Home > Automotive > Ford F-150 per la prima volta utilizza un propulsore Diesel

Ford F-150 per la prima volta utilizza un propulsore Diesel

Per il Salone di Detroit il marchio dell’Ovale Blu mette per la prima volta un motore Diesel sotto il cofano del pick-up F-150. Con un consumo dichiarato di 7,8 litri per 100 chilometri si dimostra più efficiente del suo unico rivale Ram 1500

Con il V6 PowerStroke da 3 litri a gasolio che sviluppa 250 cavalli con 596 Nm di coppia, il truck F-150 si presenta per la prima volta con una unità Diesel e con un consumo in autostrada di 7,8 litri/100 km, insidiando l’egemonia sul mercato del suo diretto e unico rivale Ram 1500 di FCA che si propone con l’EcoDiesel V6 da 3 litri, per il quale però il consumo nelle stesse condizioni sale a 10,5 litri/100 km.  L’altro potenziale rivale potrebbe essere il Silverado 1500 di General Motors, ma è disponibile solo con motori a benzina.

2018 Ram 1500

motori360-Ford-F150-2018-05

Volendo fare un confronto tra i due pick-up bisogna considerare 4 aspetti: Caratteristiche del motore, Capacità di carico, Livello di finitura e Prezzo.

Entrambi i propulsori sono dei V6 turbo da 3 litri, però con alcune differenze.

Il PowerStroke di Ford viene prodotto in Gran Bretagna ed è una versione aggiornata del motore Diesel della serie Lion sviluppato da Ford nei primi anni ’90 insieme a PSA Groupe e utilizzato poi anche per i marchi Jaguar/Land Rover, quando questi erano di proprietà Ford, prima che fossero venduti alla indiana Tata nel 2008 (ndr. Ford acquista Jaguar Cars nel 1989 e Land Rover da BMW nel 2000). Il propulsore è abbinato ad un cambio automatico a 10 rapporti.

L’EcoDiesel del Ram 1500 è un motore del Gruppo FCA montato anche sulla Grand Cherokee, è abbinato ad un cambio automatico a 8 rapporti ed è prodotto da VM Motori di Cento (FE) con la sigla A630 DOHC.

Se la cilindrata è la stessa, una leggera differenza a favore del Ford F-150 la troviamo nella potenza e nella coppia che è di 250 cv a 3.250 giri/min. con 596 Nm a 1.750 giri; 240 cv a 3.600 giri/min. con 569 Nm a 2.000 giri invece per il Ram 1500 di FCA.

Ideali per il lavoro e il tempo libero

Essendo principalmente mezzi da lavoro, bisogna considerare la capacità di carico, anche in questo caso è a favore del Ford F-150 che, nel suo cassone da 2 metri, può trasportare fino a 900 kg e trainare un rimorchio fino a 5.170 kg (Patente permettendo). Qualcosa in meno per il Ram 1500 che, a seconda delle versioni, può caricare nel cassone da 500 a 725 kg e trainare da 3.400 a 4.200 kg.

Se finora l’ago della bilancia pende a favore del Ford F-150, qualcosa cambia a favore del Ram 1500 se si considerano gli allestimenti ed i relativi prezzi.

Ford ha deciso di equipaggiare l’F-150 con l’efficiente motore PowerStroke solo negli allestimenti medio/alti, cioè Lariat, King Ranch e Platinum, e solo nelle versioni SuperCab (Extended Cab) o SuperCrew (Doppia Cabina), con prezzi che partono sotto i 50.000 dollari nelle versioni a 2 ruote motrici, mentre per le 4 ruote motrici bisogna aggiungere circa 4.000 $.

Il Ram 1500 è più accessibile in quanto il l’EcoDiesel da 3 litri è disponibile su tutta la gamma, fin dall’entry level Tradesman e in tutte le tipologie di cabina, anche la Single Cab. Ciò comporta un prezzo di accesso inferiore a 30.000 dollari per il 2 ruote motrici. Poi naturalmente si sale di prezzo nei più completi allestimenti Laramie, Longhorn e Limited.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email