Home > News > Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso primo e quarto nei test ufficiali MotoGP di Sepang

Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso primo e quarto nei test ufficiali MotoGP di Sepang

Jorge firma anche il miglior tempo assoluto della sessione 1’58”830 è la quantificazione del nuovo record, mentre Andrea Dovizioso ha fermato le «lancette» su un buon 1’59”169 che gli è valso la quarta posizione sia oggi che nella classifica combinata.

Motori360-ducati-test-JORGE-LORENZO

I due piloti Ducati  hanno approfittato dell’ultimo giorno di test per concentrarsi soprattutto sull’approfondimento della guida delle loro Desmosedici GP 2018 e, nonostante entrambi siano scivolati senza grosse conseguenze in tarda mattinata, hanno comunque portato positivamente a termine il programma di lavoro precedentemente definito con la squadra.
La seconda sessione di test ufficiali di MotoGP 2018 si terrà dal 16 al 18 febbraio prossimi, per la prima volta sul circuito di Buriram in Tailandia.

Le dichiarazioni

Jorge Lorenzo: “Parto da Sepang molto soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto in questi tre giorni, non solo per il tempo che ho ottenuto oggi, ma anche perché sono convinto che la moto sia migliorata in molti aspetti rispetto allo scorso anno. Adesso la sento più adatta al mio stile di guida e sono più a mio agio quando la guido, ma dobbiamo ancora capire alcune cose per poter sfruttare al massimo il suo potenziale. Siamo solo all’inizio dell’anno però ho già delle buone sensazioni e adesso sarà importante poterle confermare anche nel prossimo test in Tailandia”.

Motori360-ducati-test

Andrea Dovizioso: Sono stati tre giorni di test molto interessanti e ce ne andiamo da Sepang con delle sensazioni molto buone. La caduta di questa mattina ha un po’ complicato il nostro programma per oggi, ma alla fine abbiamo fatto ancora un’uscita con la Desmosedici GP17 e potuto confrontare alcuni dati che ci hanno confermato i miglioramenti della nuova moto, soprattutto a centro curva. Sinceramente non mi aspettavo un miglioramento così evidente in questo primo test, e adesso dovremo confermare anche nei prossimi circuiti che siamo sulla strada giusta”.

Print Friendly, PDF & Email