Home > Automotive > Mercedes Classe X ha messo su casa…

Mercedes Classe X ha messo su casa…

Al CMT di Stoccarda, uno tra i maggiori Saloni d’Europa del settore del campeggio e tempo libero, la Stella 3 Punte ha presentato le ultime novità rivolte agli appassionati di viaggi e del tempo libero

Negli ultimi 10 anni il mercato dei pick-up è raddoppiato e globalmente è previsto che entro il 2020 raggiungerà i 2 milioni di veicoli. Proprio per la loro versatilità, i pick-up vengono utilizzati sia per lavoro che per il tempo libero, ma anche per i viaggi, visto che con una cifra tutto sommato contenuta, è possibile trasformarli in un comodo camper a 4 ruote motrici.

Toyota, Nissan, Isuzu e Ford, sono considerati i precursori di questo utilizzo e vista la tendenza del mercato, qualche anno fa VW si è aggregata al gruppo con l’Amarok e dopo il lancio lo scorso anno della Mercedes-Benz Classe X, questa famiglia di camper sta diventando sempre più interessante.

Rifiniture e meccanica affidabile

Non solo perché è nata per ultima, ma la Classe X ha una linea molto accattivante che riprende il design degli altri SUV con la Stella a 3 Punte e con le dotazioni di ultima generazione condivise con gli altri modelli, intende dare battaglia nel segmento.

Le rifiniture dipendono dalle versioni che propongono allestimenti via via più esclusivi che però inevitabilmente vanno ad incidere sul prezzo finale. La versione base è la Pure, forse la più adatta per essere «camperizzata»; poi c’è la Progressive con un livello di equipaggiamento e comfort maggiori; top di gamma la Power, praticamente una full optional.

La meccanica della Classe X è condivisa con la Nissan Navara, motore turbodiesel a 4 cilindri da 2,3 litri con potenze da 163 (X 220d) con cambio manuale a 6 rapporti, o 190 cv (X 250d) con cambio automatico a 7 rapporti. La trazione può essere 4×2 o AWD 4Matic inseribile con blocco differenziale posteriore. Tra qualche mese arriverà anche un più potente motore turbodiesel V6 da 3 litri e 258 cv (X 350d) con trazione 4Matic permanente e con il Dynamic Select che consente di cambiare il carattere della vettura a seconda delle esigenze con 5 programmi di guida: Comfort, Eco, Manual, Sport e Offroad.

È probabile che a breve siano disponibili anche per la Classe X le sospensioni ad aria come quelle adottate già sulla Classe E 4Matic. Una soluzione che andrà a migliorare sensibilmente la stabilità, soprattutto su un pick-up dove può variare di molto il peso sul retrotreno.    

In vacanza con la Classe X

          motori360-Mercedes-Classe-X-Tischer-15

Mercedes-Benz ha scelto per la Classe X la cellula Trail 230S prodotta dallo specialista tedesco Tischer, un’azienda che da oltre 40 anni produce cellule abitative per pick-up.

Con un passo di 3.150 mm, una larghezza del corpo vettura di 1.900 mm e un cassone largo 1.560 mm (nel quale impicciano anche i passaruota), è stato possibile creare una cellula sufficientemente grande per ospitare comodamente 3 persone. L’impossibilità di avere la Classe X anche nella versione X-Cab, ma solo a 4 porte, limita la lunghezza del cassone a 1.581 mm, ma in questo «quadrato» Tischer ha fatto il suo «miracolo».

Sporgendo dalla sagoma della vettura un po’ a destra e un po’ a sinistra, pur restando entro gli specchi retrovisori (2.110 mm), la larghezza della cellula è di 2.100 mm ed ha una lunghezza di 4.000 mm che aumenta di ulteriori ±80 cm lo sbalzo posteriore, il quale già all’origine è di 1 metro e 30 centimetri dal mozzo ruota. Non pochi se consideriamo la distribuzione dei pesi e l’angolo di uscita.

Interessanti le dimensioni interne che offrono un’altezza utile di 1.950 mm e un piano lungo 2.340 mm sul quale è stata ottimizzata la disposizione di una cucina con 3 fuochi a gas, un angolo doccia/wc con lavabo ribaltabile e un tavolo con 2 panche vis-a-vis che all’occorrenza possono essere trasformate in un letto. Sopra la cabina troviamo un letto da 198×150 cm. Oltre ad un adeguato impianto elettrico, c’è anche un serbatoio per acqua potabile da 96 litri e un boiler a gas per l’acqua calda da 10 litri.

          motori360-Mercedes-Classe-X-Tischer-23

La Trail 230S di Tischer, costruita con una struttura in alluminio e pannelli isolanti a sandwich da 30 mm, costa circa 35.000 euro. Altre alternative per la Mercedes Classe X arrivano da Wanner che propone, allo stesso prezzo la Silverdream Mono 4×4, una cellula di simile dimensione, ma realizzata in GRP (fibra di vetro rinforzata) e schiuma isolante con lo spessore di 25 mm.

Se si ha già speso circa 40.000 euro (o anche più) per la Classe X e non si sa dove lasciare la cellula quando non si è in vacanza, una proposta più economica arriva da Van Essa che per 7.000 euro attrezza il cassone con una cucina completa di lavello, fornello e frigorifero, fissati su un pannello scorrevole. Il tutto poi scompare sotto un copricassone in legno di teak. Certo non ha il letto, però si può risolvere il problema con la sempre valida tenda sul tetto.

Utili consigli

motori360-Mercedes-Classe-X-Tischer-27

Se la scelta è ampia per quel che riguarda la cellula abitativa, i parametri da tenere in considerazione sono sostanzialmente 3:

– la lunghezza del cassone (più lungo è, maggiore spazio c’è nella cellula);

– le persone di alta statura devono considerare l’altezza interna della cellula (ci sono anche quelle estensibili) e la lunghezza del letto sopra la cabina;

– lo sbalzo posteriore (consente di aumentare lo spazio interno, ma limita la marcia in fuoristrada).

Da non trascurare poi la motorizzazione del pick-up, portare a spasso un peso di circa 700 kg, in salita e su terreni accidentati, impone di avere un motore sufficientemente potente.

[ Paolo Pauletta ]

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email