Home > Automotive > Auto > Peugeot 208 GTi, sportiva di razza

Peugeot 208 GTi, sportiva di razza

Compatta, cattiva e divertente da guidare, è così l’erede della mitica 205 GTi. Ma questa ha sotto 200 cv…

  • peugeot-208-gti-1
  • peugeot-208-gti-2
  • peugeot-208-gti-3
  • peugeot-208-gti-4
  • peugeot-208-gti-5
  • peugeot-208-gti-6
  • peugeot-208-gti-7
  • peugeot-208-gti
Ultima nata di una famiglia di piccole “bombe”, la Peugeot 208 GTi si aggiunge alle sue gloriose antenate, prima fra tutte la mitica 205 GTi, a cui si sono seguite la 106, 206 ed infine la 207. Rispetto alla 208 “normale” la GTi (disponibile solo con carrozzeria a 3 porte) si distingue per la carreggiate più larghe di 10 mm davanti e di 20 mm dietro, parafanghi di diverso disegno, proiettori con  “flat-guide”, indicatori di direzione e le luci diurne a Led e cromature della calandra.

Dettagli racing

Dentro spiccano i bellissimi sedili in pelle Club Nappa pieno fiore, la plancia con listello rosso e il volante con il badge GTi. Pedaliera, poggiapiedi e battitacco sono in alluminio con impresso il logo Peugeot, mentre la strumentazione – come per le altre 208 posizionata oltre al corona del volante – ha una grafica inedita. Tecnicamente, invece, sono stati rivisti e adeguati alle maggiori prestazioni:  sterzo, ammortizzatori, barre antirollio e montati pneumatici 205/45, con cerchi da 17 pollici. L’impianto frenante può contare su dischi ventilati anteriori da 302 mm e posteriori da 249 mm, raffreddati con prese d’aria dinamiche, una raffinatezza per un’auto di questa categoria.

Agile e veloce

Sotto al cofano della 208 GTi pulsa l’ottimo 1.6 16v THP da 200 cv e 275 nm di coppia massima, accoppiato ad un cambio meccanico a 6 rapporti. Questo propulsore assicura performance da vera sportiva, come testimonia l’accelerazione da 0 a 100 km/h coperta in meno di 7 secondi ed inaspettate virtù ecologica, con appena 145 g/km di Co2 generata.

Redazione Motori360

Print Friendly, PDF & Email