Home > Automotive > Attualità > M-Byte, il SUV elettrico low cost arriverà nel 2020

M-Byte, il SUV elettrico low cost arriverà nel 2020

La produrrà la start-up cinese Byton, avrà un motore elettrico da 250 cv, un’autonomia di 400 km e costerà 45.000 dollari. Con qualche dollaro in più ci sarà anche la versione con 2 motori per la trazione integrale, 470 cv e un’autonomia di 520 km

 

Il concept di questo SUV elettrico prodotto dalla start-up cinese Byton ha già fatto il giro del mondo per farsi ammirare, lo scorso gennaio al CES di Las Vegas, ad aprile a Milano per la Design Week e poi al CES Asia di Shanghai a giugno.

In ogni occasione ha suscitato molto interesse, non solo per il suo aspetto, ma anche per il livello di finitura che comprende uno schermo digitale curvo a tutto cruscotto da 49 pollici e altri contenuti elettronici tra i quali la App Amazon Alexa con riconoscimento facciale per aprire le porte a consentire l’avviamento della vettura. Con gli aggiornamenti futuri questa App riconoscerà la voce e la lingua del guidatore, e anche le sue preferenze.

Inoltre la M-Byte è predisposta per la guida autonoma di Livello 3 che consente di eseguire autonomamente le manovre principali, ovvero il mantenimento della corsia di marcia, il mantenimento della distanza di sicurezza, la frenata di emergenza e la manovra di parcheggio, sempre però con la presenza attiva del guidatore. La guida autonoma di Livello 4 con la modalità di Geofencing arriverà in seguito.

Finora la M-Byte si è fatta ammirare solo in versione statica come concept, ora iniziano i primi test, sia sui banchi prova che su strada dove si è fatta vedere nei dintorni della città di Nanjing (Cina), stranamente con una livrea mimetica, probabilmente per nascondere le varianti introdotte sul modello destinato alla produzione.

Al SUV M-Byte seguirà la sedan K-Byte per la quale è previsto il debutto nel 2021, ma per stuzzicare la curiosità e impensierire le concorrenti, si è fatta ammirare e guidare la settimana scorsa nella prestigiosa cornice di Pebble Beach durante la Monterey Car Week.

La K-Byte sarà equipaggiata con la tecnologia di guida autonoma di Livello 4 sviluppata dall’azienda statunitense Aurora che, dal 2017, è in partnership con Volkswagen e Hyundai.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email