Home > Automotive > Un nuovo turbo 2.0 litri per la Cadillac ATS

Un nuovo turbo 2.0 litri per la Cadillac ATS

Un nuovo propulsore quattro cilindri turbo 2.0 dalle prestazioni elevatissime sarà montato per la prima volta sulla nuova Cadillac ATS, la berlina compatta di lusso che sarà ufficialmente presentata al North American International Auto Show di Detroit il prossimo Gennaio.

Il motore a iniezione diretta avrà una potenza di circa 273.3 cavalli (201 kW) e grazie ai suoi 135 cavalli per litro sarà uno dei più potenti sul mercato, superando i propulsori più performanti di concorrenti quali Audi, BMW e Mercedes. «Questo motore rappresenta la combinazione perfetta per la nuova ATS, che sarà una berlina di lusso dalle prestazioni eccellenti, ha dichiarato Don Butler -vice presidente Marketing Globale di Cadillac-. Il motore 2.0T è reattivo e la sua potenza segue una curva eccezionalmente lineare che renderà la ATS agile, veloce e divertente da guidare».

Il nuovo 2.0T è l’elemento di spicco di un’ampia gamma motori che equipaggerà la ATS. L’inizio della produzione di questa vettura è previsto per la prossima estate. In alcuni mercati Cadillac offrirà sulla ATS anche un motore quattro cilindri aspirato da 2.5L e un propulsore V-6 da 3.6L.

Il 2.0T sfrutta le tecnologie avanzate già presenti sui precedenti motori turbo GM, caratterizzati da interventi che aumentano efficienza, durata e sofisticazione. Tra gli elementi distintivi del 2.0T troviamo: motore twin cam a iniezione diretta con quattro valvole per cilindro con valvole a fasatura variabile; turbo twin scroll con intercooler aria/aria; albero a gomiti in acciaio forgiato con albero di controbilanciamento modulare e pompa dell’olio bistadio a cilindrata variabile con raffreddamento spray dei pistoni. L’attrito generale del motore è ridotto fino al 16 %, una diminuzione che si traduce in una erogazione più efficiente della potenza. Si sono utilizzate tecniche proprietarie di analisi computazionale della dinamica dei fluidi per sviluppare un nuovo sistema di combustione con un rapporto di compressione più elevato, che ha contribuito a migliorarne l’efficienza. «Il 2.0T è uno dei motori più avanzati ed efficienti nella sua categoria e contribuisce a un eccezionale equilibrio tra prestazioni ed elevata efficienza in termini di consumi, ha specificato Mike Anderson -responsabile tecnico del motore 2.0T-».

La coppia del 2.0T segue una curva ampia e raggiunge il 90 per cento della massima performance (353 Nm) tra i 1.500 e i 5.800 giri, garantendo alla ATS una sensazione di potenza immediata, alla partenza dopo uno stop al semaforo o in caso di manovre a velocità elevate, per esempio nei sorpassi. Il turbocompressore genera fino a 20 libbre di spinta e il twin scroll contribuisce a ottimizzare la potenza disponibile, eliminando virtualmente qualsiasi ritardo del turbo e contribuendo a erogare la potenza in una fascia più ampia. «Questo motore è emozionante perché risulta potente e reattivo quando serve, ma allo stesso tempo è efficiente per quanto riguarda i consumi, e rende la ATS un veicolo assolutamente competitivo sui mercati globali, ha aggiunto Anderson».

Con 135 cv/L, il turbo quattro cilindri 2.0T della ATS dispone della maggiore densità di potenza tra i principali concorrenti: Cadillac ATS 2.0T (133.6 cv/L); Audi A4 2.0L turbo (106 cv/L); BMW 328i 2.0T (123 cv/L); Mercedes-Benz C250 CGI 1.8LT (113 cv/L)

Ulteriori particolari sulla ATS verranno annunciati al Salone di Detroit 2012. La ATS verrà costruita nello stabilimento di Lansing Grand River insieme alle Cadillac CTS benzina, Coupé e Sport Wagon e alle potentissime V-Series.

Print Friendly, PDF & Email