estetica

Muso ancora più imponente ed aggressivo grazie all’ampliamento della griglia single frame mentre la fiancata è ora caratterizzata dalla linea di spalla ribassata, mentre i muscolosi profili dei passaruota evocano il DNA quattro e contribuiscono alla maggiore grinta dell’insieme; medesima filosofia al retrotreno le cui linee orizzontali evidenziano l’impronta a terra della vettura.

Del generale up-grading della vettura fanno parte i proiettori a LED, ora di serie, mentre la configurazione top di gamma Audi Matrix LED si avvale della gestione adattiva degli abbaglianti. Gli esterni possono ora essere personalizzati grazie a tre linee d’allestimento (Basis, Advanced ed S line), cui si aggiunge il look esclusivo dei modelli S e A4 allroad quattro. Colorazioni disponibili: alle 11 già conosciute si aggiunge ora l’inedita tinta grigio terra.

Interni e infotainment

L’orizzontalità caratterizza anche l’abitacolo. Al centro della plancia, orientato al conducente, spicca l’ampio display MMI touch: la «centrale» del nuovo sistema di comando. I pacchetti per gli interni design selection ed S line interior possono essere combinati a piacere con le linee degli esterni.

Il design degli interni è rimasto asciutto, essenziale, senza che questo costituisca un minus, anzi; alle tre già citate nuove linee di allestimento per gli esterni (Basis, advanced ed S line), si possono abbinare inediti pacchetti per gli interni (Basis, design selection ed S line interior), caratterizzati da nuovi colori e materiali.

Il nuovo sistema MMI, il cui display replica in abitacolo l’intuitività degli smartphone, sostituisce le funzioni della manopola a pressione/rotazione presente nel precedente modello e si avvale di una nuova piattaforma modulare d’infotainment di terza generazione (MIB 3).

Detta piattaforma, caratterizzata da una superiore potenza di calcolo, interagisce con un’inedita Communication Box che, oltre a raggruppare tutte le funzioni relative alla connettività, integra anche l’hotspot WLAN.

I moduli hardware disponibili a richiesta comprendono l’Audi phone box e il
Soundsystem di Bang & Olufsen con suono tridimensionale nella zona anteriore.

Il display TFT ad alta risoluzione da 10,1 pollici ha una grafica chiara ed essenziale, mentre la struttura dei menu semplifica la navigazione. La ricerca MMI è basata sull’immissione di testo libero con risultati forniti in tempi estremamente ridotti mentre il comando vocale, una novità sulla A4, riconosce le espressioni di uso comune.

La strumentazione, con head-up display fornito a richiesta, è disponibile in tre versioni: due sistemi semi-analogici e, in abbinamento all’MMI plus, l’Audi virtual cockpit plus integralmente digitale. Il conducente può scegliere fra tre visualizzazioni e gestire le opzioni mostrate dal display Full HD da 12,3 pollici grazie ai comandi del volante multifunzionale.

Il portfolio Audi connect e Audi connect plus

Include molteplici servizi online, compresa la connettività Car-to-X che sfrutta l’intelligenza collettiva della flotta Audi il che rende la navigazione più versatile e facile da utilizzare.

Le novità introdotte su Audi A4 comprendono:

  • le function on demand, grazie alle quali i Clienti possono opzionare in modo flessibile, in base alle necessità, alcune funzioni d’infotainment anche dopo l’acquisto della vettura che si possono avere in prova per un mese (opzionabile per un ulteriore mese) per dare la possibilità al cliente di farsi un’idea di ciascun equipaggiamento;
  • le informazioni ai semafori che si aggiungono a quelle sui pericoli e sui segnali stradali online e al servizio On-Street Parking. Grazie al collegamento in rete con l’infrastruttura urbana, tramite un server l’impianto semaforico invia informazioni all’auto in modo che il conducente possa adattare la velocità in funzione «dell’onda verde». La strumentazione suggerisce un’andatura e indica il tempo rimanente prima della successiva «fase verde» qualora il guidatore si trovi fermo al semaforo. Il sistema contribuisce sia ad adottare uno stile di guida efficiente e previdente, sia a rendere più scorrevole il traffico. L’offerta è parte integrante del pacchetto Audi connect e verrà progressivamente implementata in numerose città europee.

I servizi Emergency call & Service e Audi connect sono di serie, mentre l’app myAudi collega lo smartphone del Cliente all’auto. Con la chiave Audi connect, a richiesta, il Cliente può sbloccare/bloccare la vettura e avviare il motore da remoto mediante un device Android.

Assistenza alla guida: tre pacchetti e connettività Car-to-X

Nuova Audi A4 si avvale di molteplici sistemi di assistenza alla guida, raggruppati nei pacchetti Tour, City e Assistenza per il parcheggio. All’interno del pacchetto Tour spicca l’adaptive cruise control con funzione Stop&Go per la regolazione automatica della distanza dal veicolo che precede. Una tecnologia che, in abbinamento al predictive efficiency assistant, frena e accelera la vettura in modo predittivo anche in assenza di un’auto antistante. A tal fine, il sistema attinge alle indicazioni Car-to-X, ai dati della navigazione e ai segnali stradali.

