Home > News > Scrambler, da un anno anche a tavola

Scrambler, da un anno anche a tavola

Il 19 dicembre lo Scrambler Ducati Food Factory di Bologna spegne la sua prima candelina in un evento che unisce la passione per le due ruote a musica, cibo e divertimento.

Sono passati 55 anni da quando Ducati ha presentato al mondo lo Scrambler, innovativa serie di moto lanciata prima negli Stati Uniti e poi in Italia, su sollecitazione dell’importatore Usa che chiedeva una motocicletta versatile per la Route66 ma in grado di affrontare anche gli sterrati delle Montagne Rocciose.

Motori360_Scrambler_Ducati_Food_Factory_01

Oggi la Casa di Borgo Panigale ha in listino 11 versioni di questa moto divenuta un’icona di moda e stile. Scrambler è un marchio ormai così cool che un anno fa è stato inaugurato a Bologna il primo «Scrambler Ducati Food Factory»: all’interno di un capannone industriale degli anni ’50 in via Stalingrado 27 è allestito un ristorante da 130 coperti che unisce la buona cucina romagnola alla passione made in Italy per le due ruote, con moto e componenti ad impreziosire lo spazio dove si gustano pizze, piadine, tortellini e piatti tipici del territorio.

Il 19 dicembre il locale si veste a festa per spegnere la sua prima candelina e le moto sono le protagoniste del mega party. Riflettori puntati sulle novità 2018 ammirate all’EICMA: i nuovi modelli Scrambler 1100, 1100 Sport e 1100 Special, oltre alla speciale «Desert Sled Black» con forte personalizzazione offroad e grafiche a tre colori su serbatoio e forcelle, accompagnata dalla «Street Classic» con un’anima più stradale sottolineata dalle cromature sugli scarichi. 

Print Friendly, PDF & Email