Home > Automotive > Ferrari SP3JC, la nuova one-off disegnata dal Centro Stile della Casa del cavallino

Ferrari SP3JC, la nuova one-off disegnata dal Centro Stile della Casa del cavallino

Una pura roadster realizzata nel pieno rispetto della tradizione delle 12 cilindri di Maranello

Motori360_Ferrari-SP3JC-int

 

La SP3JC, ultima creazione del programma «Ferrari One-Off», è stata ufficialmente consegnata (matr. 230219) al suo felice e fortunato proprietario John Collins.

Ferrari SP3JC One Off - matr. 230219

Disegnata dal Centro Stile Ferrari (foto sotto), la SP3JC è stata commissionata da un cliente e collezionista della Casa che desiderava una roadster essenziale, senza compromessi, sulla base della F12tdf di cui sono stati utilizzati telaio e meccanica.

Motori360_Ferrari_SP3JC-Centro-stile

La SP3JC pur ricordando in alcuni tratti, a nostro avviso, la Portofino, vuole richiamare alla memoria le straordinarie spider degli anni ‘50 e ‘60 spinte dal 12 cilindri Ferrari e rappresenta, oggi, la massima espressione della guida a cielo aperto ed è caratterizzata da  un aspetto molto muscolare e da un design dinamico delle fiancate che enfatizza la disposizione frontale del motore, da un’inedita presa d’aria anteriore e da un volume posteriore dove tre feritoie orizzontali contribuiscono ad allargare visivamente il corpo vettura.

Questa splendida one-off è il frutto di due anni di intenso lavoro condotto a stretto contatto con il cliente che, coinvolto in tutte le fasi del processo di realizzazione, ha potuto traslare la sua grande passione per la Pop Art nella grafica scelta per livrea della vettura, dove al colore Bianco Italia della carrozzeria, si unisce una combinazione particolare di Azzurro Met e Giallo Modena.

Motori360_Ferrari_SP3JC (3)

I richiami alla sportività sono sottolineati anche da dettagli unici come i due «poggiatesta» posti dietro la nuca degli occupanti, il taglio discendente dei finestrini laterali che ben si raccordano con i due archi rollbar posti al di sopra dei poggia testa stessi, le aperture sul cofano che scoprono parte de poderoso V12 da 780 cavalli, l’ala trasversale che unisce le due pinne dietro i roll hoop in fibra di carbonio, e il tappo del serbatoio in alluminio spazzolato.

I sedili sono rivestiti in pelle azzurra della medesima tonalità dello smalto utilizzato per il muso della vettura (questo perlomeno si percepisce dalla sola foto diffusa dalla Casa) e sono stati arricchiti con un inserto bianco. La pelle blu è stata scelta anche per la parte bassa della plancia e per le cuciture a contrasto che impreziosiscono gli interni.

Motori360_Ferrari_SP3JC (4)

La One-off SP3JC è stata commissionata da John Collins, appassionato e collezionista Ferrari, nonché titolare della Talacrest, azienda britannica con sede a Bracknell, uno tra i dealer del Cavallino più importanti del mondo. Dal 1970 ad oggi dai suoi cancelli sono passate oltre 1.700 Ferrari, tra modelli nuovi o d’epoca.

 

Forse verrà esposta in qualche concorso d’eleganza ed allora potremo saperne di più.

[ Giovanni Notaro ]

 

Print Friendly, PDF & Email