Home > Automotive > 4x4 > Mercedes-Benz Classe G Model Year 2018, ultimi test prima del debutto

Mercedes-Benz Classe G Model Year 2018, ultimi test prima del debutto

Sempre uguale, ma tutta diversa! Più larga, più leggera, più efficiente

Motori360MercedesG-MY2018-02

Sembra un gioco di parole, ma in effetti è proprio così. La Classe G continua ad essere un must nel segmento degli off-road di razza, senza voler fare paragoni, è l’unico rimasto dopo la scomparsa del LR Defender e l’aria di rinnovamento in casa Jeep. Con una clientela ancora molto vasta che apprezza questo modello, la Casa con la Stella a 3 punte preferisce migliorarlo in quei punti che, se da un lato fanno parte del suo DNA, dall’altro lo penalizzano.

Motori360MercedesG-MY2018-03

Più leggera per una maggiore efficienza 

Motori360MercedesG-MY2018-04

Uno di questi è il peso, spostare una massa di oltre 25 quintali a vuoto, non consente di contenere il consumo di carburante, nonostante l’avanzata tecnologia dei propulsori Mercedes.

Perciò il G-Klasse Geländewagen Model Year 2018, che vedremo al prossimo Salone di Francoforte, peserà sensibilmente meno, dai 200 ai 400 kg a seconda delle versioni e motorizzazioni.

Motori360MercedesG-MY2018-05

Ultimi test prima del debutto al Salone di Francoforte

Motori360MercedesG-MY2018-06

Già dalla scorsa estate un consistente numero di «muletti» tradizionalmente camuffati, sono stati sorpresi in giro per l’Europa, qualcuno in Germania, altri in Spagna, per i test alle «alte temperature», alcuni con targa tedesca, altri con «targa prova» austriaca, d’altra parte li costruiscono a Graz nello stabilimento Magna Steyr.

Motori360MercedesG-MY2018-07

Di questo inverno le ultime foto di quei muletti nel nord della Svezia, per gli ultimi test invernali con i nuovi motori.

Nuovi propulsori sia benzina che Diesel con 6 cilindri in linea

Essendo un modello di nicchia, le motorizzazioni del nuovo Classe G sono adeguate al veicolo. Il più richiesto sarà senz’altro il 350d sul quale non ci sarà più il V6 da 3 litri e 245 cv, bensì il nuovissimo 3 litri con 6 cilindri in linea (OM656) da 313 cv, lo stesso che debutterà sulla Classe S in occasione del suo restyling.

Poi ci sono le versioni top di gamma Mercedes-AMG; abbandonato il V8 biturbo da 5,5 litri da 570 cv, il G63 sarà equipaggiato con il nuovo V8 biturbo da 4 litri (M176) e 476 cv, 100 cv in meno, ma efficienza migliorata senza penalizzare le prestazioni. Se poi qualcuno vuole esagerare (ma saranno in pochi), in listino rimane il G65 con il V12 da 6 litri e 630 cv.

Probabile anche un inedito G43 con il 6 cilindri in linea (M256) da 3 litri e almeno… 408 cv.

Motori360MercedesG-MY2018-13

100 mm più larga

Motori360MercedesG-MY2018-12

Come precedentemente detto, la nuova Classe G, rimane esteticamente uguale e disponibile solo nella versione Wagon. L’aggiornamento più evidente riguarda la sua larghezza, incrementata di +100 mm. Valore che non va a modificare il corpo vettura e di conseguenza l’abitabilità che rimane invariata. I centimetri in più sono dovuti alle carreggiate maggiorate per una migliore stabilità su strada e ai relativi codolini passaruota.

Motori360MercedesG-MY2018-14

Le versioni Mercedes-AMG saranno invece caratterizzate da un aspetto più muscoloso grazie ad un paraurti più aggressivo, prese d’aria supplementari e terminali di scarico maggiorati.

Motori360MercedesG-MY2018-15

A tal proposito, nel corso degli ultimi test, gli ingegneri erano impegnati per far sì che il sound sia adeguato all’esuberanza del modello.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email