Home > News > Ancora in ombra le prospettive dell’economia italiana

Ancora in ombra le prospettive dell’economia italiana

Al calo dell’1,7% di novembre della produzione industriale italiana si è aggiunta l’ulteriore, più contenuta contrazione dello 0,8% di dicembre. Il dato è si mantiene in linea con l’andamento del PIL che nell’ultimo trimestre 2018 ha subito un calo sul trimestre precedente dello 0,2%, calo che – aggiunto alla contrazione dello 0,1% nel terzo trimestre 2018 ha segnato l’entrata dell’economia italiana in recessione tecnica.

Secondo il Centro Studi Promotor, il calo della produzione di dicembre è allineato anche con l’andamento dell’indicatore ISTAT sulla fiducia delle famiglie (-1,2% lo scorso dicembre che si aggiunge al – 0,5% di gennaio).

Motori360_Quagliano-mercato (2)

Fosco il commento di Gian Primo Quagliano, Presidente del Centro Studi Promotor, il quale ha dichiarato che “l’andamento sfavorevole dell’indice della produzione industriale è decisamente preoccupante data anche l’importanza che l’attività manifatturiera ha per l’economia italiana che, come i dati dimostrano, sta entrando in nuova recessione senza aver raggiunto né il massimo ante crisi del 2008 né il livello toccato al culmine del rimbalzo tra il 2009 ed il 2010. Il dato diffuso oggi (8 febbraio ndr) è inferiore di ben il 21% rispetto alla situazione ante-crisi e getta un’ulteriore ombra sinistra sulle prospettive economiche del Paese”.

Print Friendly, PDF & Email