Home > Automotive > Alpina B7 • L’evoluzione della BMW serie 7

Alpina B7 • L’evoluzione della BMW serie 7

Derivata dall’ammiraglia di casa BMW, la Alpina B7 ha un V8 biturbo da 540 cv e tocca i 312 km/h

  • alpina-b7-1
  • alpina-b7-2
  • alpina-b7-3
  • alpina-b7-4
  • alpina-b7-5
  • alpina-b7

 

Per chi si vuole distinguere e preferisce il tocco esotico di una Alpina alla classica eleganza di una “comune” BMW, ecco la nuova B7, sensazionale evoluzione sportiva della BMW serie 7. Il restyling di questa speciale berlina, ha visto “l’adeguamento” degli aggiornamenti estetici introdotti con il model year 2012 della serie 7 – essenzialmente paraurti e cromature anteriori e posteriori, oltre ai nuovi cerchi da 20 pollici – uniti ad una corposa iniezione di cavalli. Il V8 biturbo 4.4 litri ad iniezione diretta, ha ricevuto infatti 32 cavalli e 30 Nm di coppia in più rispetto alla precedente versione, per un totale di 540 cv e 728 Nm.  Al posto del vecchio automatico a sei marce, è stato montato un nuovo cambio a otto rapporti, più rapido e fluido per gestire al meglio l’esuberanza del V8.

Prestazioni da supercar

Il fatto che BMW non abbia ancora in gamma una ipotetica M7, spetta di diritto alla Alpina B7 la palma di versione più veloce ed emozionante. Un dato su tutti: 312 km/h di punta massima(la B7 da 507 cv si fermava a 282), mentre l’accelerazione da 0 a 100 è sbrigata in poco più di 4 secondi. Non è stato ancora comunicato il prezzo di listino, ma per dare un ordine di grandezza, la 750i da cui la B7 deriva, parte da oltre 100 mila euro, mentre la 760i con gli stessi cavalli (544 per l’esattezza) parte dai 141 mila.

[Redazione Motori360]

 

Print Friendly, PDF & Email