Home > Automotive > Attualità > Le immagini del nuovo Ford Explorer 2020 che debutterà a fine 2019

Le immagini del nuovo Ford Explorer 2020 che debutterà a fine 2019

«ST» è una sigla che identifica i modelli dal carattere più sportivo dell’Ovale Blu e questa versione è prevista anche per il SUV Explorer Model Year 2020, ma ci sarà anche una motorizzazione ibrida, una super potente versione «Interceptor» per la Polizia americana e, per la prima volta, anche con la sola trazione posteriore

 

Ancora con un leggero camouflage, è stata sorpresa in questi giorni nei dintorni della sede Ford di Dearborn (Michigan), la nuova Explorer che debutterà alla fine del 2019 come Model Year 2020.

Nel 1990 Ford utilizza il nome Explorer per identificare il SUV che va a sostituire il Bronco e fino alla IV Serie (2006-2010) appartiene al segmento dei SUV mid-size. Poi con la V Serie (dal 2011) adotta il pianale D4, aumenta nelle dimensioni è diventa un SUV full-size. Ora, dopo otto anni, l’Explorer si rinnova completamente e adotta il nuovo pianale D6, sviluppato nel 2014 con un investimento di 5 miliardi di dollari, che può accogliere ogni tipo di trazione (anteriore, posteriore e integrale) e motorizzazione, anche ibrida. Per la sua versatilità, dal 2019 Ford intende adottarlo per tutte le future generazioni dei modelli sedan e crossover.

Oltre al nuovo pianale, la VI serie del SUV Explorer manifesta un aspetto aggressivo e ruote di grandi dimensioni, sembra avere un cofano motore più lungo ed anche una carrozzeria un po’ più larga, pur mantenendo una lunghezza superiore a 5 metri.

Novità anche dal lato propulsori, dove oltre al classico V6 aspirato da 3,3 o 3,5 litri, ci sarà l’EcoBoost da 2,7 litri con una potenza di almeno 270 cv, se non addirittura da 340 cv come nella Edge ST. È prevista anche una motorizzazione ibrida con un EcoBoost da 2,3 litri e 290 cv abbinato ad un motore elettrico per una potenza totale di circa 340 cv.

Questa motorizzazione con la trazione integrale sarà destinata alle «Explorer Police Interceptor» e sarà l’auto della polizia più veloce degli Stati Uniti, mentre la versione commerciale sarà dotata della sola trazione posteriore.

[ Paolo Pauletta ]

 

Print Friendly, PDF & Email