Propulsori ed elettrificazione della gamma

La nuova A4 viene proposta al lancio con le 6 seguenti motorizzazioni:

  • 40 TDI: 2.0 TDI 190 cv, 400 Nm di coppia
  • 45 TDI: 3.0 TDI 231 cv, 500 Nm di coppia
  • S4 TDI: 3.0 TDI 347 cv MHEV 48 volt, 700 Nm di coppia
  • 35 TFSI: 2.0 TFSI 150 cv MHEV 12 volt, 270 Nm di coppia
  • 40 TFSI: 2.0 TFSI 190 cv MHEV 12 volt, 320 Nm di coppia
  • 45 TFSI: 2.0 TFSI 245 cv MHEV 12 volt, 370 Nm di coppia

cui seguiranno altre due unità

  • 30 TDI: 2.0 TDI 136 cv MHEV 12 volt, 320 Nm di coppia
  • 35 TDI: 2.0 TDI 163 cv MHEV 12 volt, 380 Nm di coppia

Tutti i suddetti motori rispettano la normativa sui gas di scarico Euro6d-Temp mentre le tre motorizzazioni mild-hybrid (MHEV) a 12 volt sono in grado di ridurre i consumi di carburante fino a 0,3 litri ogni 100 km (0,4 litri/100 km per i MHEV a 48 volt).

Indipendentemente dalla trasmissione (manuale, S tronic a sette rapporti o tiptronic a otto marce) e dalla trazione (anteriore o quattro), ciascuna motorizzazione si avvale della configurazione tecnica più adeguata a garantire performance ed efficienza.

Assetto: standard, comfort o sportivo

Nuova Audi A4 è disponibile con assetto standard o con sospensioni sportive. L’assetto adattivo regolabile è disponibile in due varianti:

  • la prima, votata al comfort, si avvale d’ammortizzatori regolabili e comporta una riduzione dell’altezza minima da terra di 10 millimetri rispetto allo standard;
  • la seconda, sportiva, può essere corredata o meno degli ammortizzatori regolabili e comporta un ribassamento dell’assetto di 23 millimetri.

Entrambi gli assetti sono integrati nel sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select, i cui 5 programmi di guida incidono anche sulla taratura dello sterzo, della trasmissione e dell’erogazione.

Audi S4TDI e S4 Avant TDI

Questi due nuovi modelli S della gamma A4 sono equipaggiati con un motore V6 Diesel dotato di sistema mild-hybrid (MHEV) a 48 volt, turbocompressore a gas di scarico e compressore ad azionamento elettrico (EAV) in grado di garantire elevate performance tanto in accelerazione quanto in ripresa, riducendo il turbo lag ai minimi termini.

Il cuore del sistema MHEV a 48 volt è costituito da un alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) collegato all’albero motore e da una batteria agli ioni di litio da 0,5 kWh collocata sotto il pianale del bagagliaio. In fase di decelerazione è possibile recuperare fino a 8 kW di potenza; questa energia viene immagazzinata nella batteria agli ioni di litio, da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo.

Il 3.0 TDI eroga 347 cv e una coppia massima di 700 Nm. S4 TDI scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e raggiunge una velocità massima limitata elettronicamente di 250 km/h.

L’Audi S4 TDI è dotata di un cambio automatico tiptronic a otto rapporti con convertitore di coppia accoppiato al sistema di trazione integrale permanente quattro con differenziale centrale autobloccante più, a richiesta, un differenziale sportivo sull’assale posteriore per la distribuzione attiva della coppia tra le ruote posteriori, a vantaggio del contenimento del sottosterzo e dell’agilità della vettura. La dotazione di serie delle versioni S include l’assetto sportivo specifico, abbinabile agli ammortizzatori regolabili.

Audi A4 allroad quattro

La A4 allroad quattro si distingue da A4 Avant esteticamente per dettagli quali i profili a contrasto lungo i passaruota, le protezioni sottoscocca e funzionalmente per le carreggiate ampliate di 6 millimetri all’avantreno e 11 millimetri al retrotreno, la trazione integrale quattro e i 35 mm in più di altezza libera dal suolo.

Il dinamismo della vettura viene ulteriormente rafforzato dall’assetto con ammortizzatori regolabili specifico per i modelli allroad, disponibile a richiesta.

Tre le motorizzazioni disponibili, una benzina e due Diesel, mentre la dotazione di serie include la trasmissione automatica.

Analogamente ad A4 Avant, il vano bagagli ha una capacità di 495 litri (1.495 litri a schienali posteriori abbattuti e caricando fino al tetto). Portellone e cappelliera sono ad azionamento elettrico (di serie). Nel caso di A4 allroad quattro, il controllo della dinamica di marcia Audi drive select mette a disposizione del conducente sei profili poiché ai cinque programmi di guida standard si aggiunge la modalità specifica off-road.

Nelle concessionarie nel terzo trimestre del 2019

Al lancio, nuove A4 e A4 Avant saranno proposte anche nell’esclusiva versione edition one con motorizzazioni 2.0 TFSI da 245 cv, 2.0 TDI da 190 cv e 3.0 TDI da 231 cv. Il design esterno, basato sulla variante S line, integrerà il Pacchetto look nero. In abitacolo il Cliente potrà scegliere fra i pacchetti design selection ed S line.

[ Giovanni Notaro ]

Print Friendly, PDF & Email