Home > Automotive > Attualità > Quanti patentati sarebbero oggi in grado di superare l’esame di guida teorico? Pochi!

Quanti patentati sarebbero oggi in grado di superare l’esame di guida teorico? Pochi!

Da MAK, azienda leader nella produzione di cerchi, una indagine sui quiz patente che ha visto la bocciatura di tantissimi partecipanti. Su un campione di quasi 6.500 utenti, solo il 52,5% oggi sarebbe stato promosso senza riserve. Su Cartelli stradali e spazi d’arresto i principali errori

Motori360_MAK-TestDrive-quiz (3)

Sembrerebbe che oggi, nel nostro bel Paese, il 95% della popolazione, di età compresa tra i 18 e i 74 anni, possegga la patente B e che questa, più spesso di quanto non si pensi, sia stata conseguita al secondo o terzo tentativo e quindi la conseguente domanda che si è posta MAK è stata, inevitabilmente «Quanti italiani passerebbero oggi l’esame della patente?»

L’ardua quaestio è stata posta da MAK ai suoi followers e si è poi allargata al mondo del web trasformandosi rapidamente in una divertente attività social, che ha raggiunto oltre 4 milioni di persone.

Per indagare sulla preparazione e sulla conoscenza degli automobilisti  sulle regole di guida, l’azienda ha ideato #MakTestDrive, un contest promosso attraverso la propria pagina Facebook composto da 4 semplici domande a risposta multipla, molto simili ai quiz per l’esame teorico della patente. 

In palio un treno di cerchi in lega

Motori360_MAK-TestDrive-quiz-Turismo-FF-gunmetallicmirrorPer allargare la partecipazione al suddetto TestDrive la MAK ha infatti giocato in modo provocatorio con gli utenti del web, sfidandoli a passare nuovamente il test e mettendo in palio, a sorte fra coloro che avessero superato l’esame, un treno di cerchi in lega MAK per la propria auto e corsi online di guida sicura. Tutti i guidatori, ovviamente possessori di patente, che hanno risposto correttamente ad almeno 3 delle 4 semplici domande hanno così potuto partecipare all’estrazione; ma i bocciati sono stati proprio tanti, infatti su un campione di quasi 6.500 partecipanti, solo il 52,5% oggi sarebbe stato promosso senza riserve.

Motori360_MAK-TestDrive-quiz

Il #MakTestDrive

Quale di questi cartelli indica l’obbligo di svoltare a sinistra? Come si può aumentare l’aderenza di un veicolo sull’asfalto? Quale delle seguenti spie indica una perdita di pressione degli pneumatici (TPMS)? Da cosa è maggiormente influenzato lo spazio d’arresto di un veicolo? Dalle risposte fornite dal campione è emerso che la vera bestia nera per chi guida sono i cartelli stradali (solo il 50,5% ha dato un giusto riscontro). A trarre ancor più in inganno è stata però la domanda sullo spazio d’arresto, che ha ottenuto solo il 27,3% delle risposte corrette. Conferme positive invece per quanto riguarda il mondo degli pneumatici, da montare più larghi per aumentare l’aderenza della vettura sull’asfalto (86,5% di risposte corrette), così come la conoscenza delle spie: l’84,7% dei partecipanti ha riconosciuto perfettamente il segnale del TPMS (Tyre Pressure Monitoring System), il sistema di monitoraggio per la pressione delle gomme.

Con questa campagna MAK è stata in grado di aumentare l’engagement del target, stimolando l’interazione e la complicità con il pubblico di riferimento, ma anche di generare informazione e cultura nell’ambito della sicurezza stradale, tema da sempre centrale per un’azienda come la MAK, leader nazionale nel mercato delle ruote in lega d’alluminio per l’Aftermarket.

Chi è MAK 

Motori360_MAK-TestDrive-quiz (2)MAK è un’azienda bresciana in forte espansione, leader nazionale nel mercato delle ruote in lega d’alluminio e nei sistemi di monitoraggio della pressione dei pneumatici per l’Aftermarket, con un fatturato 2018 di oltre 50 milioni di euro e una produzione di 600.000 ruote l’anno. Gli elementi principali del suo successo sono la qualità, la gamma, la velocità per rispondere alle esigenze del mercato, la flessibilità nel processo di produzione, il servizio e una rete commerciale che copre il territorio italiano in modo capillare. Grazie a un magazzino sempre fornito, con più di 100.000 pezzi, MAK raggiunge velocemente il cliente attraverso consegne rapide in 24/48 H.

Stile e design Made in Italy contraddistinguono l’azienda, che trova un crescente consenso soprattutto nel target delle vetture di fascia medio-alta. Chi guida queste auto è infatti sempre più interessato all’adozione di un cerchio in lega sia per creare un doppio treno di ruote ed ottimizzare così il cambio stagionale, sia per personalizzare il proprio veicolo con design eleganti e originali. www.makwheels.it. 

[ Redazione Motori360 ]

 

 

Print Friendly, PDF & Email