Home > Automotive > Mercedes-Benz al CES di Las Vegas con l’MBUX

Mercedes-Benz al CES di Las Vegas con l’MBUX

Il «Mercedes-Benz User Experience» è il nuovo sistema di infotainment dotato di intelligenza artificiale e di un sistema operativo intuitivo, sarà disponibile inizialmente sulla nuova Classe A e successivamente sugli altri modelli

Sta destando molto interesse questo nuovo sistema di infotainment MBUX che Mercedes-Benz introdurrà a breve sulla nuova Classe A che debutterà a primavera 2018. Di questo nuovo modello si sono visti nei giorni scorsi alcuni esemplari in un insolito aspetto monocromatico Orange, a conferma che è quasi pronto. Ne riparleremo a breve con informazioni più precise; per il momento si può solo anticipare che saranno cinque le varianti di carrozzeria, compresa una inedita versione berlina (Limousine).

Motori360.it-Mercedes-Benz CES2018-06

Al prossimo CES (Consumer Electronic Show) in programma a Las Vegas nei primi giorni di gennaio 2018, Mercedes-Benz presenterà quindi l’innovativo sistema di infotainment MBUX (Mercedes Benz User Experience). Al momento non sono stati comunicati i dettagli, ma dalle prime immagini diffuse dalla Casa di Stoccarda si può se non altro vedere quale sarà il suo aspetto, che di fatto cambierà l’attuale visione del cruscotto. Dalle prime anticipazioni, la Classe A nell’allestimento entry level avrà 2 display da 7”, mentre le versioni di più alto livello avranno 2 schermi da 10,25”, oppure uno da 7” affiancato da un altro da 10,25”.

Questo nuovo evoluto, e per certi versi futurista, sistema dotato di «intelligenza artificiale» e di un «sistema operativo intuitivo», dal primo semestre 2019 sarà presente anche sulla nuova Classe B MPV, GLA, CLA 4 porte e Shooting Brake, e da settembre sull’attesa e inedito crossover GLB.

Al CES, Mercedes-Benz esporrà anche il concept EQA, la smart vision EQ fortwo, la show car Mercedes-AMG Project ONE e la Classe S Saloon che proprio a Las Vegas ha concluso l’Intelligence World Drive attraverso i cinque continenti con i test che hanno consentito agli esperti del marchio di raccogliere preziose informazioni sulla guida autonoma in ogni condizione di traffico.

[ Paolo Pauletta ]

 

 

Print Friendly, PDF & Email