Home > Automotive > Attualità > Aston Martin: 2017 da record con utili cresciuti di 250 milioni di sterline

Aston Martin: 2017 da record con utili cresciuti di 250 milioni di sterline

L’aumento della domanda, DB11 in testa, spinge in alto ricavi, redditività e cash flow

 

MOTORI360-F1 ASTONBIL 2017 02 018

Aston Martin Holdings (UK) Ltd, ha comunicato di aver conseguito, nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2017, il record storico di ricavi, attestatisi a 876 milioni di sterline, in crescita del 48% rispetto al 2016 con l’EBITDA Adjusted più che raddoppiato a 207 milioni di sterline, mentre l’utile ante-imposte è cresciuto di 250 milioni di sterline a fronte della perdita prima delle imposte di 163 milioni di sterline registrata nel 2016.

Le vendite retail globali hanno fatto registrare un +58% (5.117 unità nel 2017 contro le 3.229 del 2016 mentre le vendite wholesale si sono attestate sulle 5.098 unità); l’aumento della domanda, riconducibile principalmente al Nord America, Regno Unito e Cina, ha positivamente impattato sull’andamento commerciale (il migliore degli ultimi nove anni) è risultato determinante per il miglioramento della performance finanziaria.

Un quarto trimestre 2017 altamente significativo

Nel quarto trimestre, Aston Martin ha conseguito la migliore performance trimestrale della sua storia, con ricavi trimestrali pari a 309,2 milioni di sterline, con un aumento dell’EBITDA Adjusted del 24% a 85,4 milioni di sterline ed un utile ante-imposte attestatosi a 64,8 milioni di sterline, contro una perdita trimestrale 2016 ante-imposte di 38,4 milioni di sterline.

Questi ottimi risultati riferiti al quarto trimestre e all’intero esercizio hanno determinato una generazione di:

  • flussi di cassa operativi di 343,8 milioni di sterline, più del doppio rispetto all’esercizio precedente;
  • un free cash flow positivo con un anno di anticipo rispetto al piano;
  • una posizione di liquidità di 167,9 milioni di sterline a fine esercizio;

mettendo il Gruppo in grado di sostenere nuovi investimenti sul prodotto nell’ambito del Second Century plan, attualmente in corso.

MOTORI360-F2 ASTONBIL 2017 02 018

Il rafforzamento della capacità produttiva

Aston Martin sta rafforzando la sua capacità produttiva con la costruzione di un nuovo stabilimento a St Athan in Galles (apertura prevista per il 2019), e ha riavviato la produzione di modelli specialistici a Newport Pagnell per la prima volta dopo 10 anni.

Il Gruppo sta inoltre continuando ad allargare la gamma di prodotti con il lancio di nuovi modelli, inclusi la DB11 Volante e la nuova Vantage, e ha dato inizio alle consegne del modello DB4 GT Continuation in serie limitata.

La commercializzazione dei prodotti coincide con un aumento del 9% del Prezzo di Vendita Medio del Gruppo nel 2017, che riflette il miglioramento del mix di prodotti e mercati, compresi i benefici generati dalle vendite di DB11 per l’intero esercizio, e l’introduzione di opzioni con specifiche più elevate.

Brand Finance, società leader nella valutazione dei marchi, ha eletto Aston Martin il marchio a più rapida crescita nella classifica 2018 «Auto 100», positiva conseguenza della crescita del valore del marchio del 268% nell’ultimo anno.

A dicembre, Aston Martin ha completato l’acquisizione del business di AM Brands, un’operazione che ha consentito al Gruppo di trasferire in-house le attività di concessione di licenze e design di prestigio. Si tratta di un passo importante verso l’unificazione della strategia di marchio globale di Aston Martin, che estende la visibilità e la rilevanza del marchio a nuove categorie di pubblico. Considerando la crescita conseguita nel 2017, il Gruppo prevede un ulteriore miglioramento della performance per il 2018, grazie al lancio di DB11 Volante e della nuova Vantage e alla sostituzione di Vanquish.

MOTORI360-AP ASTON BIL 2017 02 018

Le dichiarazioni

Andy Palmer, Presidente e CEO di Aston Martin, ha dichiarato: “Nel 2017, abbiamo registrato risultati record in termini di ricavi e di redditività annuale e un free cash flow positivo. Il turnaround finanziario di Aston Martin è ora concluso e questo ci consente di migliorare ulteriormente il nostro business, mantenendo il programma di nuovi lanci e portando avanti il Second Century Plan. La straordinaria reazione ai nostri nuovi modelli ci rende fiduciosi sulle possibilità di ottenere un ulteriore miglioramento della performance nel 2018”.

Mark Wilsom, vice-Presidente esecutivo e CFO, ha infine affermato: “Quello che si è appena concluso è stato un altro anno fondamentale per Aston Martin, durante il quale abbiamo creato basi solide per la nostra crescita futura”.

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email