Home > Automotive > BMW i Born Electric Tour • Prima dell’auto il programma

BMW i Born Electric Tour • Prima dell’auto il programma

i3 e i8 sono i due prototipi elettrici di BMW presentati a Roma, tecnologia e innovazione a favore dell’ambiente

  • bmw-i3-i8-tour-1
  • bmw-i3-i8-tour-2
  • bmw-i3-i8-tour-3
  • bmw-i3-i8-tour-4
  • bmw-i3-i8-tour-5
  • P90080240
  • bmw-i3-i8-tour

 

Roma. La prestigiosa cornice del Palazzo delle Esposizioni ha tenuto a battesimo il tour mondiale di “BMW i Drive”. Gianni Oliosi (Direttore Comunicazione BMW Italia) ha aperto la conferenza che ha visto intervenire (da sinistra nella foto) Marco Visconti (Assessore all’Ambiente di Roma Capitale), Franz Jung (Presidente e A.D. di BMW Italia S.p.A), l’on. Mario Valducci (Presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati), Fabio Novembre (architetto e designer italiano) e Benoit Jacob (Direttore design BMW). Il tour toccherà nei prossimi mesi Dusseldorf, Tokyo, New York, Londra, Parigi e Shangai. L’idea di utilizzare come palcoscenico le città più estese del mondo per presentare il nuovo programma BMW i basato sull’elettricità, nasce dalla considerazione che già nel 2008 gli abitanti delle principali metropoli erano più numerosi di quelli delle circostanti campagne.

Idee per il futuro

L’approccio di BMW è stato quindi non solo quello di costruire un’auto attorno alle esigenze del singolo ma di presentare un pacchetto di proposte di mobilità urbana – il BMW i Mobility System – costruito attorno all’auto e basato su punti di ricarica posti tanto all’interno del box quanto nel tessuto urbano; a questo si aggiunge, tra l’altro, la realizzazione di strumenti di monitoraggio che permettono di controllare lo stato di carica della batteria utilizzando uno smartphone, oppure un navigatore che, oltre ad individuare il tragitto più breve, segnala la presenza delle colonnine di ricarica lungo il percorso scelto. Completano il quadro, il sistema di Assistance service – assistenza 24 ore al giorno ovunque l’auto si trovi – la Flexible Mobility in combinazione con altri mezzi di trasporto sulle lunghe distanze, concepita in modo da permettere al possessore di una BMW i, di effettuare questo tipo di trasferta accoppiando l’utilizzo dell’auto a quello di mezzi quali il treno, con la possibilità di trovare all’arrivo un’altra auto elettrica disponibile; ed ancora il Car Sharing Drive Now, al quale viene applicata una tariffa “tutto compreso”, parking incluso e, a proposito di parcheggio, il ParkatmyHouse, servizio on line che fa incontrare domanda ed offerta di parcheggi disponibili nella zona nella quale il conducente deve parcheggiare.

Costruita intorno a te

Solo due le auto esposte, ma entrambe assai significative: le BMW i3 ed i8 Concept. La prima è una vettura urbana a 4 posti dalla linea innovativa ed aerodinamica, a “zero emissioni” grazie al suo motore elettrico da 170 cv in grado di garantire un’autonomia fino a 160 km (le batterie si ricaricano in 6 ore al 100% mentre con la “rapida in meno di un’ora si raggiunge l’80%) laddove la percorrenza media giornaliera in città è ben inferiore ai 20 km. Segni caratteristici sono la seduta rialzata dei sedili, che garantisce un’eccellente visibilità, e le portiere apribili a libretto per una migliore accessibilità. Il bagagliaio, con una capienza di oltre 200 litri, è più che sufficiente per l’utilizzo urbano. La soluzione del corpo vettura separato dalla sua piattaforma base, ha permesso di abbassare il baricentro a tutto vantaggio della tenuta di strada e della guidabilità; il ricorso a resine combinate a fibre di carbonio ha contribuito a contenere il peso complessivo (1.250 kg) influenzando positivamente le prestazioni ed elevando lo standard di sicurezza.

Sportiva… ecologica

La i8 Concept, una coupé 2+2 ibrida plug-in, coniuga ad una linea elegantemente aggressiva la flessibilità offerta dalla possibilità di utilizzare il motore elettrico (130 cv) nei percorsi urbani e un’unità turbo (ciclo otto a tre cilindri TwinPower di ben 223 cv) nei percorsi extraurbani, il tutto con consumi semplicemente irrisori per il tipo di auto; poche cifre a dimostrazione: 4,6 secondi per lo scatto 0-100 km/h, 250 km/h autolimitati, 2,7 l/100 km (66 g CO2/km), 35 km l’autonomia in sola modalità elettrica, più che sufficienti per la maggior parte degli spostamenti quotidiani. Due prototipi, quindi, (che verranno commercializzati nel 2013 la i3 e nel 2014 la i8) realizzati all’insegna dei principi ispiratori “BMW Efficient Dynamic” per garantire grande piacere di guida nel pieno rispetto dell’ambiente.

[Tony Colomba]

 

Print Friendly, PDF & Email