Home > News > Nissan Italia amplia la rete di ricarica nell’ambito del progetto EVA+

Nissan Italia amplia la rete di ricarica nell’ambito del progetto EVA+

Da oggi tutti i clienti Nissan potranno ricaricare il proprio veicolo elettrico – negli orari di apertura dei centri – anche presso le concessionarie Nissan «Autoveicoli Erzelli» di Genova, «Ceccato Automobili» di Vicenza, «Chiappetta Motori» di Rende (CS) e «Comer Sud» di Catania; queste quattro nuove installazioni portano a 13 i punti di ricarica rapida con standard CHAdeMO installati presso un Dealer della Rete italiana di Nissan.

Motori360_autoveicoli-erzelli

Nissan è inoltre tra i principali partner del progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), di cui Enel è capofila, e per il quale è stato firmato un accordo di finanziamento per un valore massimo di 4,2 milioni di euro con l’agenzia incaricata dalla Commissione europea, INEA.

Grazie ad EVA+ verranno realizzate, lungo i corridoi autostradali e i principali assi di circolazione in Italia e in Austria, 200 stazioni di ricarica veloce «multi-standard» in grado di servire tutte le tecnologie di ricarica veloce (ricarica in AC, CSS Combo 2, CHAdeMO). Di queste 200 stazioni, 180 saranno del tipo Fast Recharge Plus e saranno realizzate in Italia da Enel.

Motori360_comer-sud

Il potenziamento della rete infrastrutturale di ricarica rapida accessibile al pubblico riveste una rilevanza strategica fondamentale per la diffusione della mobilità sostenibile. Garantendo la possibilità di ricarica tra un centro urbano e l’altro e ed estendendo quindi, di fatto, l’autonomia del veicolo elettrico, gli automobilisti potranno sentirsi liberi di varcare l’ambito urbano e di effettuare viaggi di lunga percorrenza a zero emissioni.

Ad oggi, i punti di ricarica rapida in Europa sono circa 2.300 e Nissan ne promuove costantemente l’implementazione, tanto a livello privato, quanto nelle aree accessibili al pubblico, attraverso partnership con le principali utilities e affiancando le istituzioni e i principali stakeholder del settore, a livello nazionale e locale.

Print Friendly, PDF & Email