Home > Cielo > In vendita il Boeing 747 dell’emiro del Qatar: un sogno in alta quota

In vendita il Boeing 747 dell’emiro del Qatar: un sogno in alta quota

È il jet privato più grande e costoso del mondo utilizzato dalla famiglia dello Sheikh Tamim bin Hamad al-Thani con al seguito il suo entourage. Arredi interni adeguati ai gusti e alle necessità di uno Sceicco, con 12 posti in First Class, 18 in Business Class e 31 nell’area turistica, più 18 membri dell’equipaggio

 

Il Boeing 747, fin dalla sua entrata in servizio nel 1970 è stato comunemente chiamato «Jumbo», per essere l’aereo passeggeri più grande del mondo, almeno fino al 2007 quando è entrato in servizio l’Airbus A380. Contro ogni previsione iniziale, fino al 2017 sono stati prodotti oltre 1.500 esemplari del 747 nelle varie versioni in quanto risulta essere ancora molto competitivo ed efficiente nel rapporto passeggeri/peso trasportato con il consumo di carburante. L’ultimo aggiornamento di questo gigante dei cieli risale al 2011 e nelle versioni 747-8I (Intercontinental) per utilizzo passeggeri o 747-8F (Freighter) come versione Cargo, sono stati già venduti oltre 120 esemplari, 25 ancora da consegnare.

La Qatar Amiri Flyght è la compagnia aerea dell’emiro del Qatar, il quale può scegliere per i suoi spostamenti, o per quelli dei suoi familiari, tra 12 Airbus (A319-A320-A340) e 2 Boeing BBJ 747-8i nell’esclusivo allestimento VVIP. L’ultimo di questi con il codice identificativo VQ-BSK è uscito dalla linea di produzione Boeing di Everett nello Stato di Washington a dicembre 2012, ma è stato consegnato in Qatar solo nel 2015 dopo essere stato allestito nel Boeing Center di San Antonio (Texas) come dalle richieste dell’illustre cliente.

Il prezzo è solo un dettaglio

Normalmente gli aerei della Qatar Amiri Flyght hanno la stessa livrea della compagnia di bandiera Qatar Airways, invece il 747-8I attualmente in vendita ha al suo attivo solo 436 ore di volo e 200 cicli ed ha stranamente un aspetto meno appariscente, pur mantenendo degli arredi interni e rifiniture come fosse un palazzo reale, compresa una sala operatoria!

Il prezzo di vendita è riservato, però considerando che un 747-8I nuovo con un allestimento interno commerciale costa circa 370 milioni di dollari, la sua valutazione non è inferiore a 600 milioni di dollari.

Per chi non dispone di tale cifra, è ancora in vendita un 747 SP21, detto «Baby Jambo» per la fusoliera più corta, prodotto da Boeing nel 1979 e acquistato da Qatar Amiri Flyght nel 1993 è stato poi trasformato con lussuosi interni VIP simili agli altri 747 dell’emiro e porta la sigla VP-BAT. Sebbene abbia già una quarantina d’anni, un 747 del 1992 è attualmente valutato 26 milioni di dollari e considerando le rifiniture, per questo bisogna preventivare almeno il doppio.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email