Home > DueRuote > Arriva Cityscoot, lo scooter elettrico che si paga a consumo

Arriva Cityscoot, lo scooter elettrico che si paga a consumo

Dopo Parigi sbarca anche a Nizza. Quaranta i veicoli a disposizione che potrebbero diventare quattrocento

Motori360-Cityscoot-2

Prosegue a «Nizza» la sperimentazione Cityscoot: una scelta ecologica di scooter elettrici a disposizione di tutti, senza molte formalità e a basso costo.

Tutto tramite internet

È sufficiente registrarsi e caricare tramite internet la Patente di guida B o AM, quindi, grazie alla geolocalizzazione si conoscerà il luogo più vicino dove si trova lo scooter disponibile. Tramite smartphone si riceverà il codice che consente di avviare il mezzo.

4 euro per 15 minuti

Si paga a consumo: 28 centesimi al minuto e si può lasciarlo nel parcheggio riservato alle due ruote. È stato calcolato che nella famosa città della Costa Azzurra l’uso medio sarà di circa 15 minuti con un esborso di poco più di 4 euro, né beneficerà l’ambiente, il traffico e, soprattutto, il portafoglio.

Motori360-Cityscoot-1

A prova di ladri

Cityscoot si muove grazie a due batterie, raggiunge una velocità di 45 chilometri orari e ha in dotazione un casco e la copertina contro il freddo. Secondo i costruttori, in virtù della geolocalizzazione ed al fatto che si mette in moto esclusivamente inserendo un codice (che cambia ogni volta), non è soggetto a furti. A «Parigi» da quando è operativo il servizio (nel 2016) lo scooter elettrico ha giù percorso più di un milione di tragitti.

[ Fabio Cauli ]

 

Print Friendly, PDF & Email