Home > News > Opel Italia: quota di mercato gennaio 2019 al 5,85%

Opel Italia: quota di mercato gennaio 2019 al 5,85%

logo_per_flash_news

Negli ultimi quattro mesi del 2018 Opel in Italia aveva già fatto segnare un trend in crescita che nel mese di gennaio 2019 appena chiuso si rafforza.

Con un valore del 5,85%, quasi un punto percentuale in più rispetto al mese di gennaio del 2018, la Casa tedesca ha fatto registrare non solo la migliore quota di mercato da 29 mesi ad oggi ma anche la migliore quota di mercato in un singolo mese da agosto 2016; inoltre questo 5,85% rappresenta, se si esclude questo mese, la miglior quota da settembre 2015.

La quota di mercato a clienti privati è stata ancora più alta, toccando il 6,55% mentre l’incremento in volumi è stato del 10,5% a fronte di un mercato in calo del 7,6%.

Motori360_Opel-X-Family (2)

I SUV Opel, quelli identificati dalla lettera X, continuano ad aumentare nel gradimento dei clienti italiani e valgono il 42% del totale delle vendite Opel e questo grazie all’ampio ventaglio di prodotti offerti, con Crossland X, Mokka X e Grandland X caratterizzati da dimensioni e personalità diversificate per poter soddisfare tutte le richieste.

Opel KARL ROCKS conferma ancora una volta la prima posizione tra i marchi stranieri nel segmento A, quello delle vetture più piccole. I clienti italiani continuano a premiare il mini SUV da città del marchio del fulmine per la versatilità delle cinque porte e il grande spazio interno in dimensioni esterne estremamente contenute, ideali per i centri urbani, e con un design da vero SUV con protezioni della carrozzeria a contrasto.

I veicoli commerciali Opel hanno segnato una crescita in volumi del 75% rispetto a gennaio 2018 mentre il nuovo Opel Combo Cargo, già premiato con il titolo di «International Van of the Year 2019», sta ricevendo il successo di mercato che ci si attendeva. Tra i punti di forza di Opel Combo Cargo alcuni particolarmente apprezzati sono l’elevato livello di comfort e gli innovativi sistemi di assistenza, così come i ridotti costi di gestione.

Print Friendly, PDF & Email